Oggetto: Possibilità di deroga al limite di spesa del personale – proventi 208 c.d.s. - scarica la nota e il parere

Carissimi,

vi trasmettiamo recente pronunciamento della Sezione Corte dei Conti Lombardia in cui si analizzano i casi possibili di esclusione dal “tetto di spesa” dei proventi delle sanzioni per violazione del codice della strada.

La Corte chiarisce che i proventi 208 cds possono essere esclusi dal limite del «tetto del salario accessorio» solo se hanno copertura in sanzioni amministrative effettivamente riscosse, e non in quelle meramente accertate.

Determinata la quota di proventi eccedente delle riscossioni del precedente esercizio, la sussistenza delle condizioni per un'eventuale implementazione in corso d'esercizio della parte variabile del fondo, sono soggette ad una valutazione dell’Ente Locale.

L’eventuale incremento della parte variabile del fondo dovrà necessariamente trovare corrispondenza negli strumenti di programmazione e di bilancio.

 

          Fraterni Saluti.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

 

Si allega Bando selezione per personale di pulizie presso la Fondazione Cà D'industria come da disposizioni del Consiglio di Amministrazione.

 

Bando

 

Cordiali saluti

 

UIL FPL DEL LARIO

 

Leggi gli articoli di oggi  - articolo1 -articolo2

 

Scarica articoli stampa locale 

                                               articolo 1

                                               articolo 2

                                               articolo 3

 

Mercoledì, 25 Settembre 2019 17:06

Croce Rossa di Menaggio

Written by

vedi link 

http://www.quicomo.it/attualita/croce-rossa-como-ambulanze-senza-benzina-stipendi.html?fbclid=IwAR2onUsUd-T5z4--Jm3rDJ8EXNyNJ6LoWxXIpdckqGz4uo5SuL9jwvipIWA

 

Gentili Colleghi,

Le recenti sentenze, anche se di primo grado, sanciscono dei principi da approfondire per quanto riguarda il pagamento della tassa degli ordini dovuta dal personale dipendente in regime di esclusività.

Il Consiglio di Stato nel 2015 aveva riconosciuto a carico del datore di lavoro il pagamento della tassa di iscrizione all’albo degli avvocati che esercitano in regime di esclusività la loro prestazione di lavoro, in analogia a questo principio, tutti i professionisti che operano in regime di esclusività dettata dalla Legge o dalla contrattazione collettiva devono essere esonerati dal pagamento della tassa di iscrizione agli ordini.

Analogia confermata anche dal Giudice del Lavoro, dott. Angelo Riccio Cobucci, che nella sentenza del 06/09/2019 sottolinea: “contrariamente all’assunto sostenuto dalla convenuta Azienda, l’infermiere dipendente di azienda pubblica riveste una posizione del tutto analoga a quella dell’avvocato al servizio di ente pubblico, in quanto tenuto a prestare la propria attività lavorativa alle dipendenze della P.A. con obbligo di esclusività nei confronti di quest'ultima non potendo esercitare in altri contesti libero professionali. …….

………

Continua il giudice: Orbene anche l’infermiere svolge la propria opera professionale per incarico dell’Azienda Sanitaria la quale, pertanto, è obbligata a tenerlo indenne da ogni spesa necessaria all’espletamento dell’incarico professionale assunto come dipendente in base al principio generale di cui all’art. 1719 cc. per questo motivo, continua la sentenza, ogni qualvolta venga esercitata attività̀ professionale in regime di esclusività̀, va riconosciuto in via generale il dovere giuridico del soggetto datoriale di rimborsare al lavoratore i costi per l'esercizio dell'attività, fra cui quello dell'iscrizione all'albo”.

 

Alla luce di queste ulteriori conferme, che sanciscono il diritto da parte dei lavoratori di vedersi riconosciuto il pagamento della tassa di iscrizione ai propri ordini, la UIL FPL non farà mancare il proprio sostegno a tutti i professionisti.

LA UIL FPL AVVIA GRATUITAMENTE PER TUTTI I PROPRI ASSOCIATI OGNI UTILE AZIONE PER RICHIEDERE GLI ARRETRATI E IL PAGAMENTO DELLA TASSA DI ISCRIZIONE AGLI ORDINI DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO.

Contattate i nostri rappresentanti sindacali per richiedere gli arretrati e affinché sia posta a carico dell’azienda il pagamento della tassa di iscrizione agli ordini professionali sottoscrivendo il blocco della prescrizione.

 

SCARICA SENTENZA TRIBUNALE DI PORDENONE

SCARICA MODULO RICHIESTA ARRETRATI

Mercoledì, 25 Settembre 2019 16:12

Bando Selezione Infermieri - Fondazione Cà d'Industria

Written by

Si allega BANDO selezione Infermieri presso la Fondazione Cà D'industria come da disposizioni del Consiglio di Amministrazione.

 

Cordiali saluti

 

UIL FPL DEL LARIO

Martedì, 17 Settembre 2019 17:45

Sospeso sciopero del 20 settembre Sanità Privata

Written by
#Rinnovoccnlsanitaprivata
 
Nella mattinata di oggi si è tenuto l’incontro convocato dal Ministro della Salute circa la vertenza per il rinnovo del contratto della sanità privata al fine di superare questo stallo.
 
All’incontro, presieduto dal Ministro Speranza, erano presenti le delegazioni di Aiop ed Aris e quella della conferenza delle Regioni, oltre a FP Cgil, Cisl FP e Uil Fpl.
 
Si è ribadito la necessità di avere la piena disponibilità delle controparti a concludere in tempi rapidi un rinnovo contrattuale, atteso ormai da 13 anni, che realizzi la piena equiparazione stipendiale e normativa fra professionisti che operano nel settore privato e  professionisti che operano nel settore pubblico, superando le non più tollerabili differenze.
 
La presenza del Ministro al tavolo, l’impegno delle Regioni, l’esplicitazione per la prima volta di Aris ed Aiop a quantificare gli impegni sulla parte economica, ci hanno consentito di procedere con la sospensione dello sciopero nazionale del prossimo 20 settembre e tornare immediatamente al tavolo di trattativa per chiudere nel più breve tempo possibile.
 
Nell’incontro è stata confermata la disponibilità delle Regioni a mettere in campo soluzioni concrete per contribuire al rinnovo del ccnl.
 
In ragione della dichiarata volontà e della calendarizzazione dei prossimi incontri, si è deciso di sospendere lo sciopero, fermo restando che rimane confermato lo stato di agitazione al fine di sostenere il tavolo e la vertenza nazionale in corso.
 
Come sempre vi terremo tempestivamente informati del proseguo della trattativa.
 
 
Il Segretario Organizzativo UIL FPL del Lario
Alessandro Micello
 
Venerdì, 13 Settembre 2019 12:48

Nuovo Appello delle OO.SS. per Campione d'Italia

Written by

 

Continuano le nostre richieste riferite all'emergenza del territorio di Campione d'Italia, oggi più che ieri è necessario prendere atto dalla situazione in corso e porre in essere correttivi e piani di sviluppo.

Non è possibile abbattere servizi, prospettive lavorative e lasciare il territorio in balia di se stesso.

Ecco la nostra nota unitaria del 13 settembre Scarica il file

 

Continuano le pressioni delle OO.SS. in merito alle criticità legate allo scorrimento delle graduatorie in scadenza e rispetto alle novità di gestione previste con la legge di stabilità per il 2019.

Scarica la nota unitaria

Lunedì, 09 Settembre 2019 12:32

FORMAZIONE - DECRETO SICUREZZA E CDS - 30 OTTOBRE 2019

Written by

Carissimi,

vi informiamo che in collaborazione con la segreteria regionale UIL FPL MILANO e Lombardia congiuntamente al supporto del dott. Gianni Sansone Commissario del Corpo di Polizia Locale del Comune di Milano è stato programmato per il prossimo 30.10.2019 dalle 14.00 alle 18.00 presso il JUST Hotel a Lomazzo apposito corso di formazione riservato agli Agenti ed Ufficiali di Polizia Locale.

Scarica Locandina e modulo pre adesione

 

In allegato vi inviamo modulo di pre adesione da compilare e trasmettere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Sperando di farvi cosa gradita,

Un caro saluto

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’AVVISO PUBBLICO DI ORGANIZZAZIONE E INDIZIONE EX. ART.1, COMMA 88, DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56 DI SELEZIONE, PER SOLI ESAMI, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 4 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA C1 DI CUI N. 3 CON RISERVA PRIORITARIA PER LE FF.AA. AI SENSI DEGLI ARTT. 1014 E 678 D.LGS. N. 66/2010

Scarica Bando e Domanda di partecipazione

Martedì, 03 Settembre 2019 15:36

Gli effetti della "quota 100" alla ASST di Lecco

Written by

 

Articolo de La Provincia di Lecco del 3 settembre 2019 - Scarica il file con le dichiarazioni di Massimo Coppia Segretario Responsabile Sanità Pubblica 

Venerdì, 30 Agosto 2019 12:11

Bandi di concorso - Comune di Lezzeno

Written by

Si allegano 2 bandi di concorso presso il Comune di Lezzeno

CATEGORIA D - Area Demografica

CATEGORIA C - Area Tributi

Con l’adozione del DM del 12.8.2019 sono stati istituiti i 17 elenchi speciali ad esaurimento, previsti dal comma 537 della L. 145/2018 al fine di consentire legalmente la prosecuzione dell’attività a tutte quelle lavoratrici ed a tutti quei lavoratori che hanno avuto, nel corso degli anni, regolare accesso al lavoro per lo svolgimento di una professione tecnico sanitaria, riabilitativa o tecnica della prevenzione ma che sono risultati in possesso di un titolo non valido per l’scrizione all’albo (laurea o titolo equipollente/equivalente).

Gli elenchi speciali,sono previsti per le seguenti figure e profili:

  1. a) Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  2. b) Tecnico audiometrista;
  3. c) Tecnico audioprotesista;
  4. d) Tecnico ortopedico;
  5. e) Dietista;
  6. f) Tecnico di neurofisiopatologia;
  7. g) Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  8. h) Igienista dentale;
  9. i) Fisioterapista;
  10. j) Logopedista;
  11. k) Podologo;
  12. l) Ortottista e assistente di oftalmologia;
  13. m) Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva;
  14. n) Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  15. o) Terapista occupazionale;
  16. p) Educatore Professionale;
  17. q) Massofisioterapisti;

Scarica la sintesi del provvedimento

I NUMERI DEL COMUNE DI COMO - SCARICA IL FILE

ANNO

DIP. TEMPO INDETERMINATO

DIP. A TEMPO DETERMINATO

2010

857

87

2011

839

67

2012

805

54

2013

849

 

2014

835

 

2015

810

75

2016

799

77

2017

768

59

2018

735

88

2019

735

 

ASSUNZIONI

71

 

PENSIONAMENTI

29

 

2019

777

34

I numeri sono da sempre gli elementi che danno risposte alle nostre domande o dubbi, dal 2010 ad oggi il Comune di Como ha sostanzialmente ridotto di 80 unità il personale a tempo indeterminato e 53 unità a tempo determinato, con una complessiva ridotta capacità di 133 unità.

Al di là delle considerazioni politiche sul tema delle assunzioni del Comune di Como è necessario, dal nostro punto di vista analizzare la questione dal punto di vista oggettivo affinché si possa dare all’opinione pubblica un quadro chiaro e preciso ma soprattutto, si possa spiegare perché riteniamo che comunque le 105 assunzioni previste dal piano occupazionale saranno comunque poche e non risolveranno tutti i problemi dell’Ente.

Dal 2010 ad oggi abbiamo assistito ad una drastica riduzione del personale che ha fortemente ridotto le potenzialità degli enti locali e le possibilità di erogare servizi all’utenza di riferimento, in aggiunta il blocco assunzionale ha sostanzialmente fermato il cambio generazionale determinando di conseguenza che i carichi di lavoro si riverberassero sul personale rimanente, la cui età media si attesta intorno ai 55 anni.

Le capacità assunzionali delle Regioni e degli enti locali sono quelle fissate da ultimo dal Dl 4/2019 e non sono destinate a essere modificate, salvo eventuali provvedimenti dovuti alla crisi politica in corso nel nostro Paese.

Quindi ad oggi, le amministrazioni che sono soggette al patto di stabilità (cioè i Comuni sopra i mille abitanti, le Regioni e le Province) possono effettuare nuove assunzioni a tempo indeterminato nel tetto del 100% dei risparmi delle cessazioni dell'anno precedente. A queste somme gli enti possono aggiungere il 100% dei risparmi delle cessazioni dello stesso anno (garantendo che le assunzioni così finanziate siano completate -e non che le relative procedura siano indette - solamente dopo la effettiva cessazione).

Dall’analisi di tali possibilità si evince sostanzialmente che gli Enti locali non possono in realtà mettere in campo una vera politica assunzionale basando le procedure concorsuali sulle proprie capacità di bilancio ma andando sostanzialmente a sostituire il personale senza possibilità di potenziare o investire su settori o servizi strategici per il territorio e per le peculiarità del comune.

Dal nostro punto di vista è ingiusto dire che le assunzioni di questo piano assunzionale sono troppe, anzi, dai dati della tabella sopra proposta, si evince chiaramente che le assunzioni saranno insufficienti a garantire i livelli occupazionali ante 2010, pertanto, sarà necessario aprire un confronto per analizzare gli aspetti organizzativi che si determineranno subito dopo aver concluso le procedure assunzionali.

Il piano assunzionale è una “boccata d’ossigeno” in una situazione complicata come quella del Comune di Como e di conseguenza sarà nostro impegno monitorare la situazione affinchè il personale venga assunto entro il 31.12.2019.

