Sanità privata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
17
May

Corso di Formazione: Elementi e nozioni della Busta Paga

LA BUSTA PAGA - ELEMENTI E NOZIONI

 

CORSO APERTO AGLI ISCRITTI DELLA UIL FPL DEL LARIO CHE INTENDONO APPROFONDIRE GLI ELEMENTI FONDAMENTALI DI CONOSCENZA DELLA BUSTA PAGA
 

17 giu 2021  dalle 14:30 alle 17.00

 

registrati qui: 

https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZ0uf-2gqTgpHNZhej99vMZ51xRmScf9GO2_

15
Apr

Riammissione in servizio dei lavoratori dopo assenza per malattia Covid-19 correlata - Circolare Ministero della Salute del 12 aprile 2021

Il presente documento intende offrire indicazioni procedurali circa la riammissione in servizio dopo assenza per malattia COVID-19 correlata e la certificazione che il lavoratore deve produrre al datore di lavoro.
Alla luce della normativa vigente a livello nazionale e del “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro” siglato in data 6 aprile 2021, le fattispecie che potrebbero configurarsi sono quelle di seguito indicate.

Scarica Circolare

Scarica Volantino

31
Mar

Legge 104/92 : No al riproporzionamento per fruizione a giorni se il rapporto di part time verticale o misto è superiore al 50%

Lavoratori Privati – permessi per assistenza persone con disabilità di cui all’art. 33 legge 104/1992

No al riproporzionamento per fruizione a giorni se il rapporto di part time verticale o misto è superiore al 50%

 

L'Inps si adegua alle prescrizioni della Corte di cassazione in tema di riproporzionamento dei tre giorni di permesso mensili a favore dei lavoratori che assistono persone con disabilità previste dall'articolo 33 della legge 104/1992, nei casi di lavoro part-time verticale o misto.

Nei casi di superamento del 50% dell'orario normale di lavoro non vi sarà alcun riproporzionamento e i tre giorni di permesso mensile saranno interamente riconosciuti.

Sono, confermate le regole di frazionabilità in ore dei permessi ex lege 104 per i rapporti part-time, orizzontale, verticale o misto. 

 

Scarica circolare inps

30
Mar

CIAO WALTER ANCHE DA LASSU’ SARAI LA NOSTRA GUIDA

CIAO WALTER

ANCHE DA LASSU’ SARAI LA NOSTRA GUIDA

La Uil Fpl del Lario Como-Lecco, piange Walter Quintini, il Compagno, l'Amico carissimo.
Un duro colpo, per la nostra organizzazione.
Costituì con altri Compagni e Amici nel 1978 la UIL Sanità a Lecco, divenendo il Segretario Responsabile Provinciale.
Straordinaria la sua capacità nel tutelare e difendere sia i Lavoratori sia i Cittadini.
Da oggi siamo più soli, ci mancherà tantissimo.
Sempre disponibile per chi aveva bisogno, ricordiamo la sua onestà, la purezza, lo spirito solidaristico, nell'affrontare qualsiasi criticità, un esempio per tutti noi, un uomo di lotta e di grandi principi.
Ci uniamo al dolore alla moglie Corinna, ai figli Thea e Igor, a tutti i nipoti.
La Segreteria Territoriale della UIL FPL del Lario.

Como, 30 Marzo 2021

      

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                 Vincenzo Falanga

                                                                                                                       

15
Mar

FAC SIMILE PER RICHIESTA CONGEDI E SMART WORKING DL 30/2021

Scarica fac simile per richiesta congedi

Scarica fac simile per richiesta lavoro agile

Richiesta conversione dei permessi utilizzati dal primo Gennaio 2021 sino alla data di pubblicazione del decreto n. 30/2021 in permessi straordinari retribuiti al 50%

 

 

ECCO LE MISURE DEL NUOVO DL DEL 12 MARZO 2021

SCARICA LA BROCHURE SUI CONGEDI

14
Mar

I CONGEDI PER I GENITORI FINO AL 30 GIUGNO 2021

 

ECCO LE MISURE DEL NUOVO DL DEL 12 MARZO 2021

SCARICA LA BROCHURE SUI CONGEDI

05
Mar

Didattica in presenza per figli di personale sanitario e per il personale impegnato sui servizi pubblici essenziali

Alla c.a.

