Anticipazione TFR/TFS Dipendenti pubblici

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la vostra esperienza di navigazione.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand
TRATTAMENTO DATI PERSONALI   GDPR 679/2016 - – Per quanto concerne il trattamento dei dati personali il sottoscritto dichiara:

  • di conoscere lo Statuto UIL FPL, di accettarlo integralmente e rispettare i singoli articoli in ogni punto.
  • di conoscere le polizze assicurative con le specifiche condizioni, presenti sul sito www.uilfpl.it
  • di aver preso visione della informativa sulla Privacy fornita presente sul sito www.uilfpl.it.
  • di fornire il consenso al trattamento dei dati personali da parte del Sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per il conseguimento e la realizzazione delle attività istituzionali ai fini degli adempimenti degli obblighi contrattuali, assicurativi, legali e fiscali di cui alle norme in vigore.
  • di concedere il consenso all’uso dei dati personali al sindacato ai sensi dell’ex art 13 D.Lgs n.196/2003 e del GDPR 679/2016 per la realizzazione di iniziative di profilazione e di comunicazione diretta (tramite mail, messaggistica, posta ordinaria, newsletter, ecc.) per il conseguimento e la realizzazione delle finalità istituzionali del Sindacato.
Monday, 02 May 2022 14:25

Anticipazione TFR/TFS Dipendenti pubblici

A Seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 5 settembre 2020 del DPCM del 19 agosto 2020 con il quale si approva definitivamente l’Accordo quadro tra i Ministeri competenti e l’ABI (associazione bancaria italiana) circa le modalità di accesso e funzionamento della richiesta di anticipazione del Trattamento di fine servizio/rapporto, a cui possono eventualmente accedere i dipendenti che cessano dall’impiego e che hanno maturato i requisiti pensionistici, vi riportiamo sinteticamente i contenuti del provvedimento.

Innanzitutto, l’importo dell’anticipazione è definito dall’art. 23 comma 5 del DL 28 gennaio 2019 n. 4, convertito con modificazioni dalla Legge 28 marzo 2019, n.26 per un importo massimo di € 45.000.  Trattasi di anticipazione erogata dalla banca aderente al protocollo, in cui il richiedente è il dipendente cessato della Pubblica Amministrazione e il debitore è l’Ente Pagatore (es.: Inps).

Il tasso di interesse è fisso ed è pari al rendimento titoli pubblici con durata analoga al finanziamento, maggiorato di uno 0,40%. 

La quota degli interessi, quindi, sarà calcolata per il tempo previsto per l’ordinaria liquidazione del trattamento di fine servizio/rapporto, oggi 12 o 24 mesi più eventuali altri 3. I tempi, invece, legati alla liquidazione di chi ha aderito alla cosiddetta quota 100, sono sicuramente più lunghi in quanto coincidono non già con la data di cessazione dal servizio ma con la data di maturazione del requisito ordinario per il pensionamento al quale bisogna aggiungere i mesi innanzi evidenziati. Per quanto riguarda i tempi necessari per l’erogazione dell’anticipo, 3 mesi e 15 giorni per la chiusura della pratica.

In definitiva, è possibile riassumere l’intera procedura nel seguente modo:

•          Domanda di certificazione del diritto: deve essere presentata dal richiedente all’ente erogatore. Per gli iscritti alle casse previdenziali INPS la domanda deve essere presentata secondo le modalità indicate nell’apposita sezione del sito INPS, tramite pin personale o presso patronato ITAL.  

•          Proposta di contratto di anticipo TFS/TFR: la proposta di contratto è predisposta dalla banca ed è debitamente sottoscritta dal richiedente.

•          Dichiarazione dello stato di famiglia: il richiedente ha l’obbligo di certificare lo stato di famiglia e, in caso di separazione o divorzio, deve indicare l’eventuale importo dell’assegno previsto per l’ex coniuge.

•          Dichiarazione conto corrente: il richiedente deve indicare il codice IBAN sul quale verrà versato l’anticipo ed esplicitare se il conto è cointestato oppure no.

 Vedi i link per la documentazione necessarie e le banche accreditate

Modulistica (lavoropubblico.gov.it)

Consulta l'elenco degli istituti di credito aderenti all'accordo quadro (lavoropubblico.gov.it)

Scarica Sintesi e Volantino

Media

+39 031.273295
lario@uilfpl.it
Via Torriani n. 27 - 2100 - Como
Close