Tale monitoraggio si rende necessario per almeno due ragioni, la prima è nei confronti del personale che rappresentiamo che evidentemente si attende un cambio di passo nelle politiche di gestione del capitale umano e la seconda è nei confronto della nostra utenza che fruisce dei servizi territoriali al fine di garantire attività adeguate alla realtà del nostro Comune.

Dunque, potrà essere sostenuto tutto e il contrario di tutto sulle politiche assunzionali ma evitiamo di fare demagogia e populismo, perché ai numeri non si può dire bugie.

 

Como, 25 agosto 2019

             

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

               Vincenzo Falanga

                                                                                          

 

Per quanto riguarda i motivi aggiunti presentati il 2\8\2019, in ragione dell’esito negativo del confronto con le OO.SS. in data 26 Luglio ed a fronte dei provvedimenti susseguenti del Commissario è stato presentato apposito ricorso per motivi aggiuntivi :

della deliberazione del Commissario Prefettizio del Comune di Campione d'Italia n. 43 del 16.07.2019; della nota del Comune di Campione d'Italia prot. 4985 del 18.07.2019, ivi compresi i criteri in allegato; della deliberazione del Commissario Prefettizio del Comune di Campione d'Italia n. 49 del 31.07.2019;

della deliberazione del Commissario Prefettizio del Comune di Campione d'Italia n. 50 del 31.07.2019; del provvedimento con cui la Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti Locali (COSFEL) nella seduta del 30.07.2019 ha approvato la rideterminazione della dotazione organica del Comune di Campione d'Italia, prevista con le deliberazioni della Giunta comunale n. 64/2018 e del Commissario Prefettizio n. 43/2019, richiamato nella deliberazione del Commissario prefettizio n. 49/2019 e non conosciuto;

ove occorra, del verbale dell'incontro tra i rappresentanti dell'Amministrazione, le OO.SS. e le R.S.U. del Comune, svolto in Prefettura in data 26.07.2019, nella parte relativa alle affermazioni rese dall'Amministrazione in replica alle richieste avanzate dalle OO.SS. e dalle R.S.U; di ogni atto ai suddetti presupposto, connesso e consequenziale.

Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;

Vista l'istanza di misure cautelari monocratiche proposta dalla parte ricorrente, ai sensi dell'art. 56 cod. proc. amm.;

Rilevato che la natura degli atti impugnati e i prospettati elementi di periculum giustificano ragionevolmente l’adozione di una misura cautelare che consenta di pervenire alla decisione collegiale re adhuc integra. P.Q.M. Accoglie l’istanza.

Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 9 settembre 2019. Il presente decreto sarà eseguito dall'Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti. Così deciso in Roma il giorno 2 agosto 2019.

Ancora una volta su Campione d’Italia i procedimenti attuati vengono smentiti nei tavoli della magistratura.

In questa ottica avevamo chiesto al Commissario Prefettizio di andare con cautela seguendo un percorso condiviso, magari fruendo di qualche giorno in più ma evitando di incorrere in errore.

Non siamo stati ascoltati,purtroppo (o per fortuna).

A questo punto valutiamo le azioni da intraprendere ben sapendo che quando si parla di Campione, nulla è scontato e nulla può essere vagliato in maniera superficiale anzi, occorrono quegli accorgimenti peculiari per la situazione emergenziale, drammatica e unica all’interno del nostro Paese.

Scarica la pronuncia del TAR del Lazio

 

O.P.E.S. Formazione è una associazione senza scopo di lucro, che svolge la sua attività nell’ambito della ricerca, della progettazione e realizzazione di attività formative e della promozione di interventi umanitari nei paesi del terzo mondo (campagne di vaccinazioni, interventi di prevenzione, educazione alla salute).
 
PER OGNI INFO CONTATTA LA TUA STRUTTURA TERRITORIALE DI RIFERIMENTO
 

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO, N° 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO UFFICIALE DI POLIZIA LOCALE CATEGORIA GIURIDICA D PRESSO AREA POLIZIA 

SCADENZA 6/9/2019

SCARICA IL BANDO

Documento per audizione IV Commissione Consiglio Regione Lombardia

Il Comune di Campione d’Italia, con delibera n.11 del 7 giugno 2018, esecutiva, ha certificato il dissesto finanziario dell’Ente a cui è seguito, con una singolare inversione del rapporto causa/effetto, il fallimento della Società partecipata incaricata della gestione del Casinò Municipale, azienda deputata, grazie alla concessione statale in deroga al divieto penale e ad un preciso obbligo di natura giuridica (Regio Decreto Legge del 2 marzo 1933 e s.m.i), a garantire le necessarie risorse funzionali al Comune, alla collettività e all’erogazione dei servizi necessari alla stessa.

Neppure l'istanza di fallimento del Casinò del 9 gennaio 2018, atto prodromico alla successiva dichiarazione di fallimento del 27 luglio 2018 e che ben illustrava le cause e i meccanismi alla base del rapporto ente-partecipata, è stata sufficiente, pur nelle evidenti difficoltà, a suggerire all'ultima Amministrazione Comunale un percorso reale di risanamento dell'azienda tale da garantire risorse sufficienti all'Ente per evitare il dissesto finanziario.

Naturalmente i dipendenti del Comune di Campione d'Italia sono stati immediatamente coinvolti dalla procedura prevista dal T.U.E.L. in materia di dissesto per gli Enti Pubblici.

Le Organizzazioni Territoriali di Categoria hanno ritenuto immediatamente porre all'attenzione delle istituzioni la particolare organizzazione amministrativa di questa exclave italiana in territorio elvetico che, per posizione geografica e politica, nonché economica, fiscale e socio - sanitaria, esclude qualsiasi comparazione, sia pure approssimativa, con gli altri Comuni italiani e tale da determinare nel tempo l’adozione di provvedimenti in deroga alla legislazione nazionale in campo tributario, sanitario, fiscale e scolastico.

Prova ne sono l'immediata attivazione delle procedure di cui all'Accordo sul Funzionamento dei servizi pubblici essenziali con un tentativo di raffreddamento in data 9 agosto 2018 presso la Prefettura di Como e la successiva audizione presso la COSFEL, a Roma, il giorno 25 settembre 2018. In quell’occasione l’on. Carlo Sibilia, sottosegretario al Ministero dell’Interno, prendendo atto della situazione e riconoscendo le peculiarità del Comune di Campione d’Italia, si era impegnato a consultare gli altri Ministeri competenti per trovare un’adeguata soluzione e cercare le modalità per derogare al D.M. 10.04.2017, consentendo al Comune di disporre di un’adeguata pianta organica per continuare a garantire i servizi essenziali alla collettività.

Non verificandosi interventi immediati e concreti e protraendosi lo stallo, accentuato anche delle dimissioni a far data dal 24 agosto 2018 del Sindaco di Campione d’Italia e di 10 consiglieri, con conseguente scioglimento e sospensione del consiglio comunale da parte del Prefetto di Como e successiva nomina del Commissario Straordinario per la provvisoria gestione dell’Ente (decreto n. 22239/2018/Area II/EE.LL.), i dipendenti del Comune hanno ritenuto opportuno ricercare una tutela giuridico-legale della pianta organica del Comune presso l'Autorità Amministrativa: con Ordinanza n.12983/2018 REG/RIC., pubblicata in data 04.03.2019, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter) ha accolto l'istanza cautelare e, per l'effetto, ha sospeso l'efficacia della Deliberazione n.64 del 13.08.2018 avente ad oggetto la “Rideterminazione dotazione organica dell'Ente ex. Art. 259 – comma 6- D.Lgs. 267/2000. Dichiarazione di eccedenza del personale e conseguenti adempimenti ex art. 33 del D. Lgs. n. 165/2001”, fissando la trattazione nel merito del ricorso per il giorno 19 novembre 2019.

Nel mentre la situazione del Comune è divenuta sempre più drammatica: il Commissario straordinario non può erogare i servizi essenziali alla collettività, alcuni servizi sono stati soppressi (dalla scuola materna alla casa di riposo per gli anziani), l’Amministrazione comunale si trova nell’impossibilità di far fronte anche alle più banali spese di “sopravvivenza” (vedasi ad esempio le difficoltà per garantire la fornitura del gasolio alle scuole e gli immobili comunali). I dipendenti dell’Amministrazione Comunale, continuano a lavorare ed a garantire quei servizi essenziali per una comunità che se li aspetta e se li merita, non vedono rispettato il loro diritto alla retribuzione dal mese di marzo del 2018, in una situazione sempre più drammatica e non più giustificabile.

Tuttavia, con il rigetto alla sospensiva del Consiglio di Stato riferita alla “Rideterminazione dotazione organica dell'Ente” si rischia, nelle more di un giudizio che arriverà solo a novembre dal TAR del Lazio, di azzerare tutti i servizi oggi erogati dal Comune non dando prospettive alla Comunità campionese per la draconiana riduzione del personale rapportata al quanto previsto dal DM del 10.4.2017.

In questo frangente occorrono interventi urgenti che possiamo sintetizzare nei seguenti 5 punti:

  1. Modifica del DM del 10.4.2017- relativamente al rapporto dipendenti/popolazione differenziato per il Comune di Campione d’Italia;
  2. Riapertura del Casinò nel più breve tempo possibile;
  3. Apertura di un tavolo istituzionale dove ci si possa confrontare per approntare le soluzioni atte a calmierare in primo luogo la grave crisi finanziaria dell'Ente ma soprattutto per analizzare, senza pregiudizio, le reali esigenze del Comune di Campione d'Italia (anche in vista della possibile riapertura della casa da Gioco) e i servizi alla collettività da esso erogati in un contesto socio-economico senza dubbio particolare.
  4. Valorizzazione del contesto territoriale attivando tutte le misure necessarie anche di natura fiscale affinchè si possa fare di Campione d’Italia un polo attrattivo sotto il profilo commerciale e turistico;
  5. Nelle more dell’attivazione delle azioni richieste è necessario considerare alla stregua dei comuni colpiti da calamità, lo stato di emergenza affinchè si possano differire i pagamenti di tributi e mutui per i cittadini campionesi.

Infine, si evidenzia che le ripercussioni nei rapporti tra lo Stato Italiano e la Svizzera a seguito delle problematiche emerse dal dissesto economico – finanziario del Comune di Campione d’Italia sta producendo, di fatto, un peggioramento delle relazioni tra i due stati.

Consci delle difficoltà oggettive dell’emergenza in corso, siamo convinti che la Politica e le Istituzioni tutte, non possono demandare la risoluzione dei problemi della Comunità campionese alle aule dei Tribunali ma si debba, con senso di responsabilità intervenire affinchè si possano dare risposte concrete a adeguate ai cittadini e al territorio.

In tale ottica, si chiede al Consiglio Regionale di farsi portavoce di quanto rappresentato, al fine di attivare con il Governo gli strumenti necessari per porre rimedio all’emergenza in corso.

Scarica il documento

Articolo Gioconews del 11 7 2019

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

             Dott.Vincenzo Falanga

Venerdì, 12 Luglio 2019 10:41

DDL Delega Polizia Locale

Written by

 

SCARICA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE

 

Da un primo esame dello schema di decreto, diversi sono gli aspetti sostanziali da evidenziare:

- disciplina di accesso ai ruoli e relativa progressione di carriera;

- disciplina del rapporto di lavoro attraverso l'istituzione, nell'ambito del Comparto Funzioni Locali, per la specifica professionalità, di apposita sezione negoziale dotata di risorse proprie relative al personale della Polizia Locale sia dirigenziale che non dirigenziale;

- previsione che la contrattazione integrativa sia basata su una quota di salario accessorio, definita dal Contratto Collettivo nazionale di Lavoro, anche utilizzando fonti di finanziamento aggiuntive derivanti da entrate a specifica destinazione( vedi ex-art.208 o specifici finanziamenti regionali));

- riconoscimento dei criteri generali di rappresentatività sindacale di cui agli art. 42, comma10, e 43 DL 30 marzo 2001, n.165;

- disposizioni in materia previdenziale, assicurativa, infortunistica e pensionistica con riconoscimento di speciali elargizioni per le vittime del dovere e per i loro familiari equivalenti a quelle vigenti per il personale delle Forze di Polizia ad ordinamento civile;

- istituzione di una specifica classe di rischio adeguata ai compiti svolti;

- previsione dell'accesso gratuito per fini istituzionali ai sistemi informativi automatizzati del PRA e della Direzione generale per la motorizzazione del Dipartimento per i trasporti;

- disciplina delle procedure di accesso al Centro elaborazione dati di cui all'art.8 della legge 1 aprile 1981, n.121;

- adozione di dispositivi per la tutela dell’incolumità degli operatori e disciplina dell'armamento individuale e di reparto nonché dei veicoli in dotazione, con speciali targhe di immatricolazione e obbligatorietà della patente di servizio.

Viene riaffermato, inoltre, il ruolo fondamentale delle Regioni, nell'esercizio della propria potestà legislativa, al fine, soprattutto di effettuare un efficace coordinamento tra gli Enti Locali e di assicurare il rispetto di livelli qualitativi essenziali del servizio di Polizia Locale sull'intero territorio regionale. In tal senso sono previste specifiche convenzioni tra Stato, Regioni ed Enti Locali per finanziare o cofinanziare l'attività di sicurezza integrata ed urbana.

Viene rafforzato il principio della gestione associata della funzione di Polizia Locale attraverso le unioni dei comuni e soprattutto l'attività di formazione e aggiornamento professionale sia del personale già in servizio che di quello di nuova assunzione, mediante la promozione di strutture formative anche di carattere interregionale.

Infine la disciplina dell'ordinamento, dell'organizzazione e del funzionamento dei corpi operanti nel territorio di pertinenza, sulla base delle linee guida del decreto legislativo.

