Displaying items by tag: Enti locali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
08
Apr

Circolare Prefettura di Como - gestione applicativa dei provvedimenti per il personale negli enti pubblici

 

A seguito di specifica richiesta delle OO.SS. di UIL FPL del Lario - CGIL FP COMO e CISL FP dei Laghi, il Sig. Prefetto di Como ha provveduto ad inoltrare specifica comunicazione a tutti gli Enti pubblici della nostra Provincia al fine di chiarire e uniformare le modalità applicative e gestionali per la regolazione della presenza in ufficio del personale.

 

Scarica la Circolare

07
Apr

Aggiornamento DPI - Ministero della Salute - indicazioni per la Polizia Locale e forze di Polizia

OGGETTO: Polmonite da nuovo coronavirus COVID-19 – ulteriori precisazioni su utilizzo dei dispositivi di protezione individuale da parte degli operatori di Polizia locale


Facendo seguito alle circolari del Ministero della Salute n. 5443 del 22 febbraio 2020 e n. 9335 del 18 marzo 2020 contenenti, tra l’altro, indicazioni operative sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (DPI) per il personale delle Forze dell’ordine e della Polizia locale e indicazioni inerenti la valutazione del rischio di contagio, si precisa quanto segue.


Le Forze dell’ordine impegnate a garantire le misure di quarantena dei casi con COVID-19 devono utilizzare idonei DPI adeguati alla tipologia di intervento e i singoli datori di lavoro sono tenuti a fornire ulteriori istruzioni come da circolare n.5443 del 22 febbraio 2020.
La Polizia locale, su indicazione dei prefetti, è coinvolta nell’attuazione di mirati controlli nell’ambito della verifica del rispetto delle limitazioni della mobilità lungo la viabilità ordinaria1. Inoltre, il Ministero dell’Interno2 ha previsto che le Polizie locali possano concorrere nelle attività di controllo del territorio finalizzate all’osservanza delle particolari prescrizioni imposte per contenere la diffusione del contagio da nuovo coronavirus COVID-19.


Il rischio di contagio per gli operatori di Polizia locale deve essere valutato dal datore di lavoro in collaborazione col medico competente. Ferme restando le indicazioni fornite con la circolare n. 9335 del 18 marzo, qualora gli operatori di Polizia locale, nell’ambito dell’emergenza COVID-19, svolgano le stesse funzioni delle Forze dell’ordine, tale circostanza dovrà essere considerata nell’ambito di valutazione del rischio, e dovranno essere applicate misure di prevenzione e protezione analoghe a quelle disposte per le Forze dell’ordine.

Scarica la circolare

06
Apr

INFORTUNI SUL LAVORO LE NOVITA CIRCOLARE INPS 3 APRILE 2020

Oggi, ad integrazione della precedente, vi comunichiamo che dopo una serrata azione sindacale, l’INAIL ha adottato e trasmesso una nuova circolare, la n.13 del 03.04.2020, con cui amplia “l’ambito della tutela” identificando come destinatari tutti i lavoratori sia pubblici che privati, evidenziando come la tutela riguardi innanzitutto gli operatori sanitari esposti ad un elevato rischio di contagio ma dando atto che la stessa deve essere ricondotta anche ad altre attività lavorative che comportano il costante contatto con il pubblico/l’utenza.


Altra importante delucidazione è legata all’individuazione del periodo da cui far decorrere l’avvio dell’infortunio. Infatti, si individua oggi come termine di avvio non già quello di accertamento dell’avvenuto contagio, ma anche quello coincidente con l’inizio della quarantena, affermando che dalla positività al test è da ritenersi infortunio sul lavoro anche il periodo precedente di astensione al lavoro per sintomatologia da COVID-19.


Ovviamente si conferma tutta la disciplina dell’infortunio in itinere anche in caso di contagio da Covid-19.


A seguito dell’evoluzione della disciplina dell’infortunio sul lavoro in caso di contagio da Convid-19 riteniamo importante portare alla vostra attenzione il fisiologico e necessario ampliamento anche delle tutele assicurative comprese all’interno della Tessera UIL FPL.

Infatti, oltre a confermare la gratuità della garanzia della R.C. Colpa Grave in tutti i casi di Covid-19, le garanzie legate ai ricoveri ospedalieri con il riconoscimento di una diaria giornaliera di € 60,00 per 55 giorni (franchigia di 3gg) in caso di infortunio da Covid-19 devono intendersi anch’esse ricomprese gratuitamente all’interno del costo tessera.

SCARICA LOCANDINA COPERTURA ASSICURATIVA COVID 19

CIRCOLARE 3 APRILE 2020

SINTESI CIRCOLARE INAIL

 

04
Apr

Buoni spesa - Comune di Como ecco come aderire

La Giunta del Comune di Como nel pomeriggio di venerdì 3 aprile 2020 ha deliberato in merito alle modalità di erogazione delle risorse per fronteggiare l'emergenza alimentare di cui all’ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 30 marzo 2020.

