Displaying items by tag: como

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
12
Mar

DPCM -11.3.2020- nuove misure di contenimento

Pubblichiamo I contenuti del DPCM 11 marzo 2020, in sintesi, si tratta del terzo decreto della Presidenza del consiglio in cinque giorni.
Di fatto si tratta di un ulteriore inasprimento delle misure finalizzato a contenere il prima possibile il contagio da Covid 19.
Misure che resteranno in vigore su tutto il territorio nazionale fino al 25 marzo.

 

🔴COSA COMPORTANO IN SOSTANZA LE NUOVE MISURE???🔴

🇮🇹Italia🇮🇹 è zona unica.

📍Chiusura TUTTE attività commerciali, ad eccezione di alimentari e prima necessità (farmacie). QUINDI NESSUNA CORSA AI SUPERMERCATI.*

📍Chiusi totalmente bar e ristoranti (_possibile a domicilio_) parrucchieri, mense e tutte le precedenti chiusure. Le fabbriche e aziende di servizi terziari proteggano i lavoratori e predispongano misure: ferie e chiusure.

📍Garantita attività poste, banche, trasporto pubblico.

📍Limitare ogni spostamento se non estremamente necessario.

📍Tra un paio di settimane vedremo un riscontro di queste misure.

A breve un nuovo Commissario DOMENICO ARCURI con ampi poteri per rafforzare produzione e distribuzione materiali medico-sanitari.

#RESTATEACASA
💪 FORZA...SIAMO UN PAESE FORTE💪 #insiemecelafatemo

10
Mar

Indicazioni comportamenti da attuare direttive dal Ministero

Pubblichiamo le prime indicazioni del DPCM 9 marzo 2020, in vigore da oggi - 10 marzo -.

SUI MOVIMENTI delle PERSONE:
il principio generale è che GLI SPOSTAMENTI SONO DA EVITARE.

Sono ammessi SOLO:

PER COMPROVATE RAGIONI DI LAVORO (attenetevi al tragitto casa-lavoro e siate pronti in caso di controllo a spiegare le ragioni del vostro spostamento, potrete compilare il modulo di autocertificazione);
PER NECESSITA' (ci si muove solo se rimanendo fermi si rischia un danno grave per sé o per altri);
PER RAGIONI SANITARIE (muovetevi solo per questioni sanitarie ma assolutamente

in caso di SINTOMI INFLUENZALI). In questi casi chiamate il medico di famiglia, il numero verde regionale o, in casi di urgenza, il 112 o il 118.

MERCI E GENERI ALIMENTARI circolano liberamente (non ci sono quindi rischi di carenza per approvvigionamenti o generi di necessità).

Sulle ATTIVITA':

STOP a tutte le ATTIVITA' SPORTIVE;

STOP a attività di palestre, impianti e centri sportivi, piscine, centri natatori e centri benessere, centri termali, sociali, ricreativi e culturali;

ESTETISTI e PARRUCCHIERI ma in forma individuale e con uso di mascherina e guanti;

FISIOTERAPISTI purché con rapporto 1/1 e con uso di mascherina e guanti;

STOP per OGNI MANIFESTAZIONE sia in luogo pubblico, privato o aperto al pubblico;

CHIUSURA per i locali come teatri, cinema, discoteche, sale scommesse, pub, scuole di ballo e locali di pubblico spettacolo in genere;

STOP per ogni CERIMONIA, civile o religiosa, compresi i funerali;

Luoghi di culto aperti (senza cerimonie) a condizione di garantire rispetto delle distanze;

STOP per MUSEI e altri LUOGHI DELLA CULTURA;

STOP per ESAMI E CONCORSI, compresi esami per la patente;

BAR e RISTORANTI tra le 6.00 e le 18.00 MA a CONDIZIONE del RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA. In caso di violazione viene disposta la SOSPENSIONE della ATTIVITÀ;

Consegna a domicilio tra le 18.00 e le 6.00;

STOP nei WEEKEND a STRUTTURE DI VENDITA medio/grandi e CENTRI COMMERCIALI;

GENERI ALIMENTARI, FARMACIE E PARAFARMACIE anche nel weekend;

NEGOZI, a CONDIZIONE DEL RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA;

MERCATI nei GIORNI INFRASETTIMANALI;

MERCATI nel WEEKEND;

SERVIZI EDUCATIVI INFANZIA, ATTIVITA' DIDATTICHE E UNIVERSITÀ SOSPESE FINO AL 3 APRILE.