E' indubbio , che si tratta di aspetti di assoluta rilevanza, che cambiano completamente il quadro normativo di riferimento. E', però, altrettanto chiaro che dovremo esaminare nel dettaglio i contenuti della Delega ed aprire, sulla base dei tavoli istituzionali, già avviati, un confronto tecnico e politico con il Governo per entrare più direttamente nel merito del provvedimento.

Sicuramente, ci troviamo di fronte ad una stagione in cui si stanno materializzando proposte concrete, frutto anche del grande lavoro, che come UIL FPL, insieme agli amici e compagni della Polizia Locale, abbiamo portato avanti in questi ultimi anni.

Non ci illudiamo, sappiamo, comunque, che saranno necessari momenti di approfondimento e di verifica con inevitabili criticità da dover affrontare, anche di natura finanziaria. Non appena sarà divulgato ufficialmente il testo, chiederemo al Governo di riattivare il tavolo di confronto non escludendo, ovviamente, eventuali audizioni presso le commissioni parlamentari.  

Fraterni saluti.

 

Martedì, 09 Luglio 2019 15:48

Bando ASA - Fondazione Cà d'industria

Written by

 

In allegato si trasmette il bando di selezione in oggetto. ASA _ BANDO Selezione Personale

 

Saluti

UIL FPL DEL LARIO

Carissimi vi informiamo

che grazie ad un importante partnership tra UIL FPL, Effepielle Lab e la Philmark, verranno selezionati

neo-diplomati, neo-laureati in discipline scientifiche informatiche; disoccupati, inoccupati interessati al mondo IT per essere formati e assunti presso importanti aziende tra Roma e Milano.

Il GRUPPO PHILMARK è una delle realtà più innovative ed in crescita nel mondo della consulenza e ricerca informatica, digital transformation, Big Data, CRM e sviluppo software. In uno scenario come quello contemporaneo in costante evoluzione, la formazione rappresenta strumento fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle persone. In particolare, la formazione professionale, diventa sempre più protagonista nel mondo produttivo, colmando da un lato i fabbisogni formativi delle aziende, dall’altra la necessità dei giovani e dei lavoratori di rimanere costantemente aggiornati.

L’obiettivo del corso è formare figure da inserire nel mondo del lavoro, fornendogli, attraverso un breve percorso di affiancamento iniziale, la possibilità di confrontarsi su progetti reali.

I corsi, interamente finanziati e quindi gratuiti, sono tenuti da docenti professionisti e tecnici del settore in grado di formare professionisti che possano inserirsi sin da subito, in un mercato in continua crescita. L’intero processo è condotto dall’Academy, dalla selezione dei partecipanti alla progettazione dei contenuti, fino all’erogazione del corso e al supporto alle aziende nella fase di inserimento dei profili professionali richiesti.

Ogni candidato dovrà inviare il proprio curriculum all'indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro e non oltre le ore 12.00 del 15 luglio 2019 (Età candidatura: da 18 a 33 anni con diploma di scuola superiore di 2° grado):

Prima selezione: Roma (30-31 luglio presso la Segreteria Nazionale UIL FPL)

Se idoneo, seconda selezione: Milano (indicativamente settembre)

La Philmark Academy, al termine del corso, rilascerà un attestato di partecipazione, garantendo un placement dedicato in azienda.

Durata 6 settimane.

Costo Gratuito.

Questa modalità di formazione, breve e intensiva, consente di colmare il gap di competenze ed esperienze che esiste tra l’istruzione scolastica/universitaria e il mondo del lavoro, attraverso percorsi teorici e pratici. La scelta di strutturare il corso in un percorso con orario full-time permette di immergere i corsisti in un ambiente simile a quello lavorativo che affronteranno al termine del corso.

Figure professionali:

Salesforce Developer Junior

Programmatore java Junior

Ogni candidato idoneo, scelto dopo la selezione, sarà inserito in un programma formativo gratuito per acquisire le competenze indispensabili per l'assunzione presso aziende site tra Roma e Milano.

Per  maggiori informazioni, chiama lo 06/865081 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Scarica Brochure

Sperando di farvi cosa gradita,

Fraterni Saluti.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

 

Carissime Iscritte e Carissimi iscritti,

sappiamo benissimo cosa significa lavorare presso la asst di Lecco e quanti sacrifici fate, in ogni turno di lavoro.

Oggi abbiamo evidenziato la fatica, l'abnegazione e l'alto senso del dovere che, dimostrate ogni giorno.

Ma sembra che non sia bastato. Abbiamo trovato una direzione generale granitica e lontanissima dalla realtà, reale di questa azienda.

Proseguiremo con le nostre rivendicazioni e a appena possibile verrà stilato un piano di iniziative per la vertenza in corso.

Scarica verbale prefettura

Articolo di giornale

Il Segretario Sanità Pubblica

UIL FPL DEL LARIO

Massimo Coppia

 

GRANDE PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI

ALLO SCIOPERO DELLA SANITA’ PRIVATA DEL 18.6.2019

Grande partecipazione delle lavoratrici e lavoratori afferenti alla Sanità Privata che hanno incrociato le braccia per lo sciopero regionale del comparto.

Ci giungono notizie di servizi e reparti che hanno avuto la massima adesione degli operatori alla protesta sindacale dovuta al mancato rinnovo del contratto che pesa ormai da 12 anni.

Le ragioni che ci hanno portato alla proclamazione dello sciopero sono sostanzialmente dovute alla mancanza di volontà della parte datoriale di rinnovare un contratto che non solo dal punto di vista economico è in ritardo ma anche su aspetti normo giuridici che per effetto delle evoluzioni normative non vengono a tutt’oggi recepiti dal Contratto Nazionale.

La risposta dei lavoratori è del tutto evidente, basta perdere tempo, lavoriamo per il comparto Sanità Privata e per tutti i lavoratori interessati che garantiscono servizi necessari e fondamentali per tutta la nostra collettività.

Grazie ai delegati e delegate delle strutture dei nostri territori e grazie per l’ampia partecipazione che ci viene segnalata dal Valduce e Villa Aprica di Como, dal Fatebenefratelli di Erba, dalla Clinica Mangioni e la Nostra Famiglia di Lecco.

Como, 18 Giugno 2019

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

        Vincenzo Falanga

 

Scarica il commento

Lunedì, 17 Giugno 2019 17:51

I riconoscimenti ai nostri Delegati e Delegate

Written by

Durate la giornata abbiamo voluto ricordare con un gesto simbolico tutti i nostri Delegati e le nostre Delegate che ci hanno fatto compagnia e alle professionalità che si sono distinte nel corso degli ultimi mesi per meriti di categoria, per tutti quelli che non hanno potuto, non disperate avremo sicuramente altra occasione per rendere merito a ciò che fate e che rappresentate all'interno dei luoghi di lavoro.

La Segreteria UIL FPL del Lario è onorata di avervi tra i nostri associati, GRAZIE per il valore umano e professionale che date a tutta la UIL.

 

Di seguito è possibile visionare le immagini dei riconoscimenti assegnati.

 

 

Sabato abbiamo voluto ricordare quanto è stato censurato il giorno 8 giugno 2019 a Roma alla Manifestazione Nazionale dei servizi pubblici e per il rinnovo dei contratti della Sanità Privata.

A questo proposito abbiamo consegnato la T-SHIRT con l'immagine della censura al Segretario Nazionale Aggiunto UIL Pierpaolo Bomardieri, al nostro Segretario Generale UIL FPL Michelangelo Librandi ed al altri illustri componenti della Segreteria Nazionale quali Vito Panzarella Segretario Generale Feneal UIL, Vincenzo Cesare Segreteria UIL Milano e Lombardia, Salvatore Monteduro Segretario Generale UIL CST del Lario, Daniele Ballabio Segretario Generale UIL FPL Milano e Lombardia.

ecco il link di comozero https://www.comozero.it/attualita/i-big-della-uil-e-la-pacifica-protesta-delle-magliette-lironia-su-salvini-e-di-maio-non-si-blocca/?fbclid=IwAR3ed4f1gj3KQmrkjj_4cszSQmrgW2EoUhT7RybHr3fOogBu74xOvA8dHuI 

La UIL FPL del Lario è venuta a conoscenza per il tramite di un comunicato ufficiale che presso la clinica San Martino di Malgrate in provincia di Lecco stato autorizzato un pronto soccorso con prestazioni a pagamento dal lunedì al sabato.

La nostra Organizzazione è sconcertata dal livello di smembramento in cui si trova il sistema di Sanità Pubblica presso la nostra Regione e nel nostro Paese, si pensi che negli ultimi 10 anni soso stati tagliati 37 mld di €. .

Ancora una volta siamo stati preveggenti su quanto atteso dalla legge regionale n. 23/2015 in merito alla mancata attuazione dei PREST e dei POT che dovevano fungere da scrematura per evitare gli intasamenti dei Pronto Soccorso delle ASST.

Prendere atto che si pone rimedio agli intasamenti dei Pronto Soccorso con la creazione di nuovi Poli affidati a soggetti privati per la gestione di emergenze definite “minori” con tariffe a pagamento è, a nostro avviso,un segnale inequivocabile di mancati investimenti sulla Sanità Pubblica.

Da tempo sosteniamo l’idea di rilanciare gli investimenti riguardo la nostra rete di assistenza sanitaria convogliando le risorse necessarie per l’ammodernamento delle strutture, strumentazione e per un vero piano assunzionale e di potenziamento del personale medico e del comparto (infermieri, Oss, tecnici ecc. ecc.).

E invece, in Regione Lombardia si autorizza l’avvio di tali servizi dimenticando il valore fondamentale della tenuta del sistema sanitario pubblico e magari affidando a soggetti privati che, da dodici anni non rinnovano il contratto ai propri dipendenti.

A certificare quanto da noi rappresentato è da ultimo il “rapporto Gimbe 2019” che per detta della Fondazione in riferimento allo stato della Sanità Pubblica dichiara “siamo Davanti al lento e progressivo sgretolamento della più grande opera pubblica mai costruita in Italia – negli ultimi dieci anni nessun Esecutivo ha mai avuto il coraggio di mettere la sanità pubblica al centro dell’agenda politica, ignorando che la perdita di un servizio sanitario pubblico, equo e universalistico, oltre a compromettere la salute delle persone e a ledere un diritto fondamentale tutelato dalla Costituzione, porterà ad un disastro sociale ed economico senza precedenti”.

Il servizio di pronto soccorso è e deve rimanere pubblico e per questo, chiediamo a Regione Lombardia e all’Assessore al Welfare G. Gallera di intervenire affinchè vengano valorizzate e potenziate le strutture pubbliche del nostro territorio.

Non è mai troppo tardi per uscire dal silenzio assordante in cui siamo.

Scarica il comunicato

Lecco, 12 Giugno 2019

                                                                                                   Il Segretario Sanità Pubblica della UIL FPL del Lario

                                                                                                                               f.to Massimo Coppia

 

La festa sarà un momento di incontro, di discussione, di conoscenze e di incontro e a termine della giornata presso il Parco è disponibile il serzio di ristorazione (a pagamento) per condividere insieme la cena.

L'evento con ingresso gratutio si svolgerà presso il il parco in località Il Bersagliere a Cantù il prossimo 15 Giugno dalle ore 14.30.  https://goo.gl/maps/Z1fEVbtmu837JmJr9

 

Il programma prevede: SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO E DEL SERVIZIO BAR


- ore 14,30 apertura con la musica del complesso Martyvà.
- ore 16,30 dibattito sul tema “Il lavoro di qualità, alternativa al reddito cittadinanza, per contrastare la povertà!”. Con illustri ospiti e con la partecipazione del Segretario Aggiunto della UIL Pierpaolo Bombardieri. 
Moderatrice sarà la giornalista Marilena Lualdi del quotidiano La provincia.

- ore 18,00 aperitivo della UIL con la musica del gruppo RED VELVET.
- ore 19,30 possibilità di cenare (il menu prevede oltre a diversi tipi di primi, la grigliata, le salamelle, le costine, lo stinco, polenta e patatine, formaggio ecc)

- dalle ore 20,30 alle 23,00 serata in musica con il tributo a Vasco Rossi da parte del gruppo “CARDIOVASCOLARI”.

L'evento è aperto a tutti.

Regitrati sulla nostra pagina

 

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-uil-del-lario-in-festa-61800614301?ref=enivtefor001&invite=MTY0ODg2MzMvbGFyaW9AdWlsZnBsLml0LzA%3D%0A&utm_source=eb_email&utm_medium=email&utm_campaign=inviteformalv2&utm_term=attend

 

Vi aspettiamo!! Scarica il Manifesto

Martedì, 28 Maggio 2019 16:43

Avvisi di Mobilità - Categorie B - Comune di Como

Written by

In allegato, si pubblicano, per opportuna conoscenza, gli avvisi di mobilità esterna, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.ii., di seguito indicati:

 

- n. 1 posto di Operatore servizi infanzia (approvato con determinazione dirigenziale n. 119 del 16.5.2019, R.G. n. 1074) - scadenza 21 giugno 2019 ore 12.00

- n. 2 posti di Esecutore” Amministrativo (approvato con determinazione dirigenziale n. 120 del 16.5.2019, R.G. n. 1075) - scadenza 21 giugno 2019 ore 12.00

- n. 2 posti di Esecutore” culturale (approvato con determinazione dirigenziale n. 121 del 16.5.2019, R.G. n. 1061) - scadenza 21 giugno 2019 ore 12.00

- n. 1 posto di Esecutore” Servizi Generali (approvato con determinazione dirigenziale n. 126 del 21.5.2019, R.G. n. 1108) - scadenza 24 giugno 2019 ore 12.00

- n. 1 posto di Collaboratore” Amministrativo (approvato con determinazione dirigenziale n. 133 del 22.5.2019, R.G. n. 1148) - scadenza 21 giugno 2019 ore 12.00.

