COOPERAZIONE SOCIALE

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
02
Sep

Aggiornamento misure di quarantena ed isolamento - Schema Circolare Ministero della Salute

il Ministero della Salute ha emanato la circolare prot. n. 36254 dell’11 agosto 2021, con la quale ha rivisto a sette (anziché dieci) la durata del periodo di quarantena per le persone vaccinate che hanno un contatto con una persona positiva a Covid-19. Al termine del periodo di quarantena il soggetto dovrà fare un tampone molecolare.

in allegato:

schema della quarentena ed isolamento

Circolare Ministero della Salute

31
Mar

Legge 104/92 : No al riproporzionamento per fruizione a giorni se il rapporto di part time verticale o misto è superiore al 50%

Lavoratori Privati – permessi per assistenza persone con disabilità di cui all’art. 33 legge 104/1992

No al riproporzionamento per fruizione a giorni se il rapporto di part time verticale o misto è superiore al 50%

 

L'Inps si adegua alle prescrizioni della Corte di cassazione in tema di riproporzionamento dei tre giorni di permesso mensili a favore dei lavoratori che assistono persone con disabilità previste dall'articolo 33 della legge 104/1992, nei casi di lavoro part-time verticale o misto.

Nei casi di superamento del 50% dell'orario normale di lavoro non vi sarà alcun riproporzionamento e i tre giorni di permesso mensile saranno interamente riconosciuti.

Sono, confermate le regole di frazionabilità in ore dei permessi ex lege 104 per i rapporti part-time, orizzontale, verticale o misto. 

 

Scarica circolare inps

15
Feb

Opzione Donna e Ape Sociale

La nuova Legge di bilancio 2021, in materia di previdenza ha prorogato importanti interventi come l’Opzione donna e l’Ape sociale. (Scarica Vademecum)

Per entrambe le prestazioni non viene introdotta alcuna modifica normativa se non quella che ne amplia la platea dei destinatari ovvero ne proroga l’efficacia.

Le segnalazioni giunte in passato, rispetto al maggior interessamento dei nostri iscritti nel ricevere informazioni dettagliate proprio sulle due misure in questione, ci hanno indotto a riepilogarne i tratti salienti, con una breve informativa, allegata alla presente nota, da poter divulgare al personale dipendente eventualmente interessato.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti, ricordiamo l’indirizzo email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. sportello Ital istituito presso la Segreteria Nazionale.

Fraterni saluti.

26
Jan

Infortuni INAIL - monitoraggio al 31.12.2020

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data dello scorso 31 dicembre dimostrano ancora una volta che il settore della sanità e socio- sanitario – (che comprende ospedali, case di cura e di riposo, istituti, cliniche e policlinici universitari, residenze per anziani e disabili) – pagano il prezzo più alto. Infatti, l’Inail rileva il 68,8% delle denunce di infortuni e il 25,2% dei decessi codificati. Subito dopo troviamo l’amministrazione pubblica (attività degli organismi preposti alla sanità – Asl – e amministratori regionali, provinciali e comunali), in cui ricadono il 9,1% delle infezioni denunciate e il 10,7% dei decessi.

 

A dimostrazione delle nostre rivendicazioni in merito alla gestione dell’emergenza sanitaria e delle relative misure attuative e di contrasto, sono ancora gli operatori sanitari e i lavoratori pubblici coloro che sono stati e lo sono tutt’ora esposti a contagio da Covid-19.

 

L’analisi degli infortuni evidenzia la categoria dei “tecnici della salute” come quella più coinvolta da contagi con il 38,7% delle denunce (in tre casi su quattro sono donne), l’82,2% delle quali relative a infermieri, e il 10,0% dei casi mortali codificati. Seguono gli operatori socio-sanitari con il 19,2% delle denunce (l’80,9% sono donne), i medici con il 9,2% (il 48,0% sono donne), gli operatori socio-assistenziali con il 7,4% (l’85,1% donne) e il personale non qualificato nei servizi sanitari (ausiliario, portantino, barelliere) con il 4,7% (tre su quattro sono donne). Il restante personale coinvolto riguarda, tra le prime categorie professionali, impiegati amministrativi (4,1%, di cui il 68,9% donne), addetti ai servizi di pulizia (2,3%, il 78,3% donne), conduttori di veicoli (1,2%, con una preponderanza di contagi maschili pari al 91,9%) e direttori e dirigenti amministrativi e sanitari (0,9%, di cui il 45,8% donne).

