smart working

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
15
Oct

SMART WORKING OPPORTUNITA’ PER TUTTI

La UIL FPL del Lario ha preso atto delle considerazioni rappresentate dal Presidente di Confartigianato Lecco in merito alla questione dello smart working nella pubblica Amministrazione e certamente su un aspetto concordiamo con lui ovvero che molto c’è ancora da fare per migliorare la digitalizzazione della p.a. .

A nostro avviso però è necessario affrontare e analizzare il tema del lavoro agile ad ampio raggio perchè l’esperienza che stiamo vivendo non è certamente connessa ad una situazione ordinaria pertanto è del tutto naturale che anche l’istituto dello smart working possa risentirne sotto certi profili.

L’unico aspetto positivo di questo periodo è che finalmente la pubblica Amministrazione e se vogliamo anche il mondo privato si è reso conto che lo smart working anche da noi è possibile e che finalmente abbiamo l’opportunità di utilizzare l’istituto al pari di altri Paesi Europei.

Nell’immediato siamo consapevoli che occorre porre investimenti importanti in termini di ammodernamento e di processi di digitalizzazione a cui non eravamo ne pronti ne preparati per questo siamo convinti che insieme si possano mettere in atto tutte le azioni per un piano di ammodernamento delle infrastrutture digitali. Su questo aspetto crediamo che anche Confartigianato possa insieme a noi essere attore per un processo di cambiamento senza precedenti.

Lo smart working attuale dicevamo è principalmente uno strumento dell’emergenza e dove ci sono disagi siamo dell’opinione che non siano solo per cittadini e imprese che  a cui rendere i servizi ma anche per coloro che materialmente sono impegnati a renderli e che nononstante le mille difficoltà di sistema, di strumenti e di digitalizzazione dei processi stanno comunque facendo il possibile per non creare difficoltà all’utenza.

La UIL FPL del Lario manifesta ampia disponibilità a trovare soluzioni e confronti  verso tutti i soggetti che credono all’opportunità creata dal lavoro agile perchè in fondo, dobbiamo saper cogliere anche gli effetti positivi creati dalla gestione attuale ovvero, dall’incremento della produttività, dal miglioramento delle condizioni di lavoro e l’avvio di azioni concrete per la conciliazione tempi di vita e di lavoro.

Se vogliamo realmente migliorare la nostra condizione dobbiamo anche passare dal cambiamento all’approccio psicologico che molti Amministratori hanno verso lo smart working rigettando come lavoro, tutto ciò che non è collegato alla presenza fisica in ufficio.

Oggi sappiamo che non è più solo questo.  

Si può lavorare con la stessa produttività e anche migliorandone i risultati con un nuovo concetto di lavoro e paradossalmente si può migliorare la condizione di Lavoratore e Cittadino e rendere questo Paese un pò più vicino a quanti già tanti lavoratori e cittadini fanno in Europa.

Questa è la sfida che dobbiamo cogliere e su questo ci vogliamo confrontare.

Lecco, 15 ottobre 2020

 Scarica il comunicato

 

                                                                                           Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                 Vincenzo Falanga

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close