Dipendenti Impegnati nel contenimento dell’emergenza sanitaria e servizi pubblici essenziali

Oggetto: Ordinanza di Regione Lombardia n.714/2021 istituzione della zona arancione “rafforzata” e chiusura dell’attività scolastica in presenza

 

In ragione di quanto previsto dalla nostra Regione ed in assenza di specifici congedi per i genitori di figli minori che necessitano di gestire le incombenze familiari con gli obblighi lavorativi, abbiamo predisposto, così come prevede la nota del Ministero dell’Istruzione n. 1990/2020 una specifica istanza da effettuare direttamente all’Istituto scolastico per richiedere che il proprio figlio/a svolga l’attività didattica in presenza alla luce, della professione svolta per il contenimento dell’emergenza sanitaria o qualora impiegato a garantire i servizi pubblici essenziali.

La richiesta è soggetta ad una attenta valutazione da parte dell’Istituto e non è garanzia di accettazione della stessa in quanto, ogni realtà scolastica dovrà valutare lo svolgimento in sicurezza dell’attività didattica per gli alunni e per il proprio personale.

Riteniamo comunque utile inviarvi dei fac simile di richiesta in ragione delle diverse sollecitazioni pervenute.

La segreteria UIL FPL del Lario rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento.

       Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

              Vincenzo Falanga

Scarica nota UIL FPL

Scarica Fac Simile domanda per il personale sanitario

Scarica Fac simile domanda per il personale impegnato servizi pubblici essenziali

Scarica Faq e nota ministero

03
Mar

NUOVO DPCM DAL 6 MARZO AL 6 APRILE 2021

 

Il Presidente Mario Draghi ha firmato oggi il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministriIl Presidente Mario Draghi ha firmato oggi il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri(DPCM) che detta le misure di contrasto alla pandemia e di prevenzione del contagio da COVID-19.Il DPCM sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021 e conferma, fino al 27 marzo, il divieto già invigore di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, con l’eccezione degli spostamenti dovutia motivi di lavoro, salute o necessità.Di seguito una sintesi delle principali novità e delle misure confermate.

Scarica DPCM e Slide

ZONE BIANCHE Nelle zone bianche, si prevede la cessazione delle misure restrittive previste per la zona gialla, purcontinuando ad applicarsi le misure anti-contagio generali (come, per esempio, l’obbligo di indossarela mascherina e quello di mantenere le distanze interpersonali) e i protocolli di settore.Restano sospesi gli eventi che comportano assembramenti (fiere, congressi, discoteche e pubbliconegli stadi).Si istituisce un “tavolo permanente” presso il Ministero della salute, con i rappresentanti delle regioniinteressate, del Comitato tecnico-scientifico e dell’Istituto superiore di sanità, per monitorare glieffetti dell’allentamento delle misure e verificare la necessità di adottarne eventualmente ulteriori.

SCUOLA Zone rosse – Dal 6 marzo, si prevede nelle zone rosse la sospensione dell’attività in presenza dellescuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita lapossibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.Zone arancioni e gialle – I Presidenti delle regioni potranno disporre la sospensione dell’attivitàscolastica:1. nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti;2. nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100mila abitanti nell’arco di 7 giorni;3. nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.

MUSEI, TEATRI, CINEMA E IMPIANTI SPORTIVI Nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendoun afflusso controllato. Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabatoe nei giorni festivi.Dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sederepreassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. La capienza non potrà superare il 25% diquella massima, fino a 400 spettatori all’aperto e 200 al chiuso per ogni sala.Restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici.

ATTIVITÀ COMMERCIALI In tutte le zone è stato eliminato il divieto di asporto dopo le ore 18 per gli esercizi di commercio aldettaglio di bevande da non consumarsi sul posto.

SERVIZI ALLA PERSONA Nelle zone rosse, saranno chiusi i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri e centri estetici.

SPOSTAMENTI DA E PER L’ESTERO Si amplia il novero dei Paesi interessati della sperimentazione dei voli cosiddetti “COVID tested”.A chi è stato in Brasile nei 14 giorni precedenti è consentito l’ingresso in Italia anche per raggiungeredomicilio, abitazione o residenza dei figli minori.

