Mercoledì, 25 Settembre 2019 16:55

TASSA OPI? IL PAGAMENTO SPETTA AL DATORE DI LAVORO, LA UIL FPL TUTELA GRATUITAMENTE I PROPRI ASSOCIATI

Gentili Colleghi,

Le recenti sentenze, anche se di primo grado, sanciscono dei principi da approfondire per quanto riguarda il pagamento della tassa degli ordini dovuta dal personale dipendente in regime di esclusività.

Il Consiglio di Stato nel 2015 aveva riconosciuto a carico del datore di lavoro il pagamento della tassa di iscrizione all’albo degli avvocati che esercitano in regime di esclusività la loro prestazione di lavoro, in analogia a questo principio, tutti i professionisti che operano in regime di esclusività dettata dalla Legge o dalla contrattazione collettiva devono essere esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione agli ordini.

Analogia confermata anche dal Giudice del Lavoro, dott. Angelo Riccio Cobucci, che nella sentenza del 06/09/2019 sottolinea: “contrariamente all’assunto sostenuto dalla convenuta Azienda, l’infermiere dipendente di azienda pubblica riveste una posizione del tutto analoga a quella dell’avvocato al servizio di ente pubblico, in quanto tenuto a prestare la propria attività lavorativa alle dipendenze della P.A. con obbligo di esclusività nei confronti di quest'ultima non potendo esercitare in altri contesti libero professionali. …….

………

Continua il giudice: Orbene anche l’infermiere svolge la propria opera professionale per incarico dell’Azienda Sanitaria la quale, pertanto, è obbligata a tenerlo indenne da ogni spesa necessaria all’espletamento dell’incarico professionale assunto come dipendente in base al principio generale di cui all’art. 1719 cc. per questo motivo, continua la sentenza, ogni qualvolta venga esercitata attività̀ professionale in regime di esclusività̀, va riconosciuto in via generale il dovere giuridico del soggetto datoriale di rimborsare al lavoratore i costi per l'esercizio dell'attività, fra cui quello dell'iscrizione all'albo”.

 

Alla luce di queste ulteriori conferme, che sanciscono il diritto da parte dei lavoratori di vedersi riconosciuto il pagamento della tassa di iscrizione ai propri ordini, la UIL FPL non farà mancare il proprio sostegno a tutti i professionisti.

LA UIL FPL AVVIA GRATUITAMENTE PER TUTTI I PROPRI ASSOCIATI OGNI UTILE AZIONE PER RICHIEDERE GLI ARRETRATI E IL PAGAMENTO DELLA TASSA DI ISCRIZIONE AGLI ORDINI DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO.

Contattate i nostri rappresentanti sindacali per richiedere gli arretrati e affinché sia posta a carico dell’azienda il pagamento della tassa di iscrizione agli ordini professionali sottoscrivendo il blocco della prescrizione.

 

SCARICA SENTENZA TRIBUNALE DI PORDENONE

SCARICA MODULO RICHIESTA ARRETRATI

Last modified on Mercoledì, 25 Settembre 2019 17:01