Le province con il maggior numero di contagi da inizio pandemia sono Milano (11,1%), Torino (7,5%), Roma (4,5%), Napoli (3,8%), Brescia e Varese (2,8%), Genova e Verona (2,6%), Bergamo, Cuneo e Monza e Brianza (2,1%). Per quanto riguarda le Province di nostra competenza, Como registra 1,5% e Lecco 0,6% dei contagi.

Fino al termine dell’emergenza proseguiremo con le nostre rivendicazioni di incremento delle misure di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori esposti in prima linea da marzo 2020 ad oggi.

Siamo convinti che solo con la piena attuazione del piano vaccinale si possano creare i presupposti per uscire dall’emergenza e tornare alla tanto desiderata “normalità” e, per questa ragione, non bisogna perdere ulteriore tempo, altrimenti il rischio sarà quello di rincorrere il virus senza realmente riuscirne a bloccare gli effetti sulla popolazione.

       Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                   Vincenzo Falanga

scarica tabella e comunicato

25
Nov

25 Novembre 2020 - Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

 

Segui tutte le nostre iniziative sulla pagina facebook della uil del lario 

(1) Uil Lario | Facebook

 

 

17
Jul

CONVERSIONE IN LEGGE DECRETO RILANCIO PROROGA DEI PERMESSI AL 31 AGOSTO 2020

 

PROROGA DEL TERMINE PER LA FRUIZIONE DEI CONGEDI

PER I GENITORI

FINO AL 31 AGOSTO 2020

A seguito dell’approvazione in Senato della conversione in legge del Decreto Rilancio, vi comunichiamo che è stato posticipato il termine per la fruizione dei congedi per i genitori del settore privato e pubblico che potranno fruire di eventuali residui o dell’intero congedo entro il 31 agosto 2020.

La misura sarà operativa dal momento della pubblicazione in gazzetta Ufficiale della conversione in Legge del Decreto.

Sperando di farvi cosa gradita,

Fraterni Saluti.

Milano, 17 Luglio 2020

Il Segretario Responsabile Enti Locali

                                                                                 UIL FPL Lombardia

                                                                                    Vincenzo Falanga

 

Scarica Volantino

21
May

SBLOCCO FERIE PERSONALE SANITARIO, TECNICO E DELL'EMERGENZA

SBLOCCO FERIE OPERERATORI SANITARI E TECNICO

E DEL PERSONALE IMPEGNATO NELL’EMERGENZA COVID 19

 

 

Carissimi,

Vi informiamo che nell’ultimo DPCM del 17 Maggio 2020 non viene riproposta la sospensione dei congedi ordinari (FERIE) inserita dal DPCM del 26 Aprile 2020 e precedenti.

 

Infatti, all’art. 1 del DPCM del 26 aprile 2020 si prevedeva espressamente che sono sospesi i congedi ordinari del personale sanitario e tecnico, nonche' del personale le cui attivita' siano necessarie a gestire le attivita' richieste dalle unita' di crisi costituite a livello regionale” mentre nulla viene riportato nel provvedimento dello scorso 17 maggio 2020.

A nostro avviso in ragione di quanto definito dalle disposizioni finali del Decreto di maggio, in cui si prevede che “Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 18 maggio 2020 in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 aprile 2020 e sono efficaci fino al 14 giugno 2020” siamo ragionevolmente convinti che il blocco generalizzato del congedo ordinario per il personale sanitario, tecnico e delle attività necessarie alla gestione dell’emergenza sia effettivamente decaduto.

In ragione della nostra interpretazione, coloro che volessero presentare una legittima richiesta di ferie alla propria Azienda o datore di lavoro dovranno comunque attenersi alle disposizioni del Contratto Nazionale di riferimento.

