lecco

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
18
Jan

SCHEMA CONGEDI PER FIGLI MINORI - circolare INPS n 2_2021

14
Jan

RICOSTITUZIONE DI CARRIERA DIRIGENZA MEDICA CONTATTA LA UIL FPL DEL LARIO

COMO, 14 Gennaio 2021

 

RICOSTITUZIONE DI CARRIERA

VERTENZA DIRIGENZA MEDICA

 

 

Il Vigente CCNL della Dirigenza Sanitaria stipulato in data 19.12.2019 prevede la ricostituzione di carriera.

 

Infatti, tutti i periodi lavorati, anche non in via continuativa ed a tempo determinato sono utili per il raggiungimento delle soglie di anzianità e il relativo trattamento economico sia per la retribuzione di posizione fissa (a 5, 15 e 20 anni) che per l’indennità di esclusività di rapporto (a 5 e 15 anni). 

 

Sino ad oggi non era così in quanto interruzioni anche di un solo giorno azzeravano l’anzianità sia per la posizione che per l’esclusività, ed inoltre il rapporto di lavoro a tempo determinato non era utile per il raggiungimento dell’anzianità di 5 anni per gli incarichi e la retribuzione di posizione.

 

Da ciò ne discende, di fatto, che per molti sanitari si tratta di una vera e propria ricostruzione di carriera con evidente raggiungimento anticipato dei traguardi professionali ed economici.

 

La UIL FPL DEL LARIO, attesa l'inerzia di alcune amministrazioni, intende ora promuovere una formale iniziativa nei confronti delle ASST e ATS di competenza a favore sia dei propri iscritti sia di chi deciderà di iscriversi alla nostra Organizzazione.

Per poter dare pratica attuazione a detta iniziativa è necessario che l'iscritto, o l'iscrivendo, forniscano alla UIL FPL DEL LARIO specifica delega a procedere, unitamente a copia del documento di identità in corso di validità. 

 

Dovranno, altresì, precisare se hanno già presentato domanda di ricostruzione di carriera alla propria amministrazione ed in quale data ed in tal caso dovranno, se in possesso, produrne copia, in caso contrario fornire dichiarazione dei servizi pregressi oggetto di riconoscimento.

Ottenuto il mandato ad adempiere la UIL FPL DEL LARIO inviterà l'Amministrazione interessata a procedere alla ricostruzione di carriera entro un termine ragionevolmente breve, trascorso negativamente il quale porrà in mora l'amministrazione ed in caso di esito ulteriormente negativo adirà le vie legali, avanti il competente giudice del lavoro, sostenendo l'onere, ad eccezione delle spese di deposito dell'atto di citazione.

 

E' appena il caso di evidenziare che la mancata ricostruzione di carriera comporta per il dirigente sanitario un danno di natura patrimoniale e se il petitum correlato non viene preteso e riscosso nel quinquennio interviene la prescrizione dello stesso, così come previsto dal codice civile.

Per ogni utile informazione ed adempimento potrai contattare il nostro dirigente sindacale responsabile territorialmente Davide Ballabio,(già direttore dell'UO risorse umane dell' AO Sant'anna di como) ai seguenti indirizzi:

mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - cell. 3472210822

SCARICA NOTA E VOLANTINO

 

12
Jan

Master Coordinamento Professioni Sanitarie

Carissime Iscritte e Carissimi Iscritti, trasmettiamo in allegato i nuovi master di cui:


•Master Universitario per il Coordinamento nelle Professioni Sanitarie;

•Master Universitario in Infermieristica ed Ostetricia Legale e Forense;
•Master Universitario in Area Critica ed emergenza sanitaria;
•Master Universitario in Management delle cure primarie e territoriali.


NB. solo per il Master in Coordinamento delle Professioni Sanitarie, si sperimenterà un costo di accesso per gli iscritti di 650,00 Euro e cioè pari al 50% del costo totale.
Nella brochure troverete tutte le info a riguardo.


Ancora un ottimo servizio per i nostri iscritti.

La Segreteria Territoriale della Uil Fpl del Lario

 

scarica la brochure

04
Jan

LEGGE DI BILANCIO PER IL 2021 : SINTESI E PUNTI DI INTERESSE

Como, 4 Gennaio 2021

 

Iscritti UIL FPL DEL LARIO

 

 

Oggetto: sintesi legge di Bilancio

               Carissimi,

Buon Anno e buon rientro da questo breve periodo festivo, vi invio una sintesi della Legge di Bilancio 2021 (legge n. 178/2020).