  I suddetti avvisi sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Como

(www.comune.como.it), nelle seguenti sezioni accessibili dalla Home Page:  

- Albo Pretorio - Atti in corso di pubblicazione  - Bandi di Concorso e Avvisi di Mobilità e Selezione

- Concorsi.

Martedì, 28 Maggio 2019 11:55

Campione d'Italia è d'interesse internazionale

Written by

Fin dall'origine dell'emergenza sul territorio campionese abbiamo sostenuto che l'emergenza non fosse solo da gestire all'interno del contesto Paese ma i riflessi avrebbero avuto anche aspetti e interessi di natura sovra nazionale, questi due articoli testimoniano che, anche su quest'aspetto l'avevamo "vista giusta".

 

Daily mail : https://www.dailymail.co.uk/news/article-7075879/Survival-1-250-year-old-Italian-enclave-Swiss-lake-threatened-huge-casino-goes-bust.html - scarica articolo in PDF

Monster die Zeit - Scarica articolo in PDF

 

Saluti

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

Lunedì, 27 Maggio 2019 08:46

Grazie agli "invisibili" - Giro d'Italia 2019

Written by

A chiusura della kermesse del Giro d'Italia 2019, è doveroso ringraziare gli "invisibili" che al di là di tutto hanno contribuito a regalare alla città una giornata meravigliosa e mi riferisco a tutti i dipendenti comunali che hanno lavorato sin dalle prime ore del mattino per la tenuta della manifestazione e a garantire i servizi elettorali, grazie ai tecnici, agli amministrativi, agli operai e alla polizia locale, la maglia rosa è un po' anche vostra….

Il ringraziamento è certamente da convidire ed estendere a tutti gli operatori dei comuni coinvolti che con il passaggio della manifestazione ciclistica hanno garantito il buon esito della tappa comasca.

 

#giroItalia #dipendentipubblici #comunedicomo #polizialocale #invisibili

 

 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Venerdì, 24 Maggio 2019 16:06

Incontro in Prefettura del 24 Maggio 2019 - Comunicato

Written by

COMUNICATO

In data odierna abbiamo riportato sul tavolo del Prefetto di Como la situazione in cui versa il Comune di Campione e sua comunità, di conseguenza, abbiamo ritenuto di rappresentare nella sua interezza la difficoltà di questi mesi, che a causa delle mancate risposte, sta assumendo le fattezze di “disperazione”.

A questo proposito e per tutti i problemi che da tempo sono a conoscenza delle Istituzioni abbiamo richiesto l'apertura di un urgente tavolo istituzionale/interministeriale dove ci si possa confrontare per approntare le soluzioni atte a calmierare in primo luogo la grave crisi finanziaria dell'Ente ma soprattutto per analizzare, senza pregiudizio, le reali esigenze del Comune di Campione d'Italia (anche in vista della possibile riapertura della casa da Gioco) e i servizi alla collettività da esso erogati in un contesto socio-economico senza dubbio particolare.

Consci delle difficoltà oggettive dell’emergenza in corso, siamo convinti che la Politica e le Istituzioni tutte non possono demandare la risoluzione dei problemi della comunità campionese alle aule dei Tribunali ma si debba, con senso di responsabilità intervenire affinché si possano dare risposte chiare ai cittadini e al territorio.

Non possiamo abbandonare un contesto come quello Campionese poiché oltre a tutto ciò che è stato abbondantemente riferito sino a questo momento, trattandosi di Exclave, le ripercussioni non versano solo in territorio italiano ma principalmente in Svizzera, con relativi contraccolpi su un ambito prettamente estero.

In aggiunta al tavolo dell’emergenza abbiamo approfittato della presenza del Commissario dott. Zanzi per sollecitare interventi di natura tecnica e normativa per le peculiarità di Campione affinchè si possa in qualche modo riconoscere le retribuzioni ai lavoratori e si prenda atto che, il rapporto popolazione/dipendenti in applicazione della normativa del dissesto, non può essere applicato in maniera adeguata per il mantenimento dei servizi sul territorio.

Tra gli aspetti di considerazione che sono stati posti al Prefetto dott. Coccia vi è la necessità di considerare il Comune di Campione alla stregua dei comuni colpiti da “calamità” e per questo abbiamo proposto la sospensione dei versamenti tributari e mutui, poiché a causa del mancato versamento degli stipendi è impossibile poter far fronte, ad esempio, agli innalzamenti di aliquote tributarie come “la TARI”.

Dare risposte all’emergenza in corso è un atto dovuto e di serietà di tutti e pertanto occorre con immediatezza mettere in atto quanto necessario al fine di rilanciare il lavoro, i servizi e la comunità campionese.

Como, 24 Maggio 2019

Scarica il comunicato

Per l’accesso al lavoro in ospedali, aziende sanitarie e in genere strutture pubbliche è necessario affrontare un concorso. Ogni concorso viene bandito per un numero definito di posti, ma prevede anche una graduatoria finale di idonei non vincitori che resta in vigore in genere per tre anni, con possibilità di ulteriore proroga.

La graduatoria viene utilizzata per effettuare assunzioni di personale infermieristico in tutto il periodo di validità legale, in base al fabbisogno dell’azienda che ha bandito il concorso. Spesso le graduatorie degli idonei vengono utilizzate anche da altri enti o amministrazioni pubbliche, se precisato nel bando.

In che cosa consistono i concorsi per infermieri nelle aziende pubbliche?

Lo spiega il DPR 200/2001 “Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale” all’articolo 43.

1.Le prove di esame per i profili della categoria “D” sono articolate in una prova scritta, in una prova pratica ed in una prova orale.

2.I bandi di concorso stabiliscono l’oggetto delle singole prove prevedendo che la prova scritta possa consistere anche nella soluzione di quesiti a risposta sintetica, che la prova pratica consista nell’esecuzione di tecniche specifiche o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta e che la prova orale comprenda, oltre che elementi di informatica, anche la verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta tra quelle indicate nel bando di concorso.

La nostra proposta consiste in questionari e quiz a scelta multipla (domande concorsi ufficiali), guidano gli allievi in un graduale apprendimento delle materie previste dal bando.

Batterie di quiz interattivi divisi per discipline permettono di esercitarsi grazie ad un software che randomizza le domande e analizza i risultati del test.

Inoltre, saranno successivamente disponibili videolezioni realizzate in collaborazione con il Centro di Formazione l’Ateneo, che spiegheranno in maniera piu’ ampia le metodologie per un approccio proficuo alle prove psico-attitudinali.

Il corso è organizzato da docenti con una lunga esperienza nell’alta formazione infermieristica.

Il corso, aperto agli infermieri di tutta Italia, è proposto nella versione FAD (Formazione a Distanza).

Il corso F.A.D. è erogato attraverso una piattaforma informatica semplicissima da utilizzare. E’ sufficiente avere una connessione Adsl ad Internet.

Clicca qui e visualizza la piattaforma!

 

 
 

Oggetto: Manifestazione Nazionale 8 giugno 2019 – indicazioni organizzative

 

 

 Come sapete Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Uil Pa hanno indetto una manifestazione nazionale da tenere a Roma il giorno 8 giugno 2019, per richiedere adeguate risorse per il rinnovo dei contratti, contrastare i provvedimenti del Governo, che colpiscono in maniera iniqua le lavoratrici e i lavoratori dei servizi pubblici, concretizzare un piano straordinario di assunzioni e procedere al rafforzamento del welfare in termini di qualità dei servizi.

Il concentramento è previsto per le ore 9,00 a Piazza della Repubblica con partenza del Corteo prevista per le ore 10.00. Il comizio conclusivo si terrà a Piazza del Popolo.

 

Chi fosse interessato alla partecipazione contatti direttamente la nostra Segreteria.

 

Scarica dal sito internet il volantino del tuo settore : http://www.uilfpl.net/news/item/701

 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

#manifestazione 8 giugno 2019
Occorre preparare dei video da inviare alle OO.SS. affinchè oltre alla protesta di piazza ci  sia anche la sensibilizzazione sui social network pertanto a questo proposito è stata strutturata la seguente intiziativa:
realizzazione di brevi video della durata di 20 secondi, utilizzando lo smartphone, seguendo uno schema identico per tutti che prevede la seguente sequenza discorsiva:
- mi chiamo (nome)
- sono (profilo professionale)
- partecipo alla manifestazione dell'8 giugno “Futuro è Servizi Pubblici”
- partecipo perché (indicando le ragioni della partecipazione)
Inoltre, al fine del buon esito della registrazione, si invita a tenere presente due elementi di fondamentale importanza:
- lo smartphone va rigorosamente tenuto in orizzontale;
- non si deve far riferimento alla sigla sindacale alla quale si è iscritti o semplicemente simpatizzanti.
I video dovranno essere inviati tramite Whatsapp ad uno dei componenti della nostra segreteria che provvederà a trasmetterli direttamente a Roma.
I video migliori saranno anche pubblicati sugli schermi durante la manifestazione del giorno 8 giugno.
Auspichiamo in una vostra collaborazione per la buona riuscita dell’iniziativa.
Venerdì, 17 Maggio 2019 17:01

Campione: i tempi sono lunghi

Written by

 

Le dichiarazioni del Segretario Generale della UIL FPL del Lario Vincenzo Falanga - Scarica l'articolo

Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:08

Giro d'Italia 2019 - Polizia Locale - Comune di Como

Written by

In ragione della precedente nota sindacale del 19 aprile 2019 (Scarica la nota) quest'oggi abbiamo trasmesso la nostra posizione in merito alle attività riferite alla manifestazione "Giro d'Italia 2019",

 

Il sito del Comune di Como ci ricorda in countdown dell'arrivo del Giro, purtroppo,nonostante sia inesorabile lo scorre del tempo il conto alla rovescia non ci ricorda solo l'arrivo della manifestazione ma anche che stiamo perdendo, sperando di essere smentiti, un'altra opportunità. Scarica la nota della UIL FPL DEL LARIO

 

Alla c.a.

Dott. Mario Landriscina

Sindaco

Alla c.a.

Dott.ssa Elena Negretti

Assessore al Personale e Polizia Locale

Alla c.a.

Dott. Marco Galli

Assessore Cultura

Alla c.a

Dott. Donatello Ghezzo

Comandante di Polizia Locale

E,p.c.

Agenti ed Ufficiali

Comando di Polizia Locale

Comune di Como

 

Oggetto: Giro d’Italia 2019

 

La Scrivente O.S. prende atto che, nonostante le note e gli incontri effettuati, ad oggi nulla è stato comunicato rispetto alle istanze riferite alle attività affidate al Comando di Polizia Locale.

Dall’inizio di quest’anno abbiamo a più riprese chiesto di avviare quanto necessario affinché si potessero valorizzare gli operatori coinvolti nella gestione di servizi che, per la nostra città diventano sempre più imponenti sia per l’importanza degli eventi che per l’utenza che si versa in Convalle.

Abbiamo a questo proposito chiesto alle SS.VV. di ipotizzare forme di incentivazione con risorse finalizzate dagli introiti di cui al 208 c.d.s. già a partire dalla scorsa “fiera di Pasqua” senza tuttavia addivenire a nulla di concreto. A questo proposito, riteniamo utile rappresentarVi che, per garantire tutte le attività connesse ad un momento così importante, gli operatori si sono adoperati con grande abnegazione, nonostante il Comando abbia sospeso alcuni istituti contrattuali come ferie, riposi, cambi turno ecc. ecc. . Non nascondiamo che ad alcuni Agenti è stato comunicato in maniera informale che tali attività sarebbero state oggetto di valorizzazione progettuale. Comunicazioni prontamente smentite da parte nostra.

Oggi 15 maggio siamo alla vigilia di un ulteriore evento di grande importanza che interesserà la nostra città ovvero il passaggio del “Giro d’Italia 2019” che finalmente dopo 32 anni, ritorna a far rivivere per le nostre strade una passione che da sempre fa parte della nostra società.

Come è certamente noto il prossimo 26 maggio il Giro d’Italia non sarà l’unica incombenza ad interessare il nostro Ente considerato che saranno in corso le consultazioni elettorali c.d. “Europee 2019”. A differenza del passato, come anticipato nella nota del 19 aprile u.s. ,per le attività connesse allo svolgimento delle consultazioni elettorali, non sarà assegnata la Polizia Locale di Como, in quanto, il dispiegamento della forza lavoro sarà interamente assegnato alla gestione della manifestazione agonistica.

Anche in questo caso, pur avendo chiesto un confronto con le SS.VV. nulla è stato fatto o comunicato sino ad oggi, lasciandoci “letteralmente” basiti per non aver avuto il “buon senso” neanche della convocazione delle parti.

Ricordiamo alle SS.VV. che la nostra istanza era finalizzata l’avvio immediato delle procedure volte al riconoscimento dell’art. 56 ter del CCNL Enti Locali del 21.5.2018 in occasione del “Giro d’Italia 2019” che vedrà per l’appunto, il personale della Polizia Locale impegnato nella manifestazione a discapito delle attività presso i seggi elettorali con relativa perdita delle indennità previste.

 A seguito dell’ordine di Servizio del 6 maggio u.s. prendiamo atto da parte del Comando della volontà di procedere senza l’attivazione di forme di sponsorizzazione private e per l’ennesima volta si chiede al personale la massima disponibilità a garantire i servizi connessi alla manifestazione.