La Segreteria rimane a disposizione per ogni chiarimento e cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono stati interessati dalla restrizione poc’anzi citata per il grande lavoro e professionalità che è stata dimostrata nel corso di questa emergenza.

Sempre Grazie a tutti voi, siete l’orgoglio del nostro Paese.

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                 Vincenzo Falanga

Scarica la nota UIL FPL DEL LARIO

 

20
May

PUBBLICATO IL DECRETO RILANCIO ENTRATA IN VIGORE DEI PERMESSI

 

VI RIPORTIAMO I PRIMI CONTENUTI RELATIVAMENTE AI PERMESSI STRAORDINARI E LEGGE 104/94 

SCARICA LE SLIDE

SCARICA IL PROVVEDIMENTO NORMATIVO

20
May

Lavoro Agile - le novità del decreto rilancio

La Segreteria UIL FPL DEL LARIO  al fine di poter permettere ai lavoratori dei nostri Settori di presentare le relative richieste ha provveduto a elaborare le schede di sintesi del lavoro Agile

Scarica la Sintesi

 

11
May

Comunicato Giornata mondiale dell’Infermiere 12 maggio 2020

La commemorazione internazionale non deve essere solo un simbolo ma oggi più che mai un concreto riconoscimento ad una professionalità che, nella società di oggi è fondamentale.

La pandemia in corso ha dimostrato di quanto siamo fragili e quanto sia stato ampio lo stravolgimento sociale a cui si è dovuto far fronte, per contenere il propagarsi dell’emergenza epidemiologica da Covid – 19.

I livelli sanitari di tutti i PAESI sono stati messi a dura prova e con loro tutti i livelli minimi di assistenza e di gestione dei servizi sanitari nazionali.

Il nostro Paese si è finalmente accorto della grande professionalità di migliaia di infermieri che si sono caricati sulle loro spalle con grande dignità, la fatica e la sofferenza di questo periodo.

Ma non solo, la Politica ha anche “scoperto” (e aggiungiamo finalmente) la grande umanità messa al servizio di tante persone che nei momenti più bui della loro vita non hanno avuto la possibilità di conforto dei loro familiari e hanno trovato rifugio nel calore dell’infermiere.

La memoria dell’individuo porta ad accorgersi dei reali bisogni nei momenti di difficoltà ed è per questo che riteniamo fondamentale “ripartire” da queste settimane complicate affinchè le Istituzioni possano trarne insegnamento e lavorare per valorizzare la professionalità di migliaia di lavoratrici e lavoratori impegnati in corsia.

Una valorizzazione che non sia solo d’immagine ma anche sostanziale e contrattuale, e questo perché siamo assolutamente convinti di quanto affermato da Florence Nightingale :

 

“ L'assistenza è un'arte; e se deve essere realizzata come un'arte, richiede una devozione totale ed una dura preparazione, come per qualunque opera di pittore o scultore; con la differenza che non si ha a che fare con una tela o un gelido marmo, ma con il corpo umano il tempio dello spirito di Dio.

È una delle Belle Arti. Anzi, la più bella delle Arti Belle”

Il Segretario Generale UIL FPL del Lario

Vincenzo Falanga

 

Scarica Comunicato

 

Giornata Internazionale dell’Infermiere (12 maggio 1820-12 maggio 2020)

2️⃣0️⃣0️⃣º Anniversario della nascita di Florence Nightingale, “madre” della professione infermieristica moderna.

In occasione di questa giornata: ????Infermieri della #UILFPL incontrano gli Infermieri????

????Un momento di confronto e di analisi tra professionisti #Infermieri per analizzare il presente e mettere le basi per il futuro.

????Risponderemo alle Vostre domande in diretta!!

???? Vi aspettiamo,

Martedì 12 maggio ore 15.30 su questa pagina #Facebook - Llink diretto: https://www.facebook.com/sindacatodeicittadini/ #NonsiamoEroi #SiamoProfessionisti #UILFPL #InfermieriUILFPL #NoiCiSiamo

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close