Sono stati evidenziati i punti salienti che riguardano i nostri settori nonché alcuni aspetti che impattano sulla vita quotidiana dei lavoratori:

Indice:

•                  Assegno Unico;

•                  Stabilizzazione del cuneo fiscale;

•                  Esonero contributi assunzioni;

•                  Fondo a sostegno delle lavoratrici Madri;

•                  Congedo per Paternità;

•                  Fondo per l'assistenza psicologica in caso di morte dei figli;

•                  Proroga bonus edilizi;

•                  Bonus idrico;

•                  Superbonus 110%;

•                  Assunzioni a tempo determinato nei Comuni;

•                  Contributi per l'acquisto di veicoli elettrici;

•                  TFR Lavoratori in società cooperative;

•                  Fondo a sostegno della Parità di genere;

•                  Rinnovo dei contratti a Tempo determinato;

•                  Proroga CIG Covid;

•                  Esonero versamenti contributi per le aziende che non hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali;

•                  Proroga del blocco dei licenziamenti fino al 31 marzo;

•                  proroga opzione Donna;

•                  proroga APE sociale;

•                  Isopensione o esodo dei lavoratori;

•                  Part-time verticale o ciclico calcolo dei contributi;

•                  Proroga finanziamento indennità ordine pubblico;

•                  Bonus Bebè;

•                  Congedo Paternità proroga anno 2021 e incremento da 7 a 10 giorni (LAVORATORI PRIVATI);

•                  Sostegno lavoratrici Madri con figli disabili;

•                  Contributo per il locatore che riduce il canone;

•                  Indennità di continuità reddituale e operativa;

•                  indennità di esclusività Dirigenti Medici;

•                  indennità specifica infermieristica;

•                  remunerazione delle prestazioni correlate alle particolari condizioni di lavoro personale SSN;

•                  indennità di tutela del malato per professioni sanitarie e OSS;

•                  contratti di formazione specialistica dei medici;

•                  Impiego di personale sanitario nel Servizio sanitario nazionale;

•                  Personale sanitario;

•                  Formazione in materia sanitaria e sui medici di medicina generale;

•                  Fondo tutela vista;

•                  acquisto dei vaccini anti SARS-CoV-2;

•                  medici specializzandi a partire dal primo anno di corso della scuola di specializzazione sono chiamati      a concorrere allo svolgimento dell’attività di profilassi vaccinale;

•                  Manifestazione di interesse del commissario straordinario per il reclutamento di personale sanitario;

•                  Prestazioni aggiuntive del personale dipendente;

•                  Somministrazione dei vaccini in farmacia;

•                  Lavoratori fragili;

•                  Studenti fuori sede, bonus per l’affitto;

•                  Card cultura 18 anni;

•                  Bonus TV 4.0;

•                  Bonus per abbonamenti a quotidiani, riviste e periodici;            2

•                  Kit digitalizzazione;

•                  Rifinanziamento del Fondo morosità incolpevole;

•                  fondo di solidarietà comunale per i servizi sociali e asilo nido;

•                  Contributi assunzioni assistenti sociali;

•                  Finanziamento perequativo CCNL 2019-2021;

•                  Utilizzo Risparmi straordinari e buoni pasto per finanziare welfare o performance;

•                  Incremento fondo per i rinnovi CCNL;

•                  Deroghe assunzioni personale polizia locale a tempo determinato;

•                  Deroga all’articolo 23 comma 2 del D.lgs. 75/2017 per finanziamento straordinario

•                  Polizia;

•                  Locale di Comuni, Province e Città Metropolitana anche per il 2021;

•                  Fondo per riforma della polizia locale;

•                  Bonus per depuratori acqua;

•                  Lotteria scontrini e cashback;

•                  Abrogazione dell'imposta money transfer;

•                  Fondo indennizzo risparmiatori.

CLICCA QUI PER SCARICARE

               Fraterni Saluti.

       Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

              Vincenzo Falanga

21
Dec

Lavoro Agile: nessun compenso forfettario secondo parere Funzione pubblica

Le pubbliche amministrazioni non possono sottoscrivere accordi integrativi che riconoscano al proprio personale dipendente in smart working una somma forfettaria pro-capite per ogni giornata lavorativa prestata nel periodo emergenziale, a titolo di ristoro per consumi energetici e telefonici domestici. Questo è il nuovo chiarimento della Funzione Pubblica, nulla cambia invece per il riconoscimento del buono pasto che rimane opportunità in coerenza anche con le richieste delle OO.SS.

Leggi il parere

07
Dec

PRESIDIO SIMBOLICO ASST DI LECCO - SCIOPERO PUBBLICO IMPIEGO

COMUNICATO STAMPA

SCIOPERO DEL PUBBLICO IMPIEGO - 9 DICEMBRE 2020

I PERCHE’ DI UNO SCIOPERO NON COMPRESO

Lo sciopero proclamato per 9 dicembre 2020 da FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UIL PA è l'inevitabile conseguenza delle richieste inascoltate e delle ripetute sollecitazioni fatte al Governo per l’apertura delle trattative su diversi temi dell’innovazione, delle assunzioni, della sicurezza e del rinnovo del CCNL di tutti i comparti pubblici.