UN INVITO A TUTTI I CITTADINI
👉 Rispettate le prescrizioni, non è un gioco
👉 Evitate assembramenti di persone anche nei luoghi pubblici dove non esiste divieto
👉 Adottate i comportamenti individuali di protezione (lavaggio mani, distanze dagli altri ecc..)
👉 Limitate tutti gli spostamenti allo stretto necessario e solo nei casi espressamente previsti
👉 Per acquisti prediligiamo i negozi all'interno del nostro Comune
👉 Affidatevi SOLO a canali di informazione UFFICIALI.

Ricordiamo, inoltre, che lo spostarsi senza giustificato motivo e l’autocertificare il falso, così come il mancato rispetto della quarantena, laddove prevista, sono condotte sanzionabili penalmente.

Scarica il prontuario

10
Mar

Disposizioni urgenti per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale in relazione all'emergenza COVID-19

 

Ecco il provvedimento per il potenziamento del servizio sanitario nazionale in cui si preve la possibilità di procedere ad un rimpinguamento degli organici sotto varie forme.

L’obiettivo del Decreto-legge n. 14/2020 è quello di rafforzare la rete di assistenza territoriale e le funzioni del Ministero della salute, attraverso l’incremento delle risorse umane e strumentali.
Vengono previsti, pertanto:

  • con l’articolo 1 rubricato “Misure straordinarie per l’assunzione degli specializzandi e per il conferimento di incarichi di lavoro autonomo a personale sanitario” l’assunzione di medici specializzandi, secondo le norme specificate nell’articolo stesso, da destinare allo svolgimento di specifiche funzioni ed il conferimento straordinario di incarichi di lavoro autonomo a personale sanitario in quiescenza;
  • con l’articolo 3 rubricato “Rideterminazione dei piani di fabbisogno del personale delle aziende e degli enti del SSN”, la rideterminazione dei piani di fabbisogno del personale delle aziende e degli enti dell’SSN;
  • con l’articolo 5 rubricato “Incremento delle ore della specialistica ambulatoriale”, l’incremento delle ore della specialistica ambulatoriale.

 

Scarica il Decreto.

09
Mar

Italia "zona rossa" Il nuovo provvedimento

Varato dal CDM in serata il nuovo provvedimento che estende all'intera Penisola il provvedimento di restrizione già varato per la Lombardia il giorno 8 marzo u.s. 

Scarica il nuovo Dpcm 9 marzo 2020

 

 

 

 

Provvedimenti in Lombardia

🔴 Spostamenti in entrata e in uscita e all'interno della regione Lombardia solo per comprovate esigenze lavorative o di salute, consentito rientro a domicilio.

🤒 A chi ha febbre oltre i 37,5 gradi e sintomi da infezione respiratoria è raccomandato di restare nel proprio domicilio

⛔ Divieto assoluto di mobilità per i soggetti positivi al virus

🛍 Centri commerciali aperti solo dal lunedì al venerdì

❌ Chiusi musei, palestre, piscine, teatri, discoteche, locali da ballo e feste, pub e sale giochi, sale scommesse e bingo

⛷ Sospensione delle attività sciistiche

🧑🏻‍💻 Le riunioni di lavoro dovranno essere rinviate e si dovrà privilegiare lo smart working

⚽ Partite e allenamenti a porte chiuse solo per professionisti

⛪ Sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri

📚 Attività didattiche sospese

🍻Bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18 con obbligo di rispetto distanza un metro

In calce il testo completo delle nuove restrizioni valide fino al 3 aprile ⬇

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL DEL LARIO

 

