Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:08

Giro d'Italia 2019 - Polizia Locale - Comune di Como

In ragione della precedente nota sindacale del 19 aprile 2019 (Scarica la nota) quest'oggi abbiamo trasmesso la nostra posizione in merito alle attività riferite alla manifestazione "Giro d'Italia 2019",

 

Il sito del Comune di Como ci ricorda in countdown dell'arrivo del Giro, purtroppo,nonostante sia inesorabile lo scorre del tempo il conto alla rovescia non ci ricorda solo l'arrivo della manifestazione ma anche che stiamo perdendo, sperando di essere smentiti, un'altra opportunità. Scarica la nota della UIL FPL DEL LARIO

 

Alla c.a.

Dott. Mario Landriscina

Sindaco

Alla c.a.

Dott.ssa Elena Negretti

Assessore al Personale e Polizia Locale

Alla c.a.

Dott. Marco Galli

Assessore Cultura

Alla c.a

Dott. Donatello Ghezzo

Comandante di Polizia Locale

E,p.c.

Agenti ed Ufficiali

Comando di Polizia Locale

Comune di Como

 

Oggetto: Giro d’Italia 2019

 

La Scrivente O.S. prende atto che, nonostante le note e gli incontri effettuati, ad oggi nulla è stato comunicato rispetto alle istanze riferite alle attività affidate al Comando di Polizia Locale.

Dall’inizio di quest’anno abbiamo a più riprese chiesto di avviare quanto necessario affinché si potessero valorizzare gli operatori coinvolti nella gestione di servizi che, per la nostra città diventano sempre più imponenti sia per l’importanza degli eventi che per l’utenza che si versa in Convalle.

Abbiamo a questo proposito chiesto alle SS.VV. di ipotizzare forme di incentivazione con risorse finalizzate dagli introiti di cui al 208 c.d.s. già a partire dalla scorsa “fiera di Pasqua” senza tuttavia addivenire a nulla di concreto. A questo proposito, riteniamo utile rappresentarVi che, per garantire tutte le attività connesse ad un momento così importante, gli operatori si sono adoperati con grande abnegazione, nonostante il Comando abbia sospeso alcuni istituti contrattuali come ferie, riposi, cambi turno ecc. ecc. . Non nascondiamo che ad alcuni Agenti è stato comunicato in maniera informale che tali attività sarebbero state oggetto di valorizzazione progettuale. Comunicazioni prontamente smentite da parte nostra.

Oggi 15 maggio siamo alla vigilia di un ulteriore evento di grande importanza che interesserà la nostra città ovvero il passaggio del “Giro d’Italia 2019” che finalmente dopo 32 anni, ritorna a far rivivere per le nostre strade una passione che da sempre fa parte della nostra società.

Come è certamente noto il prossimo 26 maggio il Giro d’Italia non sarà l’unica incombenza ad interessare il nostro Ente considerato che saranno in corso le consultazioni elettorali c.d. “Europee 2019”. A differenza del passato, come anticipato nella nota del 19 aprile u.s. ,per le attività connesse allo svolgimento delle consultazioni elettorali, non sarà assegnata la Polizia Locale di Como, in quanto, il dispiegamento della forza lavoro sarà interamente assegnato alla gestione della manifestazione agonistica.

Anche in questo caso, pur avendo chiesto un confronto con le SS.VV. nulla è stato fatto o comunicato sino ad oggi, lasciandoci “letteralmente” basiti per non aver avuto il “buon senso” neanche della convocazione delle parti.

Ricordiamo alle SS.VV. che la nostra istanza era finalizzata l’avvio immediato delle procedure volte al riconoscimento dell’art. 56 ter del CCNL Enti Locali del 21.5.2018 in occasione del “Giro d’Italia 2019” che vedrà per l’appunto, il personale della Polizia Locale impegnato nella manifestazione a discapito delle attività presso i seggi elettorali con relativa perdita delle indennità previste.

 A seguito dell’ordine di Servizio del 6 maggio u.s. prendiamo atto da parte del Comando della volontà di procedere senza l’attivazione di forme di sponsorizzazione private e per l’ennesima volta si chiede al personale la massima disponibilità a garantire i servizi connessi alla manifestazione.

Con estrema onestà intellettuale e considerato il riguardo che sin dall’inizio avete dimostrato nei confronti di questo Servizio (sempre è esposto a difficoltà di ogni genere) e per il senso di responsabilità che è stato dimostrato dal personale, il Vostro silenzio “assordante” ci lascia delusi e amareggiati.

Siamo convinti che, quando non si colgono delle opportunità a rimetterci non è solo un Settore ma l’intero Ente per questo, auspichiamo di essere smentiti e di aver “preso” un abbaglio.

Con l’occasione si porgono Distinti Saluti.

 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

Last modified on Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:19