TAVOLO DI CONFRONTO CON LE REGIONI È istituito un tavolo di confronto presso il Ministero della salute, con componenti in rappresentanzadell’Istituto superiore di sanità, delle regioni e delle province autonome, del Ministro per gli affariregionali e le autonomie e del Comitato tecnico-scientifico, con il compito di procedere all’eventualerevisione o aggiornamento dei parametri per la valutazione del rischio epidemiologico, inconsiderazione anche delle nuove varianti.

15
Feb

Opzione Donna e Ape Sociale

La nuova Legge di bilancio 2021, in materia di previdenza ha prorogato importanti interventi come l’Opzione donna e l’Ape sociale. (Scarica Vademecum)

Per entrambe le prestazioni non viene introdotta alcuna modifica normativa se non quella che ne amplia la platea dei destinatari ovvero ne proroga l’efficacia.

Le segnalazioni giunte in passato, rispetto al maggior interessamento dei nostri iscritti nel ricevere informazioni dettagliate proprio sulle due misure in questione, ci hanno indotto a riepilogarne i tratti salienti, con una breve informativa, allegata alla presente nota, da poter divulgare al personale dipendente eventualmente interessato.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti, ricordiamo l’indirizzo email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. sportello Ital istituito presso la Segreteria Nazionale.

Fraterni saluti.

26
Jan

Infortuni INAIL - monitoraggio al 31.12.2020

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data dello scorso 31 dicembre dimostrano ancora una volta che il settore della sanità e socio- sanitario – (che comprende ospedali, case di cura e di riposo, istituti, cliniche e policlinici universitari, residenze per anziani e disabili) – pagano il prezzo più alto. Infatti, l’Inail rileva il 68,8% delle denunce di infortuni e il 25,2% dei decessi codificati. Subito dopo troviamo l’amministrazione pubblica (attività degli organismi preposti alla sanità – Asl – e amministratori regionali, provinciali e comunali), in cui ricadono il 9,1% delle infezioni denunciate e il 10,7% dei decessi.

 

A dimostrazione delle nostre rivendicazioni in merito alla gestione dell’emergenza sanitaria e delle relative misure attuative e di contrasto, sono ancora gli operatori sanitari e i lavoratori pubblici coloro che sono stati e lo sono tutt’ora esposti a contagio da Covid-19.

 

L’analisi degli infortuni evidenzia la categoria dei “tecnici della salute” come quella più coinvolta da contagi con il 38,7% delle denunce (in tre casi su quattro sono donne), l’82,2% delle quali relative a infermieri, e il 10,0% dei casi mortali codificati. Seguono gli operatori socio-sanitari con il 19,2% delle denunce (l’80,9% sono donne), i medici con il 9,2% (il 48,0% sono donne), gli operatori socio-assistenziali con il 7,4% (l’85,1% donne) e il personale non qualificato nei servizi sanitari (ausiliario, portantino, barelliere) con il 4,7% (tre su quattro sono donne). Il restante personale coinvolto riguarda, tra le prime categorie professionali, impiegati amministrativi (4,1%, di cui il 68,9% donne), addetti ai servizi di pulizia (2,3%, il 78,3% donne), conduttori di veicoli (1,2%, con una preponderanza di contagi maschili pari al 91,9%) e direttori e dirigenti amministrativi e sanitari (0,9%, di cui il 45,8% donne).

Le province con il maggior numero di contagi da inizio pandemia sono Milano (11,1%), Torino (7,5%), Roma (4,5%), Napoli (3,8%), Brescia e Varese (2,8%), Genova e Verona (2,6%), Bergamo, Cuneo e Monza e Brianza (2,1%). Per quanto riguarda le Province di nostra competenza, Como registra 1,5% e Lecco 0,6% dei contagi.

Fino al termine dell’emergenza proseguiremo con le nostre rivendicazioni di incremento delle misure di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori esposti in prima linea da marzo 2020 ad oggi.

Siamo convinti che solo con la piena attuazione del piano vaccinale si possano creare i presupposti per uscire dall’emergenza e tornare alla tanto desiderata “normalità” e, per questa ragione, non bisogna perdere ulteriore tempo, altrimenti il rischio sarà quello di rincorrere il virus senza realmente riuscirne a bloccare gli effetti sulla popolazione.

       Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                   Vincenzo Falanga

scarica tabella e comunicato

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close