09
Mar

SICUREZZA DEI LAVORATORI – EMERGENZA CORONAVIRUS – DIFFIDA E MESSA IN MORA

La Segreteria Regione UIL FPL di Milano e Lombardia in data odierna ha inviato UNA FORMALE DIFFIDA E MESSA IN MORA a tutte le ASST, ATS, ASP, IRCSS, strutture ARIS e AIOP, affinché mettano in atto ogni utile e straordinaria iniziativa a tutela dei lavoratori e delle lavoratrici che con abnegazione si stanno occupando di questa grave emergenza.


Si chiarisce che l’intendimento della UIL FPL non è certo quello di sottrarsi ad alcun dovere collaborazione con tutte le Autorità e con le ASST, ATS e Cliniche private, specie in un momento d’emergenza come quelle che il Paese sta vivendo, ma, al contrario, grazie alla capillare diffusione di dirigenti sindacali e di iscritti, di concorrere a individuare soluzioni, che abbiano quale immediato riflesso la tutela delle condizioni di lavoro di medici, di infermieri, OSS e di tutto il personale tecnico e amministrativo, con conseguente miglioramento dei risultati delle prestazioni a favore delle popolazione.


Alla luce di quanto espresso UIL FPL intende segnalare e denunciare le numerose criticità che coinvolgono tutto il personale del settore sanitario pubblico e privato e socio sanitario, ad esempio:
“Mancata e/o tempestiva fornitura a tutti i lavoratori di adeguati Dispositivi di Protezione Individuale al rischio coronavirus 2019 – covid-19; mancata attuazione di linee guida e protocolli univoci sui comportamenti di prevenzione per gli operatori sanitari e non sanitari a contatto con l’utenza; Il mancato coinvolgimento degli RLS; mancata formazione del personale per fronteggiare l’emergenza, nonché la mancata profilassi delle operatrici e operatori sanitari e non sanitari che sono venuti a contatto pazienti che successivamente sono risultati positivi al COVID-19, apertura di reparti non idonei ad accogliere i pazienti positivi covid-19;”


Tutti i lavoratori e le lavoratrici si stanno impegnando in maniera esemplare al fine di garantire una risposta assistenziale idonea all’emergenza, ma non è possibile pensare che l’emergenza debba essere gestita gravando sugli stessi che stanno sopperendo a proprio rischio, dopo anni di disattenzione al pubblico impiego messo alla gogna sia dai mass media che dalla classe politica.


La Segreteria Regionale sollecita interventi immediati a tutela dei cittadini, delle lavoratrici e dei lavoratori, non è pensabile che operatori impegnati in prima linea non siano messi in condizione di
operare in sicurezza e protezione. In assenze di azioni incisive a rimediare a quanto sopra, la UIL FPL si attiverà in tutte le Istituzione per la tutela degli operatori stessi.

Scarica il comunica stampa

08
Mar

DPCM "zona rossa" Regione Lombardia - sintesi e numeri verdi

🔴 Spostamenti in entrata e in uscita e all'interno della regione Lombardia solo per comprovate esigenze lavorative o di salute, consentito rientro a domicilio.

🤒 A chi ha febbre oltre i 37,5 gradi e sintomi da infezione respiratoria è raccomandato di restare nel proprio domicilio

⛔ Divieto assoluto di mobilità per i soggetti positivi al virus

🛍 Centri commerciali aperti solo dal lunedì al venerdì

❌ Chiusi musei, palestre, piscine, teatri, discoteche, locali da ballo e feste, pub e sale giochi, sale scommesse e bingo

⛷ Sospensione delle attività sciistiche

🧑🏻‍💻 Le riunioni di lavoro dovranno essere rinviate e si dovrà privilegiare lo smart working

⚽ Partite e allenamenti a porte chiuse solo per professionisti

⛪ Sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri

📚 Attività didattiche sospese

🍻Bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18 con obbligo di rispetto distanza un metro

