Displaying items by tag: lecco

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
20
Oct

Fac simile per la richiesta dei permessi straordinari genitori / quarantena figlio minore 14 anni convivente

Scarica il modello Enti Locali COMO - LECCO

Scarica il modello per ASST LARIANA

Un genitore lavoratore dipendente puo' svolgere  la  prestazione di  lavoro  in  modalita'  agile  per  tutto  o  parte  del   periodo corrispondente alla durata della quarantena  del  figlio  convivente, minore di anni quattordici, disposta dal Dipartimento di  prevenzione della  ASL o ATS competente. 

Nel caso di impossibilità di effettuare lavoro agile e comunque in  alternativa  alla misura  di  cui  sopra,  uno  dei  genitori,  alternativamente all'altro, puo' astenersi dal lavoro per tutto o  parte  del  periodo corrispondente alla durata della quarantena  del  figlio,  minore  di anni quattordici, disposta disposta da ASL o ATS.

.

Per i periodi  di  congedo  fruiti  in alternativa al lavoro agile  e' riconosciuta, in luogo della retribuzione pari  al  50  per  cento  della  retribuzione  stessa, calcolata secondo quanto previsto dall'articolo 23  del  testo  unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno  della maternita' e della paternita'.

Per i giorni in cui un genitore già fruisce di lavoro agile o di permessi straordinari del presente decreto, l'altro genitore non puo' chiedere di  fruire  di  alcuna delle predette misure.

Un piccolo passo avanti ma non del tutto suffiente a garantire le casiste che potrebbero verificarsi con la gestione della quarantena, a nostro avviso andava comunque considerato obbligatorio lo smart working per uno dei genitori affinchè si possa gestire la criticità della situazione familiare.

Le misure al momento sono confermate fino al 31.12.2020 pertanto occorre individuare le risorse per la seconda parte dell'anno scolastico.

 

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL del Lario

Scarica decreto legge 

Scarica Volantino

                             

20
Oct

DM - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - LAVORO AGILE

 

Si rinvia all'allegata documentazione - DM Pubblica Amministrazione Lavoro Agile

19
Oct

HAI PROBLEMI AD ATTIVARE LO SPID? TI AIUTIAMO NOI

A seguito di diverse sollecitazioni pervenute dai nostri associati, la Segreteria UIL FPL del Lario ha previsto un servizio di supporto per la gestione e attivazione dello SPID (Identità digitare per accesso ai servizi della pubblica amministrazione).

Il servizio è prenotabile contattando Stefania Casciello funzionaria UIL FPL del Lario e riservato agli iscritti UIL FPL della nostra Categoria.

Si ricorda che è necessaria la seguente documentazione: Carta Identità, Codice Fiscale, una mail attiva, numero di cellulare e proprio smartphone.

Sperando come sempre di fare cosa gradita, con l’occasione vi auguriamo Buon lavoro.

Il Segretario Organizzativo

UIL FPL DEL LARIO

Alessandro Micello

15
Oct

SMART WORKING OPPORTUNITA’ PER TUTTI

La UIL FPL del Lario ha preso atto delle considerazioni rappresentate dal Presidente di Confartigianato Lecco in merito alla questione dello smart working nella pubblica Amministrazione e certamente su un aspetto concordiamo con lui ovvero che molto c’è ancora da fare per migliorare la digitalizzazione della p.a. .

A nostro avviso però è necessario affrontare e analizzare il tema del lavoro agile ad ampio raggio perchè l’esperienza che stiamo vivendo non è certamente connessa ad una situazione ordinaria pertanto è del tutto naturale che anche l’istituto dello smart working possa risentirne sotto certi profili.

L’unico aspetto positivo di questo periodo è che finalmente la pubblica Amministrazione e se vogliamo anche il mondo privato si è reso conto che lo smart working anche da noi è possibile e che finalmente abbiamo l’opportunità di utilizzare l’istituto al pari di altri Paesi Europei.

Nell’immediato siamo consapevoli che occorre porre investimenti importanti in termini di ammodernamento e di processi di digitalizzazione a cui non eravamo ne pronti ne preparati per questo siamo convinti che insieme si possano mettere in atto tutte le azioni per un piano di ammodernamento delle infrastrutture digitali. Su questo aspetto crediamo che anche Confartigianato possa insieme a noi essere attore per un processo di cambiamento senza precedenti.