Coloro che intendono presentare domanda per l'assegnazione dei buoni spesa, possedendo i requisiti di accesso previsti nell'avviso, devono compilare l'apposito modulo e inoltrarlo al Comune.

È possibile inviare la domanda via email all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  oppure tramite l'applicazione Whatsapp al numero 3475889102. Tale modalità rende più agevole l'inoltro in questo periodo di forte limitazione degli spostamenti. Per chi non è dotato di strumenti informatici, il Comune consente di presentare la domanda contattando i Servizi Sociali ai seguenti numeri: 031.252228 o 031.252061 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Vai sul sito per tutte le info: http://www.comune.como.it/it/news/Contributi-per-lemergenza-alimentare/

01
Apr

Dpcm 1 aprile 2020 - proroga delle misure di lockdown sino al 13.4.2020

⚠️ DPCM 1 APRILE 2020 ⚠️ ❗️Proroga dell’attuale regime di misure restrittive per il contenimento dell’emergenza #Coronavirus dal 4 al 13 aprile 2020 Ricordo pertanto:

🛍 Chiuse tutte le attività commerciali di vendita al dettaglio, tranne i negozi di beni di prima necessità (es. alimentari)

🍺 Chiusi negozi, bar, pub, ristoranti, parrucchieri e centri estetici

🏭 Sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 del dpcm 22 marzo (es. industrie alimentari, servizi postali)

🚗 Vietato lo spostamento dal comune in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute

🏛 Sospeso il servizio di apertura al pubblico di musei e altri istituti e luoghi della cultura nonché dei servizi che riguardano l’istruzione ove non erogati a distanza o in modalità da remoto nei limiti attualmente consentiti 🌳 Vietato l'accesso del pubblico a parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici

🎡 Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto

🤽🏻‍♀️ Sospese sedute di allenamento degli atleti

✅ Resta garantito lo svolgimento dei servizi pubblici essenziali, tra cui i trasporti

✅ Operativi i servizi bancari, assicurativi e finanziari ✅ Aperte farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai

Saluti.

Scarica Dpcm 9 marzo 2020 1.4.2020 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

cell. 320.81.60.615

01
Apr

Comunicato - Videoconferenza con Prefettura di Como

COMUNICATO STAMPA

FP CGIL – CISL FP – UIL FPL in videoconferenza con la Prefettura di Como per chiedere uniformità nell’applicazione delle norme in tutti gli enti pubblici della provincia.

In data odierna le categorie del pubblico impiego di CGIL CISL UIL hanno incontrato in videoconferenza il Capo di Gabinetto della Prefettura di Como, dott. Nicola Venturo.

L’incontro, organizzato a seguito di richiesta delle OO.SS., ha riguardato l’insieme di provvedimenti emessi dagli Enti pubblici della provincia di Como in merito ai diversi approcci decisionali relativamente agli istituti utilizzati per limitare le presenze dei dipendenti ai soli uffici che erogano prestazioni essenziali secondo le normative vigenti.

FP CGIL, CISL FP e UIL FPL hanno sottoposto all’attenzione del dott. Venturo le maggiori criticità rilevate in merito all’applicazione delle norme relative all’emergenza covid-19. E’ stato evidenziato come molti enti non hanno ancora messo in condizione tutti i lavoratori che ne hanno i requisiti di lavorare in smart working, utilizzando lo strumento delle ferie assegnate d’ufficio allo scopo di limitare al massimo la presenza. In altri enti l’indecisione sulla definizione dei servizi essenziali hanno generato utilizzo di più personale di quanto necessario, quando l’indirizzo generale e il principio fondante di tutti i provvedimenti emessi hanno il preciso fine di tutela della salute pubblica soprattutto attraverso la massima limitazione della presenza delle lavoratrici e dei lavoratori anche negli uffici pubblici.

E' stato ribadito alla Prefettura che tali disomogeneità creano due problematiche: diversi livelli di protezione della salute pubblica e dei lavoratori nello stesso territorio, disparità di trattamento tra gruppi omogenei di lavoratrici e lavoratori. Per questo motivo abbiamo rappresentato l’utilità di un intervento chiarificatore della Prefettura nel suo ruolo di coordinamento e supervisione in tema di emergenza covid-19.

Il dott. Venturo raccogliendo con attenzione le nostre osservazioni, ha assicurato le scriventi in ordine all’attività di monitoraggio già posta in essere dalla Prefettura ma, anche alla luce delle nostre istanze, ha preannunciato una ulteriore attività finalizzata alla ricognizione delle attività di limitazione delle presenze e di ulteriori chiarimenti interpretativi.