Con estrema onestà intellettuale e considerato il riguardo che sin dall’inizio avete dimostrato nei confronti di questo Servizio (sempre è esposto a difficoltà di ogni genere) e per il senso di responsabilità che è stato dimostrato dal personale, il Vostro silenzio “assordante” ci lascia delusi e amareggiati.

Siamo convinti che, quando non si colgono delle opportunità a rimetterci non è solo un Settore ma l’intero Ente per questo, auspichiamo di essere smentiti e di aver “preso” un abbaglio.

Con l’occasione si porgono Distinti Saluti.

 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

 

La festa sarà un momento di incontro, di discussione, di conoscenze e di incontro e a termine della giornata presso il Parco è disponibile il serzio di ristorazione (a pagamento) per condividere insieme la cena.

L'evento con ingresso gratutio si svolgerà presso il il parco in località Il Bersagliere a Cantù il prossimo 15 Giugno dalle ore 14.30.  https://goo.gl/maps/Z1fEVbtmu837JmJr9

 

Il programma prevede:


- ore 14,30 apertura con la musica del complesso Martyvà.
- ore 16,30 dibattito sul tema “Il lavoro di qualità, alternativa al reddito cittadinanza, per contrastare la povertà!”. Con illustri ospiti e con la partecipazione del Segretario Aggiunto della UIL Pierpaolo Bombardieri. 
Moderatrice sarà la giornalista Marilena Lualdi del quotidiano La provincia.

- ore 18,00 aperitivo della UIL con la musica del gruppo RED VELVET.
- ore 19,30 possibilità di cenare (il menu prevede oltre a diversi tipi di primi, la grigliata, le salamelle, le costine, lo stinco, polenta e patatine, formaggio ecc)

- dalle ore 20,30 alle 23,00 serata in musica con il tributo a Vasco Rossi da parte del gruppo “CARDIOVASCOLARI”.

L'evento è aperto a tutti.

Regitrati sulla nostra pagina

 

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-uil-del-lario-in-festa-61800614301?ref=enivtefor001&invite=MTY0ODg2MzMvbGFyaW9AdWlsZnBsLml0LzA%3D%0A&utm_source=eb_email&utm_medium=email&utm_campaign=inviteformalv2&utm_term=attend

 

Vi aspettiamo!! Scarica il Manifesto

Giovedì, 09 Maggio 2019 13:23

Rar 2019 - firmata pre intesa per il Comparto Sanità

Written by

Sottoscritto in Regione Lombardia l’accordo

R.A.R. 2019 per il Personale comparto Sanità

Nell'incontro in Regione Lombardia del 9.5.2019 relativo alle RAR 2019 del Comparto, abbiamo raggiunto intesa e sottoscritto accordo confermando le quote economiche del 2018. Sono altresì stati divisi i "progetti" tra Comparto e Dirigenza per impedire che eventuali criticità siano attribuibili a mancati raggiungimento degli obiettivi del personale dipendente.

Entro il mese di ottobre 2019 verrà erogato l’acconto pari al 50% della quota complessiva annua RAR ( uguale a quella del 2018) e l’ulteriore 50% a saldo entro il mese di aprile 2020, in base alla percentuale raggiungimento obiettivi.

Punto 1) Le quote pro-capite per tutti i dipendenti sono le seguenti:

CATEGORIA

QUOTA ANNUA 2019

QUOTA DI ANTICIPO A ottobre 2019

SALDO APRILE 2020

D/DS

€ 725

€ 362.50

€ 362.50

C

€ 670

€ 335

€ 335

B/BS

€ 581

€ 290.50

€ 290.50

A

€ 540

€ 270

€ 270

Punto 2) Emergenza infermieristica

 

Al Personale infermieristico (infermiere; infermiere pediatrico; assistente sanitaria; ostetrica) operante su 3 turni articolati sulle 24h è riconosciuta un’ulteriore quota annua, in aggiunta a quanto previsto dal il punto 1, pari a euro 227,00.

Allo stesso Personale non operante in turni articolati sulle 24h, è riconosciuta un’ulteriore quota annua, in aggiunta a quanto previsto dal il punto 1, pari ad euro 100,00.

 

Punto 3) Personale Turnista

 

Al personale operante su 3 turni articolati sulle 24h è riconosciuta una quota annua, in aggiunta a quella prevista dal punto 1, pari a euro 227,00. Tale quota non è cumulabile con quella prevista al punto 2.

 

Scarica il volantino

 

   Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                       Vincenzo Falanga

Martedì, 07 Maggio 2019 17:22

CCDI 2019 - 2021 Dipendenti Comune di Cantù

Written by

In allegato è possibile scaricare il ccdi 2019 - 2021 dei dipendenti del Comune di Cantù.

La UIL FPL del lario a margine della firma ha voluto apporre una dichiarazione a verbale in ragione del finanziamento dell'indennità di turno della Polizia Locale, abbiamo richiesto all'Amministrazione di Cantù di attivare quanto necessario affinchè l'istituto contrattuale sia fiananziato dalla parte "stabile" del fondo della contrattazione decentrata poichè si corre il rischio che con il venir meno delle risorse variabili non possa essere sostenuta la spesa a discapito del servizio e dei lavoratori coinvolti.

Per tutte le info, contattateci.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

Polizia Locale: Cgil Cisl Uil al Viminale, ok al tavolo tecnico di confronto e avvio iter di approvazione legge di riforma

Roma, 30 aprile "Serve un nuovo impianto normativo che ridefinisca meglio le funzioni della Polizia Locale e implementi il sistema di tutele per il settore". Questa la posizione di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl nel corso dell'incontro aggi al Ministero dell'Interno con i Sottosegretari, Carlo Sibilia e Nicola Molteni sulla Polizia Locale. Una richiesta, fanno sapere i sindacati, "che il Governo ha preso in considerazione e che dovrebbe tramutarsi in impegni concreti, a partire dal rafforzamento della Polizia Locale negli ambiti territoriali, stante la sua funzione di prossimità. I Sottosegretari hanno di fatti dato la loro disponibilità ad aprire un tavolo tecnico specifico sui temi che investono la Polizia Locale".

Non solo, fanno sapere ancora i sindacati, "Sibilia e Molteni si sono impegnati nel corso della riunione ad intervenire sia sul versante di una riforma complessiva, attraverso un disegno di legge, il cui iter si è avviato in Commissione Affari Costituzionali della Camera, sia con interventi specifici su questioni nodali, tra cui la ridefinizione del sistema di tutele per il settore". Per Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, infatti, " è necessario agire su due livelli: il primo intervenendo in maniera mirata su quelle norme che regolano funzione e ruolo del corpo di polizia locale; il secondo, lavorando ad una legge che, superando la 65 del 1986, sia in grado di riordinare il quadro legislativo di riferimento, di garantire diritti e tutele e assicurare dignità e operatività in servizio. Serve stabilire in modo chiaro i ruoli, le competenze, i rapporti con le altre forze di polizia, l'accesso alle banche dati. Ma serve anche riconoscere la pensione privilegiata a seguito di gravi infortuni, l'attività usurante e gravosa, una sostanziale equiparazione con le altre forze di Polizia in materia assistenziale e previdenziale, la formazione obbligatoria prima dell'accesso al ruolo e l'aggiornamento permanente con un effettivo impegno da parte delle Regioni. Aspetti su cui i Sottosegretari hanno convenuto".

Sul piano contrattuale, riportano ancora i sindacati, nel corso dell'incontro al Viminale "si è colta l'occasione per evidenziare come gli importanti risultati raggiunti con il contratto delle Funzioni Locali abbiano bisogno di essere ulteriormente rafforzati attraverso l'utilizzo dei proventi contravvenzionali ed il superamento degli attuali vincoli legislativi sul salario accessorio. Adesso attendiamo che l'avvio del tavolo di confronto e gli impegni assunti da parte degli esponenti del Governo si traducano in atti concreti", concludono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl.

 

Scarica i documenti

Mercoledì, 01 Maggio 2019 21:46

Primo Maggio 2019 tra Lecco e Como

Written by

 

In questa sezione trovate solo alcune delle foto del Primo Maggio 2019, tutte le altre sono disponibili sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/UILFPLLARIO/

W il Sindacato

W i Lavoratori

W il Primo Maggio

aspettando il 2020

 

Lunedì, 29 Aprile 2019 17:02

1°Maggio 2019 - le iniziative a Como e a Lecco

Written by

 

Vi indichiamo le iniziative previste per le Province di nostra competenza in occasione della "festa del primo maggio 2019" :

A Como l'iniziativa si svolgerà presso piazza Garibaldi a Cantù dalle ore 15.00, come da programma in allegato;

A Lecco in piazza Cermenati dalle ore 15.30, come da programma in allegato.

Gli hashtag da inserire sui profili social sono: #primomaggio2019 #lavoro #diritti #statosociale #lanostraeuropa.

Chi non avesse un account social può comunque inviare le fotografie o altro materiale all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o attraverso whatsapp al numero 344.1129987.

Una selezione delle fotografie ricondivise sui social o inviate via email o whatsapp verrà pubblicata nei giorni successivi sul sito UIL.

Buon Primo Maggio

Martedì, 23 Aprile 2019 15:11

Salva Roma si ma "salva Campione"?

Written by

 

Scarica articolo di Giornale de Il corrierino di ComoGioco news

Venerdì, 19 Aprile 2019 09:17

Giro d'Italia 2019 - Polizia Locale - Comune di Como

Written by

Alla c.a.

Dott.ssa Elena Negretti

Assessore al Personale e Polizia Locale

Alla c.a.

Dott.Marco Galli

Assessore Cultura

Alla c.a

Dott. Donatello Ghezzo

Comandante di Polizia Locale

E,p.c.

Agenti ed Ufficiali

Comando di Polizia Locale

Comune di Como

 

Oggetto: Giro d’Italia 2019 – attivazione art. 56 ter del CCNL Enti Locali

 

               Le Scriventi OO.SS. come anticipato nell’incontro del 17 aprile u.s. chiedono l’avvio immediato delle procedure volte al riconoscimento dell’art. 56 ter del CCNL Enti Locali del 21.5.2018 in occasione del “Giro d’Italia 2019” che vedrà il personale della Polizia Locale impegnato nella manifestazione a discapito delle attività presso i seggi elettorali con relativa perdita delle indennità previste.

                             Si rammenta alle SS.VV. che nel mese di febbraio è stata inoltrata una specifica richiesta a riguardo (in allegato), pertanto, al fine di verificare quali saranno le condizioni ed il trattamento del personale in tale occasione si chiede la definizione di un incontro, ed il riconoscimento di quanto previsto per le iniziative organizzate da privati ai sensi dell’art. 56 ter CCNL Funzioni locali. Si segnala inoltre che, la mancata attivazione di forme di sponsorizzazione private potrebbe determinare un costo diretto a carico del fondo straordinari dell’ente e di conseguenza, una riduzione della risorse residue da stornare a vantaggio della produttività complessivamente riconosciuta a tutto il personale.

Certi che in tempi celeri si vorrà dare corso alla nostra istanza, in attesa di programmare la riunione con l’occasione si porgono distinti saluti.

Scarica la nota

Le Segreterie     FP CGIL                                                          CISL FP                               UIL FPL                              

                              Alessandra Ghirotti                                      Gesuele Bellini                 Vincenzo Falanga

 

la Coordinatrice RSU

Simona Benedetti

Giovedì, 18 Aprile 2019 09:02

Trattativa del 17 Aprile - Comune di Como

Written by

Carissimi,

di seguito vi riportiamo gli argomenti di discussione della trattativa del 17 Aprile 2019

  1. PIANO OCCUPAZIONE: siamo entrati nel merito dei numeri del piano occupazionale del Comune di Como e vi riportiamo la tabella oggetto delle mobilità e dei concorsi che interesseranno i singoli servizi.

SERVIZI

MOBILITA’

CONCORSI

BIBILIOTECA

1 C

1B

MUSEI

 

1B

PARCHI E GIARDINI

1 C – 1D

1C – 1D

EDILIZIA PRIVATA

2D

 

MOBILITA’

 

1C

SUAP

1C

1C – 1D

COMUNICAZIONE

2C

 

SERVIZI DEMOGRAFICI

 

2B -2C

NIDO

1C

1C

SISTEMA INFORMATIVO

1C – 1D

1C

LEGALE

1D

 

AFFARI GENERALI

1D

1C

OPERE PUBBLICHE

1C – 2D

2C – 2D

TURISMO

1C

 

POLITICHE SOCIALI

1D

1A – 2B- 3C – 2D

POLIZIA LOCALE

2D

4C – 3D

PROTEZIONE CIVILE

1D

 

SERVIZI CIMITERIALI

1C

1D

PATRIMONIO

 

1D

RAGIONERIA

1C -1D

1C – 1D

PARTECIPATE

1D

1C

TRIBUTI

1C

2C

ECONOMATO

 

1B – 1C

RISORSE UMANE

1C – 1D

2C – 1D

RETI

1D

1C -1D

LOGISTICA

3C – 1D

1C

COMMERCIO

1C – 1D

 

Ai numeri sopra indicati si aggiungono i 2 Dirigenti e il personale a tempo determinato circa 25 posizioni (di cui 10 della polizia locale con contratto formazione lavoro).