Lo smart working attuale dicevamo è principalmente uno strumento dell’emergenza e dove ci sono disagi siamo dell’opinione che non siano solo per cittadini e imprese che  a cui rendere i servizi ma anche per coloro che materialmente sono impegnati a renderli e che nononstante le mille difficoltà di sistema, di strumenti e di digitalizzazione dei processi stanno comunque facendo il possibile per non creare difficoltà all’utenza.

La UIL FPL del Lario manifesta ampia disponibilità a trovare soluzioni e confronti  verso tutti i soggetti che credono all’opportunità creata dal lavoro agile perchè in fondo, dobbiamo saper cogliere anche gli effetti positivi creati dalla gestione attuale ovvero, dall’incremento della produttività, dal miglioramento delle condizioni di lavoro e l’avvio di azioni concrete per la conciliazione tempi di vita e di lavoro.

Se vogliamo realmente migliorare la nostra condizione dobbiamo anche passare dal cambiamento all’approccio psicologico che molti Amministratori hanno verso lo smart working rigettando come lavoro, tutto ciò che non è collegato alla presenza fisica in ufficio.

Oggi sappiamo che non è più solo questo.  

Si può lavorare con la stessa produttività e anche migliorandone i risultati con un nuovo concetto di lavoro e paradossalmente si può migliorare la condizione di Lavoratore e Cittadino e rendere questo Paese un pò più vicino a quanti già tanti lavoratori e cittadini fanno in Europa.

Questa è la sfida che dobbiamo cogliere e su questo ci vogliamo confrontare.

Lecco, 15 ottobre 2020

 Scarica il comunicato

 

                                                                                           Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                 Vincenzo Falanga

13
Oct

Servizio denominato “Sportello al cittadino per le VMC”

 

 

Il cittadino lavoratore, previa autenticazione tramite le credenziali necessarie per l’utilizzo dei
servizi telematici INPS[1], può accedere, dal portale web dell’Istituto, attraverso la sezione
dedicata ai “Servizi Online”, allo “Sportello al cittadino per le VMC”. Il servizio consente,
attraverso la navigazione fra diverse funzioni, di seguito illustrate, la comunicazione e la
gestione, nell’ambito di un evento di malattia, di una diversa reperibilità, rispetto a quella
comunicata precedentemente con il certificato di malattia in corso di prognosi o anche con
altra comunicazione.
 
Scarica la documentazione

 

13
Oct

DPCM - 13 OTTOBRE 2020 - LA DOCUMENTAZIONE

 

Le misure di contenimento del nuovo DPCM del 13 ottobre 2020 -  Scarica la documentazione

13
Oct

DPCM - 13 OTTOBRE 2020 - LA DOCUMENTAZIONE

 

Le misure di contenimento del nuovo DPCM del 13 ottobre 2020 -  Scarica la documentazione

17
Sep

Pacchetto formativo di preparazione ai concorsi CPI di Regione Lombardia

16
Sep

Sciopero Sanità privata - 16 settembre 2020

Dalle notizie che ci giungono dalle strutture ospedaliere della Provincia di Como e Lecco, il dato di partecipazione allo sciopero ha raggiunto picchi elevati come non si verificava da tanto tempo.

Permangono le condizioni difficili in cui versa lo stato del rinnovo del contratto della sanità privata ma grazie al supporto dei lavoratori e delle lavoratrici che oggi hanno scioperato proseguiremo la nostra vertenza a sostegno del rinnovo contrattuale.

14 anni sono troppi e non possiamo ulteriormente attendere la definitiva sottoscrizione ed è per questo che la UIL FPL del Lario congiuntamente alle altre sigle darà battaglia per il riconoscimento economi, giuridico e professionale di miglia di addetti che tutti giorni con sacrificio, dedizione e senso di appartenenza svolgono il loro lavoro a tutela della salute pubblica.

Alessandro Micello

Segretario Organizzativo UIL FPL DEL LARIO

14
Sep

Ordinanza n. 690 del 31.7.2020 - Dipartimento della Protezione civile

Ordinanza dipartimento protezione civile n. 690 del 31.7.2020

Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario

SCARICA IL FILE COMPLETO


In ragione della disposizione del Dipartimento della Protezione civile, in oggetto citata, vi specifichiamo quanto previsto per il personale degli Enti Locali.