Per le Segreterie di CGIL FP - CISL FP - UIL FPL

( A. Ghirotti - N.Praticò V.Falanga)

Scarica Comunicato

31
Mar

LE SLIDE DEL CORSO ON LINE

hai ancora dubbi sull'utilizzo dei permessi del "Cura Italia"? Guardiamo insieme come si utilizzano congedi straordinari, permessi legge 104/92, lavoro agile e art. 87 del D.L. 18/20

 

SCARICA LE SLIDE DEL CORSO ON LINE

 

 

Scarica la locandina

27
Mar

HAI ANCORA DUBBI SUI PERMESSI DEL "CURA ITALIA"? VIENI AL NOSTRO CORSO ON LINE

hai ancora dubbi sull'utilizzo dei permessi del "Cura Italia"? Guardiamo insieme come si utilizzano congedi straordinari, permessi legge 104/92, lavoro agile e art. 87 del D.L. 18/20

 

VUOI PARTECIPARE?

SCARICA SUL TUO PC ADOBE CONNECT

MANDA UNA MAIL A: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. TI INVIEREMO IL LINK DELL'AULA MULTIMEDIALE

 

Massimo 50 partecipanti - corso riservato agli iscritti UIL FPL DEL LARIO

 

Scarica la locandina

25
Mar

Coronavirus: siglato da Cgil, Cisl, Uil e Min. Salute Protocollo per prevenzione e sicurezza dei lavoratori della sanità

Roma, 25 marzo - “Nella giornata odierna si è pervenuti all’accordo fra Cgil, Cisl e Uil, sia confederali che di Categoria, e il Ministro della Salute per un ‘Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della Sanità in ordine all'emergenza da Covid-19', con importanti e specifiche previsioni per tutti i lavoratori impegnati in prima linea nel contrasto alla pandemia”. È quanto si legge in una nota unitaria delle tre Confederazioni.
“Tale protocollo, naturale integrazione del testo siglato tra Cgil, Cisl e Uil nella notte di sabato 14 marzo, riconosce l’importanza fondamentale del Servizio Sanitario Nazionale nell’attuale momento di drammatica emergenza e per il futuro. Infatti - spiega la nota - oltre a declinare e integrare le più opportune e rigorose precauzioni di profilassi per tutti i medici, i professionisti sanitari e tutti gli operatori della sanità, inclusi i servizi della medicina ambulatoriale e del territorio, il Protocollo prevede l’istituzione di un ‘Comitato Nazionale’ che si avvarrà della partecipazione delle organizzazioni sindacali per il continuo monitoraggio delle varie situazioni, il coinvolgimento anche territoriale dei rappresentanti aziendali dei lavoratori e della sicurezza e, soprattutto, per importanti misure finalizzate a garantire la salute dei lavoratori del settore e degli stessi cittadini del Paese”.
Nello specifico, “il Protocollo interviene per garantire a tutto il personale che opera nei servizi sanitari gli standard di protezione in maniera rigorosa. Prevede - continuano Cgil, Cisl, Uil e le Categorie - particolare attenzione alla necessità di fornire agli operatori gli adeguati dispositivi di protezione individuale e, soprattutto, pone la necessità di assicurare a tutto il personale esposto l’effettuazione dei fondamentali test diagnostici, prevedendo anche la loro ripetizione nel tempo, secondo criteri stabiliti dal Comitato Tecnico Scientifico per l’emergenza Covid-19”.
Infine, “l’accordo interviene anche in ordine alle misure di sanificazione degli ambienti di lavoro e insiste sulla necessità di adeguare le dotazioni organiche del sistema sanitario attraverso misure straordinarie di assunzione e di stabilizzazione dell’attuale personale precario”.
“Cgil, Cisl e Uil confederali e di Categoria - conclude la nota - hanno fermamente voluto questo nuovo protocollo e sono impegnate a farlo applicare per far fronte allo sforzo quotidiano, anche oltre le proprie possibilità fisiche, che il personale del SSN svolge con abnegazione esemplare sul fronte dell’attuale epidemia, che purtroppo continua a registrare fra gli operatori crescenti casi di contagio e fin troppi caduti sul campo”.

Scarica la NOTA SINDACALE

 

24
Mar

Decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18. Circolare esplicativa Ministero del lavoro

 

Vi alleghiamo circolare esplicativa del Ministero del Lavoro che chiarisce i dubbi su permessi straordinari, congedi, lavoro agile e applicazione dei permessi legge 104 (confermando, come da nostra indicazione che sono valevoli non solo per chi assiste un portatore di handicap ma anche per coloro che sono essi stessi affetti da disabilità).

Pertanto restano confermate tutte le nostre indicazioni a riguardo.

Saluti.

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

cell. 320.81.60.615

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close