  1. REGOLAMENTO PO AI SENSI DEL NUOVO CCNL: è stato presentato il nuovo regolamento delle posizioni organizzative aggiornato rispetto alle disposizioni del nuovo ccnl Enti locali il quale prevede che entro il 20 maggio debbano essere riproposti criteri per l’individuazione delle posizioni e le relative pesature. L’Amministrazione ha comunicato che il numero delle posizioni resterà invariato ma ci saranno dei cambiamenti rispetto ai servizi ai cui verrà attribuita la posizione.
  2. ORARIO DI LAVORO: abbiamo rappresentato le diverse esigenze dei settori di modifica orario con l’individuazione di due rientri anziché 4, l’Amministrazione in questo momento non ritiene di dover apportare modifiche ma si è impegnata a una valutazione di carattere generale allo scopo di uniformare la gestione degli orari di lavoro altresì entro giugno verranno valutate le difficoltà logistiche di alcuni servizi che nel periodo estivo manifestano criticità in merito all’utenza e all’impianto di condizionamento.
  3. GIRO D’ITALIA: L’Assessore ha comunicato che il servizio di PL verrà potenziato con 30 operatori esterni che saranno a carico di Regione Lombardia ( 10 operatori dal Comune di Milano – 5 Pavia – 15 da altri Comuni). Abbiamo altresì manifestato la necessità di attivare le disposizioni del decreto Minniti e progettualità a cui seguirà specifica nota a riguardo.

Scarica Resoconto e Regolamento delle Posizioni organizzative

 

Le parti si aggiorneranno nelle prossime settimane.

Saluti

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL DEL LARIO

Lunedì, 15 Aprile 2019 10:04

Avvisi di Mobilità - Categorie C - Comune di Como

Written by

 In allegato, si trasmettono, per opportuna conoscenza, gli avvisi di mobilità esterna, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.ii., di seguito indicati:

 

 

- n. 21 posti di “Istruttore” amministrativo (approvato con determinazione dirigenziale n. 75 del 4.4.2019, R.G. n. 719) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 10 maggio 2019 alle ore 12.00

- n. 3 posti di “Istruttore” economico finanziario (approvato con determinazione dirigenziale n. 73 del 4.4.2019, R.G. n. 722) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 13 maggio 2019 alle ore 12.00

- n. 9 posti di “Istruttore” tecnico (approvato con determinazioni dirigenziali n. 66 del 26.3.2019, R.G. n. 632 e n. 76 del 4.4.2019, R.G. n. 729) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 13 maggio 2019 alle ore 12.00.

  

 

I suddetti avvisi sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Como

(www.comune.como.it), nelle seguenti sezioni accessibili dalla Home Page:

- Albo Pretorio - Atti in corso di pubblicazione - Bandi di Concorso e Avvisi di Mobilità e Selezione

- Concorsi.

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Giovedì, 11 Aprile 2019 15:21

SLIDE ASSICURAZIONI UIL FPL 2019

Written by

Vi informiamo che in allegato trovate, le SLIDE create da AON inerenti i prodotti assicurativi :

Inoltre, nell’homepage del sito Nazionale www.uilfpl.it  (in alto a destra della pagina di apertura) sono disponibili le prime LOCANDINE della nuova “Campagna Comunicativa” dedicata ai nostri associati da poter scaricare in modalità online.

In questo modo sarà più semplice far conoscere e diffondere le nostre polizze, aumentando la visibilità di un servizio così importante.

Per info, contattate Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fraterni saluti.

Martedì, 09 Aprile 2019 22:38

INDENNITA' DI VACANZA CONTRATTUALE - ENTI LOCALI

Written by

A partire dal 1° aprile 2019 ai dipendenti pubblici verrà riconosciuto un incremento dello 0,42% dello stipendio tabellare: è questo, infatti, il 30% dell’indice dei prezzi armonizzato (il cosiddetto IPCA).

Ciò significa che, ad esempio, un dipendente pubblico con una retribuzione tabellare di 1.800€ lordi avrà diritto ad una maggiorazione di appena 7,50€, mentre per stipendi più elevati, come ad esempio chi percepisce un lordo di 2.600€ questa è pari a 10,92€.

Da luglio 2019, invece, l’indennità sarà aumentata allo 0,7% del tabellare, ossia il 50% dell’indice dei prezzi armonizzato (l’IPCA nel 2019 è dell’1,4%).

 

SCARICA LE TABELLE

Gli episodi di maltrattamento al vaglio della Procura di Como e che ha visto coinvolta una educatrice del Comune di Cernobbio, devono far riflettere sulle prospettive di un servizio sempre più importante all’interno della nostra comunità.

Il supporto alle famiglie, oggi più di ieri è tanto necessario quanto fondamentale, pertanto occorre un potenziamento di quei servizi oggi depauperati da norme nazionali che hanno ridotto drasticamente le possibilità assunzionali degli Enti Locali.

A prescindere dalla questione etica, morale e di verifica delle responsabilità di chi fa violenza su un’utenza come quella coinvolta che non può essere giustificata mai, ritengo che la società debba seriamente interrogarsi su alcuni profili professionali perché l’istallazione di telecamere a circuito chiuso non risolveranno il problema .

Oggi più di ieri abbiamo bisogno di una società che dia supporto alle famiglie e dobbiamo iniziare a pensare che determinati ruoli non possono essere svolti per tutta la vita lavorativa ma andrebbero ripensati tempi, modalità e gestione.

Con senso di responsabilità verso i lavoratori coinvolti ma altrettanto verso le famiglie che fruiscono dei servizi comunali, abbiamo insieme a CGIL FP e CISL FP condiviso una nota e trasmessa al Comune di Cernobbio e alla Cooperativa coinvolta.

 

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL del Lario

Lunedì, 08 Aprile 2019 17:28

Avvisi di Mobilità - Comune di Como

Written by

 In allegato, si trasmettono, per opportuna conoscenza, gli avvisi di mobilità esterna, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.ii., di seguito indicati:

- n. 1 posto di “Dirigente Tecnico” Settore Reti, Strade e Acque (approvato con determinazione dirigenziale n. 67 del 27.3.2019, R.G. n. 591) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 2 maggio 2019 alle ore 12.00

- n. 9 posti di “Istruttore Direttivo” amministrativo (approvato con determinazione dirigenziale n. 71 del 29.3.2019, R.G. n. 685) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 6 maggio 2019 alle ore 12.00

- n. 3 posti di “Istruttore Direttivo” economico finanziario (approvato con determinazione dirigenziale n. 72 del 29.3.2019, R.G. n. 691) – scadenza della presentazione delle domande di partecipazione: 6 maggio 2019 alle ore 12.00.

  I suddetti avvisi sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Como

(www.comune.como.it), nelle seguenti sezioni accessibili dalla Home Page:

- Albo Pretorio - Atti in corso di pubblicazione - Bandi di Concorso e Avvisi di Mobilità e Selezione

- Concorsi.

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Giovedì, 04 Aprile 2019 17:29

Capacità assunzionali - Novità DL Concretezza 2019

Written by

DL CONCRETEZZA 2019

LE NOVITA’ IN MATERIA ASSUNZIONALE – ENTI LOCALI

scarica il documento

 

Con la legge di conversione del DL n. 4/2019 si realizza una nuova modifica delle capacità assunzionali delle singole Amministrazioni Locali ovvero sarà possibile l’utilizzazione dei risparmi delle cessazioni dell’anno e dei resti non utilizzati nelle assunzioni del quinquennio precedente.

In aggiunta alla previsione della legge di bilancio 2019 che consente a tutti i Comuni di sostituire integralmente i cessati dell’anno precedente si stabilisce che i neo assunti debbano restare in servizio presso lo stesso ente per almeno 5 anni.

Un primo ampliamento delle capacità assunzionali è il consentire nel triennio 2019/2021 assunzioni di personale in sostituzione di dipendenti che cessano nello stesso anno e non più solamente di quelli che sono cessati nell’anno precedente.

Questa possibilità, in coincidenza con la introduzione della “cd quota 100” per il collocamento in quiescenza, è utilizzabile per il triennio 2019/2021.

Per cui nella programmazione del fabbisogno le Amministrazioni possono inserire nel tetto del 100% dei risparmi le cessazioni che intervengono nello stesso anno e possono, di conseguenza avviare da subito le procedure di assunzione.

La disposizione subordina la effettiva assunzione al collocamento in quiescenza del dipendente.

Il secondo ampliamento è dato dalla possibilità di utilizzare, per il finanziamento delle nuove assunzioni, le capacità assunzionali del quinquennio precedente e non più solamente quelle del triennio precedente.

Per cui nel 2019 possono essere utilizzate le capacità assunzionali del 2018, del 2017, del 2016, del 2015 e del 2014.

In aggiunta le Amministrazioni possono utilizzare per le stabilizzazioni dei precari anche le risorse che derivano dal taglio della spesa mediamente sostenuta nel triennio 2015/2017 per le assunzioni flessibili.

La legge di conversione del DL n. 4 contiene una precisazione sul divieto di scorrimento delle graduatorie dei concorsi banditi a partire dallo scorso 1 gennaio.

Viene previsto che, oltre alla assunzione dei vincitori, tali graduatorie potranno essere utilizzate per i posti “che si rendono disponibili, entro i limiti di efficacia temporale delle graduatorie medesime, fermo restando il numero dei posti banditi e nel rispetto dell'ordine di merito, in conseguenza della mancata costituzione o dell'avvenuta estinzione del rapporto di lavoro con i candidati dichiarati vincitori.

Quindi, i vincitori di questi concorsi assunti potranno essere rimpiazzati utilizzando la stessa graduatoria nel caso di dimissioni o licenziamenti, permane il divieto, di utilizzare la graduatoria nel caso di posti che si sono resi vacanti successivamente, ad esempio per collocamento in quiescenza.

Permangono i dubbi interpretativi sulla possibilità di utilizzare le graduatorie a tempo indeterminato dei concorsi banditi dopo lo scorso 1 gennaio 2019 per assunzioni a tempo determinato.

In aggiunta vi sono dei dubbi interpretativi sulla possibilità di utilizzare per scorrimento le graduatorie di un altro Ente, nonché sul carattere vincolante o meno dell’obbligo di utilizzare per scorrimento le graduatorie ancora valide dell’ente.

Per potere dare corso alle assunzioni di personale le Amministrazioni devono necessariamente adottare la programmazione del fabbisogno del triennio 2019/2021.

Devono, altresì provvedere alla sua modifica, in modo da includervi le nuove capacità assunzionali previste dalla nuova norma.

Rimane confermato che, prima di dare corso alla assunzione tramite concorso e/o tramite scorrimento di graduatoria, è necessario effettuare la comunicazione di cui all’articolo 34 bis del D.Lgs. n. 165/2001 per l’assegnazione di personale pubblico collocato in disponibilità ed alla mobilità volontaria di cui all’articolo 30 dello stesso decreto.

 

 

 

Como, 4 febbraio 2019

                                                                                                   Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                       Vincenzo Falanga

Giovedì, 28 Marzo 2019 15:23

Firmata la preintesa del Ccnl Coop Sociale 2017-2019

Written by

Dopo oltre 14 ore di No Stop, il 28 Marzo 2019 e' stata siglata a Roma, tra le Centrali Cooperative LegaCoop, ConfCooperative, AgciLazio e le OO.SS Uil Fpl, Uil Tucs, Cgil Fp, Cisl Fp e Cisl Fisascat la preintesa sul rinnovo del Ccnl Coop Sociali 2017/2019.


Significativi gli aggiornamenti sulla parte normativa e sociale:
* Esclusi dal comporto di malattia i casi di gravi patologie oncologiche, cronico degenerative ingravescenti comprovate da documentazione medica, le giornate per le terapie salvavita e di ricovero ospedaliero;
* Riconosciute le 11 ore di riposo tra un turno e l altro;
* inserito l istituto di vestizione e svestizione, da definire in fase decentrata;
* Per quanto attiene l'assetto economico e normativo si fa riferimento a quanto previsto dal presente Ccnl. Questo fa sperare di superare i tanti contenziosi sparsi su tutto il territorio in merito alla erogazione dei primi 3 giorni di malattia.
* inserito di una clausola di stabilizzazione che prevede la trasformazione del 20% dei lavoratori con contratto a termine;
* Rivisitato l'art.47 sull'inquadramento del personale ed inserite nuove figure professionali;
* istituito un nuovo articolo sul congedo per le donne vittime di violenza di genere;
* evidenziata la mensilizzazione delle retribuzioni previste nell'art 75;
* istituito il Premio Territoriale Retributivo con definizione nelle trattative di secondo livello

Per quanto riguarda la parte economica, le parti hanno convenuto di dare copertura sulla base di parametri condivisi al periodo 1 Gennaio 2017 - 31 Dicembre 2019 con l'erogazione di una-tantum di 300 euro che sara' corrisposta ai lavoratori in 2 tranches:
* 200€ all'atto della sottoscrizione
* 100€ nel mese di Luglio 2019.

Oltre all'una-tantum le parti convengono di incrementare i minimi conglobati della retribuzione con le decorrenze individuate come segue:
* 35 euro a Novembre 2019 al livello C1
* 25 euro ad Aprile 2020 al Livello C1
* 20 euro a Settembre 2020 al Livello C1

Inoltre le parti convengono di innalzare la percentuale destinata alla previdenza complementare di cui all'art.86 dello 0.5% aggiuntivo a quanto previsto.
Per la Copertura dell'assistenza sanitaria integrativa e' dovuto un contributo per ogni lavoratore pari a 5 euro mensili.

"Un contratto che ha richiesto presenza e lavoro ma che ha prodotto i suoi risultati. Non possiamo che auspicare come l'impegno e la comunicazione posta nel rinnovo di questo contratto, possa essere d'esempio e motivo al prosieguo delle trattative in altri tavoli, a partire da quello della sanita' privata le cui richieste ed il silenzio posto demotiva e danneggia i tanti lavoratori che attendono da oltre 12 anni il suo rinnovo. Voglio rivolgere un ringraziamento alla delegazione trattante della UIL FPL per il lavoro svolto: Bartolomeo Perna, Pietro Bardoscia, Federica Bonaldo, Rossella Buccarello, Monica Di Angelo, Antonio Imbriani, Alessandro Micello, Michele Nessenza", ha dichiarato il Segretario Generale della UIL FPL Michelangelo Librandi.