Non c’è stato dialogo né contrattazione.

Nel nostro sistema democratico costituzionale quando non c’è dialogo tra lavoratori e datore di lavoro, esiste il diritto di rivendicare le proprie richieste anche con forme di mobilitazione collettiva. Questo diritto è lo SCIOPERO, che può essere esercitato anche se il datore di lavoro è lo Stato.

Alcuni intellettuali, politici, opinionisti, parte della stampa, e non solo ritengono che la presa di posizione di CGIL CISL e UIL sia “inopportuna” in questo momento. La proclamazione dello sciopero non è stata fatta a “cuor leggero” anzi è stata una decisione sofferta, nata da un intenso dibattito all’interno del mondo del lavoro pubblico già da qualche mese.

La libertà di pensiero e di espressione nel nostro Paese sono costituzionalmente garantiti, esattamente come il diritto di sciopero. Sono fisiologici i commenti quando ci sono ricadute nell’erogazione dei servizi ma sono inaccettabili e demagogiche le posizioni che mettono in discussione il diritto di sciopero, che ha lo scopo di aprire un confronto per la difesa dei diritti dei lavoratori, a qualunque categoria essi appartengano.

Il 9 dicembre sciopereranno lavoratori che hanno pagato un prezzo altissimo in questa pandemia, lavoratori precari di tutti i settori (circa 350.000), lavoratori che sono sempre più in affanno perché non riescono più a sopperire alle gravi carenze di organico che si sono create per effetto di 20 anni di tagli lineari alla spesa pubblica. Basti pensare che nel solo comparto degli enti locali si sono persi 93.000 addetti in 10 anni.

La spesa pubblica complessiva cresce a ritmi spaventosi e il risparmio arriva solo dai tagli al personale con enorme danno a cittadinanza e imprese e riduzione dei servizi o esternalizzazioni.

L’ex presidente dell’INPS ha dichiarato che i pubblici dipendenti sono privilegiati e propone di applicare anche a loro la cassa integrazione. A chi applicherebbe la cassa integrazione? Agli operatori sanitari, che sono già pochi, oppure al personale dell’INPS che sta elaborando le pratiche di cassa integrazione? Applicherebbe la cassa integrazione al personale educativo dei nidi o ai pochi assistenti sociali che in questo momento con abnegazione e passione assistono centinaia di nuove povertà sul nostro territorio?  Forse questo politico lungimirante e non solo lui assegnerebbe la cassa integrazione ai dipendenti dell’Agenzia delle Entrate che garantiscono le entrate del nostro paese anche con il lavoro di lotta all’evasione fiscale? assegnerebbe la cassa integrazione ai Vigili del Fuoco o la Polizia Locale? Forse i dipendenti comunali o provinciali con le numerose funzioni fondamentali che svolgono per la nostra vita quotidiana? Domande alle quali non occorre dare risposta.

Il 9 dicembre chiederemo con forza, ancora una volta, il rinnovamento della P.A. attraverso i necessari e non più rinviabili investimenti infrastrutturali e tecnologici. Chiederemo investimenti nella formazione e riconoscimento economico delle professionalità. Chiederemo nuovamente di attuare un piano straordinario di assunzione del personale in grado di garantire il necessario turn over del personale cessato al fine di ridare slancio alla P.A. con l’ingresso dei nostri giovani nel mondo del lavoro pubblico. Chiediamo più sicurezza per lavoratrici e lavoratori, ricordando le vittime e i contagiati.

Gli attacchi alla libertà di sciopero sono strumentali e hanno lo scopo di indebolire le nostre rivendicazioni creando divisione e conflitto sociale, proprio quello che è stato finora evitato anche grazie al fondamentale contributo dei servizi pubblici a tutti i livelli e in ogni territorio.

Per questi motivi FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e UIL PA, della provincia di Lecco parteciperanno attivamente allo sciopero del 9 dicembre e invitano tutti gli addetti a fare altrettanto non solo per rinnovare la P.A. ma per aumentarne il valore in termini di servizi e di qualità a tutela dei cittadini di tutto il nostro Paese.

Non possiamo scendere in piazza ma abbiamo deciso di dare voce alla protesta con un presidio (nel rispetto delle normative dell’emergenza), presso la sede dell’Ospedale Manzoni di Lecco dalle 14.30 alle 16.00, durante il quale si terrà la conferenza stampa di CGIL CISL e UIL. Tutte le professioni saranno simbolicamente presenti e daremo loro visibilità proprio nel luogo che in questi mesi ha sofferto di più la carenza d’organico, i ridotti investimenti in termini di risorse umane, economiche e di innovazione.

            le Segreterie                    FP CGIL                 CISL FPL             UIL FPL

                                                        Catello Tramparulo         Nicola Turdo                             Vincenzo Falanga

26
Nov

COMUNICATO STAMPA - VERTENZA LA Nostra Famiglia

 

L’Associazione La Nostra Famiglia aveva già deciso: non siamo più una struttura della sanità privata.