In calce il testo completo delle nuove restrizioni valide fino al 3 aprile ⬇

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL DEL LARIO

 

07
Mar

BOZZA DPCM per il vaglio della "zona rossa" Regione Lombardia

Nell'articolo 1 della bozza del nuovo decreto del governo, che dovrebbe essere varato questa sera, compare il divieto di ingresso e di uscita dalla Lombardia e da altre 11 province, e l'estensione delle zone controllate a Piemonte ed Emilia-Romagna. Nel dettaglio, le province diventate "zona rossa" sono le seguenti: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria. Tutte le nuove disposizioni dovrebbero essere valide fino al 3 aprile.

Scarica la bozza decreto

Il provvedimento definitivo che è ancora in firma, sembra confermare i contenuti della bozza - Scarica il DPCM del 7 marzo 2020

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL DEL LARIO

 

06
Mar

Governo al lavoro su voucher baby sitter e congedi per i genitori

La chiusura delle scuole fino al 15 marzo costringe tutte le famiglie italiane a riorganizzare la propria vita. Soprattutto quelle dove entrambi i genitori lavorano, con figli piccoli e senza nonni a disposizione. Un aggravio di preoccupazione non da poco.

Il Governo annuncia un prossimo provvedimento di legge con misure a sostegno delle famiglie che hanno figli minori di 14 anni, come proposto dalla ministra per la famiglia Elena Bonetti.

Sono al vaglio possibilità di sostegno per i costi delle baby sitter, con i voucher, si tratta di proposte per le quali ci sono in corso valutazioni economiche. Anche i nonni che sono così preziosi nel welfare della nostra società oggi vanno tutelati, quindi si pensa a dare anche la possibilità di evitare troppo contagio tra i bambini e i nonni, con congedi straordinari per i genitori retribuiti al 100%. Una particolare attenzione deve essere data alle famiglie del personale sanitario che è mobilitato a servizio di tutta la popolazione.

Fino a quando il governo non varerà misure ad hoc, la mamma o il papà lavoratore che non riesce a risolvere con baby sitter, nonni o parenti non ha molte alternative: ferie, permessi retribuiti o congedo parentale, che però nella normativa attuale è retribuito al 30% ed è applicabile solo se i figli hanno un massimo di 12 anni.

Chiediamo la possibilità che uno dei due genitori possa avere diritto a permessi obbligatori retribuiti perché la chiusura delle scuole non è una scelta dei genitori ma sono i genitori a doverla gestire. In questo momento è anche importante concedere sgravi fiscali e la sospensione degli obblighi contributivi per chi sarà costretto a ricorrere a baby sitter.

Scarica il volantino

Saluti

Vincenzo Falanga

Segreterio Generale UIL FPL DEL LARIO

05
Mar

FAC - SIMILE PER LA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA PER IL "Lavoro Agile"

 La Segreteria UIL FPL DEL LARIO al fine di dare supporto ai lavoratori interessati al lavoro agile ha predisposto un fac simile di richiesta adattabile per l'Ente di riferimento.

 

Scarica il FAC SIMILE

 

La circolare operativa per l'applicazione del lavoro agile a fronte dell'emergenza sanitaria in corso

 

Scarica il testo

05
Mar

DPCM del 4 Marzo 2020 - chiusura scuole fino al 15 marzo 2020

Si pubblica il decreto di proroga delle misure di contenimento volte a contrastare il fenomeno di propagazione del virus "Covid - 19", tra le misure previste si segnala quanto previsto dall'art. 1 comma d :

limitatamente al periodo intercorrente dal giorno successivo a quello di efficacia del presente decreto e fino al 15 marzo 2020, sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché la frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master e università per anziani, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza; sono esclusi dalla sospensione i corsi post universitari connessi con l’esercizio di professioni sanitarie, ivi inclusi quelli per i medici in formazione specialistica, i corsi di formazione specifica in medicina generale, le attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie, nonché le attività delle scuole di formazione attivate presso i ministeri dell’interno e della difesa;

scarica il provvedimento

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close