"Dopo ben 27 mesi di trattative serrate siamo riusciti a dare risposte concrete ai circa 450.000 lavoratori e lavoratrici operanti nel settore socio-sanitario-assistenziale- educativo e di inserimento lavorativo che da oltre 7 anni attendevano questo rinnovo", ha dichiarato il Responsabile Nazionale del III Settore della Uil Fpl Bartolomeo Perna.
Le OO.SS provvederanno a sciogliere la riserva dopo aver effettuato la consultazione dei lavoratori entro il 20 Maggio 2019.

 

Martedì, 26 Marzo 2019 13:08

Convenzione Studio Legale

Written by

 

Al fine di supportare i nostri associati anche in tematiche diverse dai contesti lavorativi, abbiamo stipulato apposita convenzione con lo Studio Legale Caterina Alfano, la quale si è resa disponibile a fornire una prima consulenza gratuita per i nostri associati direttamente in SEDE UIL DEL LARIO. Coloro che avessero necessità possono telefonare allo 031273295 e fissare appuntamento.

Scarica volantino convenzione

 

Sperando di farvi cosa gradita,

 

Un caro saluto.

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

Mercoledì, 13 Marzo 2019 11:46

Sportello 730/2019 ASST Lariana

Written by

Come di consueto viene predisposto apposito sportello sindacale per la lavorazione delle pratiche 730_2019 riservato ai nostri iscritti della ASST Lariana, si ricorda di prendere appuntamento con le modalità indicate nel volantino specificando dove verrà lavorata la pratica.

Grazie per la collaborazione

SEGRETERIA UIL FPL DEL LARIO

ASST - Lariana San Fermo scarica volantino

ASST - Lariana Cantù  scarica volantino

ASST - Lariana Via Napoleona scarica volantino

ASST - Lariana Menaggio scarica volantino

Anche per quest'anno vengono garantite pratiche gratuite e agevolate per i nostri associati al momento della compilazione dichiarazione dei redditi anno 2018.

Le tariffe sono previste per la lavorazione delle pratiche presso le nostre sedi di Como e di Lecco ed in aggiunta nei nosocomi della ASST Lariana e di Lecco sarà garantito un servizio dedicato presso lo sportello sindacale.

Per tutte le info contattateci.

SCARICA LE TARIFFE 2019

 

 Sedi UIL del Lario Como e Lecco

Sede nel Comune di 

Via/piazza

Telefono

 

Como

Torriani

n. 27/29

031.273295

Lecco

Corso Martiri n. 54/152

0341.285072

Campione D'Italia (CO)

Marco Fisone n. 3

 

Cantù (CO)

Cesare Battisti n. 1

031.715144

Erba (CO)

Zappa n. 6

031.643864

Lomazzo (CO)

G. Mazzini 1

02.96778192

Mariano Comense (CO)

XX Settembre n. 32

031.743638

Merate (LC)

Cerri n. 51

039.9270189 

 

Vincenzo Falanga

Segretario Generale UIL FPL del Lario

L’accoglimento della sospensiva del TAR del Lazio in merito al ricorso presentato alla delibera di gestione degli esuberi dei dipendenti del Comune di Campione d’Italia, rappresenta per chi da mesi chiede soluzioni all’emergenza in corso, una nuova speranza.

Una speranza che è stata sempre negli occhi di chi ha promosso il ricorso.

La sospensiva permette almeno fino al 19 novembre 2019, giorno in cui si discuterà nel merito dell’istanza, di non affossare i servizi pubblici di una comunità già fortemente provata dalla crisi in corso.

Ora e ancora una volta la Politica locale e non, non ha più scuse. Occorre un piano  di sviluppo del territorio che differenzi le attività produttive, ma che non può prescindere dalla presenza e quindi riapertura della Casa da Gioco.

La location e la bellezza paesaggistica del territorio di Campione d’Italia può e deve essere occasione per valorizzare attività anche sotto il profilo turistico - commerciale che siano di supporto alle diverse proposte di rilancio avanzate da vari esponenti sul mass media locali e nazionali. È necessario un programma di sviluppo che valorizzi il contesto logistico affinché si tramuti in un valore aggiunto e non una penalizzazione per i propri Cittadini.

Infine un plauso ai dipendenti del Comune di Campione che da 12 mesi garantiscono i servizi senza retribuzioni, da questo momento siamo convinti che il Commissario dovrà prevedere risorse anche per saldare qualche mensilità arretrata.

Scarica articoli giocoonline - quiComo - espansioneTv

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

 

Carissimi,

vi informiamo che la nostra Segreteria UIL FPL del Lario ha predisposto corsi BLSD  nei seguenti giorni :

I corsi formativi BLSD abilitanti all’esercizio  delle Manovre di Rianimazione Cardiopolmonare di base e l’uso del Defibrillatore Semiautomatico Esterno in età adulto/pediatrico sono destinati al seguente personale:

  • Personale SANITARIO ISCRITTO UIL FPL DEL LARIO.

I corsi attivati dalla nostra Organizzazione, sono destinatI ai nostri Iscritti e la Segreteria della UIL FPL del Lario sosterrà i costi di competenza per la gestione e preparazione delle attività.

Viene richiesto il solo versamento di 10 € all’Agenzia formativa “OPES FORMAZIONE”, come da documentazione in allegato.

I posti disponibili per ogni giornata formativa sono nel numero massimo di 18 unità, pertanto, le iscrizioni verranno classificate in base all’ordine di arrivo, con le modalità indicate nella documentazione in allegato.

Le richieste verranno registrate in base al momento di arrivo, di conseguenza coloro che fossero interessati sono invitati a registrarsi il prima possibile.

Considerata l’importanza del momento formativo, i costi elevati di sostentamento del corso, coloro che si registreranno alle giornatedovranno garantire inderogabilmente la presenza poiché non saranno possibili sostituzioni dell’ultimo minuto e pertanto si arrecherebbe un danno agli esclusi per raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

Certi che comprendiate l’importanza dell’iniziativa e sperando di farVi cosa gradita,

un Caro Saluto

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (COMO e LECCO)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

 

 

Giovedì, 28 Febbraio 2019 12:42

ASST LECCO - PARCHEGGI OSPEDALE

Written by

Le proposte di Massimo Coppia - Segretario Responsabile Sanità Pubblica UIL FPL del LARIO

Martedì, 26 Febbraio 2019 14:07

CCDI - Provincia di Como

Written by

Con massima soddisfazione si allega accordo 2019 - 2021 per i dipendenti della Provincia di Como, i cui punti principali sono essenzialmente i seguenti:

  1. Progressioni orizzontali con destinazione di € 120.000 nel triennio di riferimento;
  2. previsione dell'indennità condizione di lavoro / disagio per gli operatori del CPI individuato a 1€ al giorno;
  3. regolazione del maneggio valori;
  4. assegnazione del budget per le specifiche responsabilità.

Scarica l'intesa

Lunedì, 25 Febbraio 2019 16:51

Presidio del 25 febbraio - le nostre ragioni

Written by

UNA LUCE PER CAMPIONE D’ITALIA 

Presidio del Lavoratori del Comune di Campione d’Italia

A poche ore dalla pronuncia del TAR del Lazio sulla richiesta di sospensiva della deliberazione di Giunta Comunale n. 64 del 13.08.2018 del Comune di Campione d’Italia, comunichiamo la predisposizione di un presidio dei lavoratori presso il Piazzale dell’Amministrazione Comunale  stasera dalle 19.00 alle 21.00.

Al presidio sono invitati tutti i rappresentanti politici del territorio e non che volessero contribuire ad “accendere” un lume di speranza per la Comunità Campionese. Ed effettivamente registriamo la solidarietà di diverse forze politiche all'emergenza in atto, a tutti loro, a prescindere dal colore chiederemo interventi concreti per la Comunità.

Il presidio del 25 febbraio si aggiunge alla proclamazione delle ulteriori due giornate di sciopero del 26 e del 27 febbraio votate in assemblea del personale del Comune di Campione d’Italia

Scarica nota On Lara Comi e nostro messaggio

Scarica articolo gioconews intervista a Vincenzo Falanga

Giovedì, 21 Febbraio 2019 20:26

Potenziamento CPI Lombardia

Written by

L’intervento di rafforzamento dei servizi per l’impiego nella Regione prevede l’immissione di circa 135 risorse dotate di specifiche competenze e individuate direttamente dalla Regione. Il potenziamento degli organici dei Centri per l’impiego sarà realizzato sulla base delle specifiche necessità di rafforzamento amministrativo delle misure di politica attiva del lavoro.

 
Scarica delibera REGIONE LOMBARDIA 

 

Si è concluso da pochi minuti l’incontro con Sua Eccellenza il Prefetto di Como – dott. Coccia, in ragione dell’incontro urgente richiesto da CGIL – CISL – UIL di Como avente ad oggetto la crisi della Comunità e del Comune di Campione.

L’impressione, a termine della riunione è che anche la nomina del Commissario per il rilancio del Casinò non sia la soluzione al problema, manca ancora una strategia complessiva sul futuro della comunità campionese in termini di tessuto produttivo, gestione dei servizi pubblici e di valorizzazione del territorio.

Abbiamo chiesto al Sig. Prefetto di farsi interlocutore con il Governo affinchè giungano risposte al dramma in cui versano i cittadini tutti.

Anche per questo, le categorie del pubblico impiego confermano le iniziative programmate per settimana prossima partendo dal presidio del 25.2.2019 dalle 19/alle21 e alle due giornate di sciopero del 26 e 27 febbraio.

A breve verrà trasmesso comunicato unitario delle Confederazioni.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Lunedì, 18 Febbraio 2019 11:34

Le ulteriori nostre proposte - novità 2019

Written by

Carissimi,

anche nell’anno 2019 la UIL FPL ha deciso di rinnovare le proprie attività e servizi guardando con attenzione le lavoratrici e i lavoratori del nostro comparto e coloro che ambiscono ad entrare nei nostri contesti lavorativi.

Considerato che a breve vi verrà fornita la tessera sindacale anno 2019, vi invitiamo una volta ricevuta a “scaricare” dal nostro sito http://www.uilfpl.net/2015-11-18-12-23-39/assicurazioni la copertura assicurativa del vostro Settore.

Inoltre, vi invitiamo a visionare le “convenzioni” territoriali attivate ( e sempre in aggiornamento) sulle sezioni dedicate :

  1. https://www.uilfpldellario.it/index.php/convenzioni
  2. https://www.uillario.it/it/convenzioni.html .

Come certamente avrete avuto modo di verificare negli anni scorsi la formazione è per noi, valore aggiunto per le nostre professionalità e per la nostra Organizzazione, pertanto, continuano i corsi attivati nelle nostre Province (Busta paga, BLSD, CCNL Sanità ed Enti Locali, ecc.ecc.) a cui si aggiungono le proposte in FAD e Teleconferenza messe in campo dalla Segreteria Nazionale.

Anche in questo caso vi ricordiamo le sezioni pertinenti:

  1. http://www.uilfpl.net/2015-11-18-12-23-39/2015-11-18-12-24-29
  2. https://www.uilfpldellario.it/index.php - visionare la sezione Eventi.

Dal 2019 è attivo il sito internet https://www.effepiellelab.it/  portale dedicato ai corsi di formazione e alla preparazione ai concorsi. Il sito è stato creato per preparare ad entrare nel mondo del lavoro,  migliorare la  posizione lavorativa e ad ampliare le  conoscenze. Per i nostri associati è previsto uno sconto del 20% per le attività proposte (il coupon è richiedibile presso la UIL FPL del LARIO).

Vi terremo aggiornati con le prossime novità, un caro saluto

SEGRETERIA UIL FPL del LARIO (Como e Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 031 27.32.95 – Fax : 031.26.41.32

www.uilfpldellario.it

 

UNA LUCE PER CAMPIONE D’ITALIA 

Presidio del Lavoratori del Comune di Campione d’Italia

A pochi giorni dalla pronuncia del TAR del Lazio sulla richiesta di sospensiva della deliberazione di Giunta Comunale n. 64 del 13.08.2018 del Comune di Campione d’Italia, comunichiamo la predisposizione di un presidio dei lavoratori presso il Piazzale dell’Amministrazione Comunale il giorno 25.2.2019 dalle 19.00 alle 21.00.

Al presidio sono invitati tutti i rappresentanti politici del territorio e non che volessero contribuire ad “accendere” un lume di speranza per la Comunità Campionese.

Sono mesi che le OO.SS. di CGIL FP – CISL FP – UIL FPL, sostengono la necessità di avviare un percorso di rilancio del territorio che includa tutti i lavoratori interessati e l’intera comunità campionese.

Auspichiamo, dunque, la partecipazione delle forze politiche e dei loro rappresentanti, affinchè si possano dare delle risposte concrete ai Cittadini e ai Lavoratori che le attendono da mesi. A questo proposito, invitiamo i rappresentanti politici tutti a dare risposte sul futuro dei servizi del Comune di Campione e indicarci i tempi per il pagamento delle retribuzioni dei lavoratori non versate da 12 mesi.

Il presidio del 25 febbraio si aggiunge alla proclamazione delle ulteriori due giornate di sciopero del 26 e del 27 febbraio votate in assemblea del personale del Comune di Campione d’Italia.

Como, 15 febbraio 2019

Per le Segreterie di CGIL FP CISL FP - UIL FPL -      RSU (A. Ghirotti N. Praticò V.Falanga                              M. Boffa)

 

In allegato  le comunicazioni relative a :

  1. Comunicato stampa del 15.2.2019;
  2. Presidio dei lavoratori del 25.2.2019;
  3. Indizione giornata di sciopero del 26 e 27 febbraio 2019.