 

Dopo oltre nove mesi di serrate trattative, a nulla sono valse le proposte delle Organizzazioni Sindacali, e gli accorati appelli delle lavoratrici e dei lavoratori, tese a ricercare ogni possibile soluzione per affrontare i veri problemi dell’Associazione, che certamente non risiedono nel personale.

Questa decisione unilaterale è l’ultima di una serie infinta di posizioni assunte dall’Associazione in questi mesi di trattative: cambieranno in maniera padronale il contratto a 1.600 lavoratrici e lavoratori, mentre ai restanti 400 dipendenti concederanno un’applicazione del contratto con un’interpretazione unilaterale.

Il totale disprezzo nei confronti di chi assiste tutti i giorni con impegno le persone più fragili, i bambini, ha fatto saltare tutte le regole, scritte e non scritte. Da ieri l’azienda ha deciso di interrompere ogni forma di dialogo. Questo disprezzo, insieme all’arroganza dei dirigenti, non ci consente di andare oltre: da oggi la mobilitazione diventa lotta e si procede anche con le vertenze legali.

Il nostro primo appello va a Regione Lombardia, al presidente Attilio Fontana e all’assessore al Welfare Giulio Gallera.

Chiediamo a loro, e a tutti i nostri rappresentanti territoriali, di sollevare politicamente la questione.

Con queste decisioni l’Associazione La Nostra Famiglia si pone fuori dalla Sanità Privata: cosa intende fare la giunta regionale lombarda rispetto all’utilizzo di risorse pubbliche per l’accreditamento di strutture sanitarie che però disapplicano vergognosamente il contratto nazionale della sanità privata?

Il secondo appello va alla politica territoriale e nazionale: chiediamo un intervento immediato presso il ministero della Salute. Bisogna fare luce sulle modalità di gestione dell’Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) alla luce delle ultime decisioni.

Il terzo appello, ma vuole essere anche un ringraziamento, lo facciamo ai genitori: in questi mesi sono stati sempre al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori. A loro chiediamo quindi di continuare a supportare le nostre giuste rivendicazioni. Vogliamo che si continuino a garantire cure di alta qualità ai piccoli pazienti.

L’ultimo appello va alla proprietà e all’avvocato che la rappresenta: la decisione che sta assumendo il Cda sta già determinando un cambiamento storico dentro l’Associazione. La virulenza di questi atti determinerà la rottura del rapporto con i dipendenti. Tornate indietro!

Come organizzazioni sindacali abbiamo già inoltrato ai nostri legali centinaia di procure per far partire immediatamente le vertenze individuali.

In queste ore incontreremo a livello locale i nostri legali per sollevare innanzi al Giudice del lavoro e ovviamente non mancherà la protesta, ancora più dura e ferma, che ci porterà a intensificare le iniziative di lotta.

Le segreterie FP CGIL Lecco – CISL FP Monza Brianza e Lecco – UIL FPL del Lario Como e Lecco

 

 

 

26
Nov

SCHEMA CONGEDI PER FIGLI MINORI DI 16 ANNI

26
Nov

Polizia Locale Lecco - cordoglio di UIL FPL - CGIL FP - CISL FP

La scomparsa del Vice Commissario Andrea Marchiori lascia sgomenti e tutti noi senza parole.

Quanto successo merita attenzione e soprattutto una lunga valutazione da parte di tutti, nella logica di migliorare non solo il servizio ma anche le qualità del lavoro di coloro che quotidianamente si trovano ad affrontare aspetti professionali e di vita non sempre facili.

Andrea lascia un vuoto in tutto il Comando e in tutti coloro che hanno saputo apprezzare le qualità umane e professionali.

Ai genitori in primis, ai familiari, al Comandante ed a tutti gli appartenenti alla Corpo di Polizia Locale di Lecco, le più sentite condoglianze.

PER LE SEGRETERIE

CGIL FP LECCO

CISL FP MONZA E BRIANZA

UIL FPL DEL LARIO

C. Tramparulo

N. Turdo

V. Falanga

25
Nov

Rotte le trattative - fumata nera ultimo incontro con la Nostra Famiglia

 

ULTIM'ORA: purtroppo l'ultimo incontro ha avuto l'ennesima fumata nera che nostro malgrado segna la rottura di tutte le trattative. 

UIL FPL - CGIL FP - CISL FP procederanno a breve a produrre un comunicato stampa nazionale per informare tutti i lavoratori della Fondazione.

 Scarica la nota Nazionale

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close