L’ordinanza prevede che Province e Regioni operino una ricognizione delle prestazioni di lavoro straordinario prestate dal personale non dirigenziale in servizio presso le Direzioni e le Agenzie di protezione civile delle Regioni e Province direttamente impegnato nelle attività connesse all’emergenza.

Detta ricognizione è effettuata sulla base delle prestazioni di lavoro straordinario effettivamente rese, oltre i limiti previsti dai rispettivi ordinamenti, dal predetto personale non dirigenziale, per il periodo dal 31 gennaio al 31 luglio 2020. I medesimi Soggetti attuatori provvedono al relativo ristoro, entro il limite mensile massimo di 50 ore pro-capite.


Ai titolari di incarichi dirigenziali, di posizione organizzativa ed al personale che già percepisce indennità omnicomprensive in servizio presso le Direzioni e le Agenzie di protezione civile delle Regioni e Province direttamente impegnati nelle attività connesse all’emergenza, ove il Soggetto attuatore riconosca la migliore condizione applicabile, è riconosciuta, per il periodo dal 31 gennaio al 31 luglio 2020, una indennità mensile pari al 30% della retribuzione mensile di posizione e/o di rischio prevista dai rispettivi ordinamenti, ovvero pari al 15% della retribuzione mensile complessiva ove i contratti di riferimento non contemplino la retribuzione di posizione, commisurata ai giorni di effettivo impiego, per il periodo sopra indicato, in deroga alla contrattazione collettiva di comparto.

Al personale titolare di posizione organizzativa o percettore di indennità omnicomprensiva è possibile riconoscere in alternativa una delle due misure la cui verifica della miglior condizione applicabile è effettuata dall’Ente.

Le disposizioni di cui sopra si applicano anche al personale di protezione civile degli Enti Province impegnato nelle attività connesse all’emergenza e individuato dalle Regioni. 

C.O.C. - I Comuni presso cui è stato attivato il Centro operativo comunale al fine di fronteggiare l’emergenza in rassegna sono autorizzati a riconoscere in favore del personale non dirigenziale dei servizi di protezione civile, direttamente impegnato nelle attività connesse all’emergenza, prestazioni di lavoro straordinario effettivamente rese, oltre i limiti previsti dai rispettivi ordinamenti, nel limite di 50 ore pro-capite, per il periodo dal 31 gennaio al 31 luglio 2020.
I Comuni presso cui è stato attivato il Centro operativo comunale al fine di fronteggiare l’emergenza in rassegna sono autorizzati a riconoscere in favore dei titolari di incarichi dirigenziali, di posizione organizzativa ed al personale che già percepisce indennità omnicomprensive in servizio presso i servizi di protezione civile, direttamente impegnati nelle attività connesse all’emergenza, una indennità mensile pari al 30% della retribuzione mensile di posizione e/o di rischio prevista dai rispettivi ordinamenti, ovvero pari al 15% della retribuzione mensile complessiva ove i contratti di riferimento non contemplino la retribuzione di posizione, commisurata ai giorni di effettivo impiego, per il periodo dal 31 gennaio al 31 luglio 2020, in deroga alla contrattazione collettiva di comparto.

Gli oneri aggiuntivi sono posti a carico delle risorse stanziate per l’emergenza, che verranno assegnate ai Soggetti attuatori Presidenti di Regione o di Provincia.
Le disposizioni di cui alla presente ordinanza si applicano in deroga ai limiti previsti dall’articolo 23, comma 2, del decreto legislativo 25 luglio 2017, n. 75 e dai rispettivi Contratti collettivi nazionali di lavoro.

Considerato che le misure contenute nella circolare sono di carattere eccezionale e straordinario, si auspica di aver fornito a tutti i nostri Delegati ed RSU uno strumento consapevole e di conoscenza per la gestione delle diverse dinamiche di contrattazione.

Fraterni Saluti.

Milano, 14 settembre 2020

Il Segretario Responsabile Enti Locali

UIL FPL Lombardia

Vincenzo Falanga

Contatti

Vincenzo Falanga

Cell. 320.8160615

e- mail : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close