Le suddette comunicazioni sono trasmesse da CGIL FP – CISL FP – UIL FPL ed RSU del Comune di Campione d’Italia.

Cordiali Saluti.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (COMO e LECCO)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

Ampia partecipazione dei lavoratori de "La nostra Famiglia" struttura di oltre 400 dipendenti che afferisce al CCNL Sanità Privata - Aris /Aiop.

L'iniziativa messa in atto dalle OO.SS. di UIL FPL del Lario, CGIL FP Lecco e CISL FP Monza Brianza, fa parte del percorso di rivendicazione del rinnovo del CCNL ormai atteso da 12 anni.

Anche dal territorio di Lecco giunge un messaggio forte è chiaro, il tempo d'attesa è scaduto, #contrattosubito ridiamo digniata agli oltre 250.000 lavoratori del settore.

Volantino dell'iniziativa

 

L'emergenza al Comune di Campione d'Italia continua, in una situazione surreale dove ancora non ci sono rimedi alla crisi di una comunità intera, tra pochi giorni sarà fondamentale l'esito del Ricorso al TAR del Lazio in merito alle delibera degli esuberi dei dipendeni del Comune.

Nel frattempo, considerato che i lavoratori del Comune non ricevono gli stipendi da 12 mesi, la RSU ha deciso di inviare formale diffida al Commissario prefettizio. (scarica la nota)

Inoltre nella giornata di oggi, le OO.SS. confederali trasmettono formale richiesta d'incontro al Sig. Prefetto di Como. (Scarica la nota)

 

https://casino.gioconews.it/sindacale-2/49225-comune-campione-la-rsu-diffida-il-commissario-zanzi

https://www.espansionetv.it/gate/2019/02/12/comune-di-campione-un-anno-senza-stipendi-e-sono-finiti-anche-i-soldi-per-il-riscaldamento/?fbclid=IwAR32G-GMbGfKYPHsoydKGQkduRK8ZMeMqBc03oJpaM1QbWl_Mhu1QD56VNk

 

Martedì, 12 Febbraio 2019 11:48

Video manifestazione 9 febbraio 2019 #futuroallavoro

Written by

Visita la Gallery sul sito della UIL FPL http://www.uilfpl.net/news/item/664 

Mercoledì, 30 Gennaio 2019 11:29

Presidio Sanità Privata - Milano 30 Gennaio 2019

Written by

Rinnoviamo anche il contratto della Sanità Privata".
Ora basta. I lavoratori che operano nell’ambito della Sanità Privata, oggi chiedono fortemente il rinnovo contrattuale oramai scaduto da più di 12 anni. Parliamo di infermieri, fisioterapisti, tecnici sanitari, operatori socio sanitari, osretriche, operatori amministrativi e operatori tecnici che, con passione e impegno, garantiscono i servizi sanitari ai cittadini nonostante i loro salari siano ormai fortemente penalizzati dal mancato rinnovo contrattuale.
Dalle ore 9.30 siamo presenti con un presidio sotto al palazzo di Regione Lombardia

Sabato, 26 Gennaio 2019 12:03

Concorsi al Comune di Lurate Caccivio - (Como)

Written by

Il Comune di Lurate Caccivio ha avviato le procedure concorsuali per i seguenti profili:

            Amministrativo Categoria C – Settore Demografico – Scarica Bando e Domanda di ammissione

            Istruttore Direttivo Categoria D – Ufficio Tributi – Scarica Bando e Domanda di ammissione              

Vi inviamo il link https://www.effepiellelab.it/ della nostra piattaforma per la preparazione ai concorsi.

Saluti

 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Giovedì, 24 Gennaio 2019 14:39

Incentivi al Personale - Ufficio Tributi

Written by

SCARICA LA NOTA

Destinazione del maggior gettito da riscossione

I comuni che hanno approvato il bilancio di previsione ed il rendiconto entro i termini di legge possono, con proprio regolamento, destinare il maggior gettito, relativo agli accertamenti IMU e TARI, al potenziamento delle risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate e al trattamento accessorio del personale dipendente.

Nello specifico occorre che il maggior gettito:

Ø  risulti accertato e riscosso;

Ø  sia riferito all’esercizio fiscale precedente;

Ø  risulti dal conto consuntivo approvato.

La percentuale destinabile

La disposizione prevede che si possa destinare, limitatamente all’anno di riferimento, fino al 5% del maggior gettito risultante dall’attività di riscossione.

Il trattamento accessorio

La quota destinata al trattamento accessorio, al lordo di oneri riflessi e IRAP, è assegnata per mezzo della contrattazione integrativa al personale impiegato nell’attività di accertamento.

La disposizione si applica anche in riferimento alle attività connesse alla partecipazione del comune all’accertamento dei tributi erariali e dei contributi sociali non corrisposti (art.1 del decreto legge 30 settembre 2005)

Il beneficio attribuito non può superare il 15 per cento del trattamento tabellare annuo lordo individuale.

Servizio di accertamento in concessione

Le disposizioni del comma 1092 non si applicano nel caso in cui il servizio di accertamento sia affidato in concessione.

La nostra Segreteria ha deciso di attivare un corso di preparazione al prossimo concorso di “Agente di polizia locale” del Comune di Como, presso l’aula Formazione "Salvatore Maisto" uffici UIL di Via Napo Torriani n. 27 a Como.

I momenti formativi programmati hanno lo scopo di supportare i partecipanti al concorso alle materie oggetto delle prove d'esame.

Il corso sarà attivato con quota minima di 15 partecipanti e fino ad un massimo di 25

Alla prima lezione è previsto un versamento di un contributo di 25 € alle spese del corso,per familiari di iscritti UIL FPL del Lario il contributo di partecipazione alle spese è di 10 €

ARGOMENTI DEL CORSO

Data Corso

NOZIONI DI “COMMERCIO”

12 febbraio dalle 16.00 alle 18.00

NOZIONI DI “DIRITTO PENALE”

13 febbraio dalle 17.00 alle 19.00

NOZIONI DI “ISTITUZIONE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO”

14 febbraio dalle 16.00 alle 18.00

NOZIONI DI “SICUREZZA URBANA”

15 febbraio dalle 16.00 alle 18.00

NOZIONI DI “CODICE DELLA STRADA”

18 febbraio dalle 17.00 alle 19.00

NOZIONI DI “DIRITTO AMBIENTALE”

19 febbraio dalle 16.00 alle 18.00

DIRITTI E DOVERI DEI PUBBLICI DIPENDENTI

20 febbraio dalle 16.00 alle 18.00

Vuoi partecipare ?

Contatta Vincenzo Falanga 320.8160615 o manda una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. COMPILANDO IL SEGUENTE MODULO

Scarica la locandina

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Venerdì, 18 Gennaio 2019 11:32

NUOVI CORSI FAD 2019 - ECM PROFESSIONI SANITARIE

Written by

Si informa, che da oggi sono attivi 5 nuovi corsi FAD ECM (professioni sanitarie) sulla piattaforma www.fad.uilfpl.org gratuiti per gli iscritti UIL FPL accreditati dal Provider Nazionale Opes Formazione, che sviluppano 155 crediti formativi.  Nei prossimi mesi verranno inseriti ulteriori corsi come da Piano Formativo 2019.

Si ricorda, che il 2019 è l’anno in cui scade il triennio (2017-2019) per l’acquisizione dei 150 crediti ECM obbligatori per tutte le professioni sanitarie come prevede la normativa vigente.

In allegato:

  • schede tecniche di ogni corso con programma didattico, scadenze e professioni interessate
  • Locandina Social per pubblicità

Per qualsiasi informazione, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SCARICA LA DOCUMENTAZIONE

 

Fraterni saluti.

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Martedì, 15 Gennaio 2019 12:36

Assicurazioni 2019 - le tutele per i nostri iscritti

Written by

Al fine di una migliore gestione della polizza e delle relative coperture assicurative e tutela legale, l’iscritto UIL FPL deve essere in regola con il pagamento della quota associativa ed eseguire la procedura annuale di registrazione sul sito www.uilfpl.it (sezione assicurazione).

Completata la procedura di inserimento dati nel form online, sarà rilasciato il certificato assicurativo

nominativo con validità annuale.

L’iscritto che non completa la procedura annuale di adesione, pur essendo in regola ai fini della quota associativa con la UIL FPL, non potrà usufruire della copertura assicurativa.

 

SCARICA IL FILE DELLE TUTELE ASSICURATIVE

Lunedì, 14 Gennaio 2019 15:55

riconoscimento art. 208 Codice della Strada

Written by

 

La Segreteria NAZIONALE della UIL FPL ha avviato richiesta costituzione di un tavolo di lavoro volto al  riconoscimento art. 208 Codice della Strada come legge speciale, derogatoria ai limiti del fondo di cui all’art. 23/2° comma D.Lgvo n°75/2017. (rif. Delib. Corte dei Conti Lombardia n°334/2018).

 

Scarica la nota

Giovedì, 10 Gennaio 2019 15:42

NOI Siamo da 12 anni....

Written by

COMUNICATO STAMPA

 

12 anni, sono 12 anni che i lavoratori della Sanità Privata non vedono un rinnovo contrattuale.

12 anni in cui una fetta importante di sanità lombarda non adegua al costo della vita il salario dei suoi lavoratori, lavoratori che ricordiamo svolgono una attività di primo piano sul nostro territorio.

Realtà importanti come l’ Associazione La  Nostra Famiglia, la Clinica Mangioni, svolgono tutti i giorni attività di servizio al cittadino con soldi pubblici, che nonostante siano sicuramente ben spesi, non bastano a coprire i sacrosanti adeguamenti salariali che oramai da 12 anni sono negati ai lavoratori della Sanità Privata

Per questo chiediamo con forza che le realtà della sanità privata non vengano più viste dalla Regione come agenzie  interinali dei servizi pubblici, ma come un servizio complementare e con la stessa dignità della Sanità Pubblica come previsto dalla Legge Regionale  n° 23, dignità che non può che passare dagli aumenti salariali (con i dovuti arretrati) dei lavoratori del settore privato.

Chiediamo con forza che tutte le parti datoriali e la Regione Lombardia si impegnino fin d’ora a sbloccare il tavolo di trattativa e ad assicurare le risorse che servono per garantire quella dignità da lavoro che tutte le donne e uomini della Sanità Privata rivendicano.

Ora basta non siamo disposti ad attendere oltre.

Per questo il 21 gennaio ’19 dalle ore 8 alle 10 saremo in presidio di fronte alla Clinica Mangioni di Lecco, per rivendicare per lo stesso Lavoro, lo stesso salario e gli stessi diritti. SCARICA LA LOCANDINA

Lecco, 10/01/19

Per le segreterie

FP CGIL Lecco Flavio Concil

FP CISL MB Lecco Franca Bodega

UIL FPL del Lario Italo Bonacina

L’art. 1 comma 361 della legge di Bilancio 2019 prevede che, a partire dal 1° gennaio 2019, dalle graduatorie approvate di tutti i concorsi indetti, inclusi quelli degli enti locali, possono essere assunti esclusivamente i candidati vincitori di concorso, ossia senza possibilità di effettuare successivamente, da parte dell'ente, lo scorrimento dagli idonei non vincitori.

Il successivo comma 3262 prevede che a fine di ripristinare gradualmente la durata triennale della validità delle graduatorie dei concorsi di accesso al pubblico impiego, fatti salvi i periodi di vigenza inferiori previsti da leggi regionali, la validità delle graduatorie approvate dal 1° gennaio 2010 è estesa nei limiti temporali di seguito indicati:

  1. La validità delle graduatorie approvate dal 1° gennaio 2010 al 31 dicembre 2013 è prorogata al 30 settembre 2019 ed esse possono essere utilizzate esclusivamente nel rispetto delle seguenti condizioni:

1) frequenza obbligatoria da parte dei soggetti inseriti nelle graduatorie di corsi di formazione e aggiornamento organizzati da ciascuna amministrazione, nel rispetto dei princìpi di trasparenza, pubblicità ed economicità e utilizzando le risorse disponibili a legislazione vigente;

2) superamento, da parte dei soggetti inseriti nelle graduatorie, di un apposito esame-colloquio diretto a verificarne la perdurante idoneità;

  1. La validità delle graduatorie approvate nell’anno 2014 è estesa fino al 30 settembre 2019;
  2. La validità delle graduatorie approvate nell’anno 2015 è estesa fino al 31 marzo 2020;
  3. La validità delle graduatorie approvate nell’anno 2016 è estesa fino al 30 settembre 2020;
  4. La validità delle graduatorie approvate nell’anno 2017 è estesa fino al 31 marzo 2021;
  5. La validità delle graduatorie approvate nell’anno 2018 è estesa fino al 31 dicembre 2021;
  6. La validità delle graduatorie che saranno approvate a partire dal 1° gennaio 2019 ha durata triennale, ai sensi dell’articolo 35, comma 5-ter, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, decorrente dalla data di approvazione di ciascuna graduatoria.

Scarica la nota

                                                                                                          Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                                   Vincenzo Falanga

                                                                                                                          

Martedì, 08 Gennaio 2019 12:15

CORSO ACLS: 27 - 28 - 29 Gennaio 2019

Written by

L’obiettivo è la formazione e l’acquisizione delle conoscenze e tecniche necessarie alla gestione dell’emergenza respiratoria, arresto cardiaco (FV/TV senza polso con DAE e  defibrillatore manuale, FV/TV senza polso refrattaria, PEA, Asistolia), pre-arresto cardiaco (Bradicardia, Tachicardia, Sindrome Coronarica Acuta) e Stroke Ischemico Acuto in ambiente intra ed extra-ospedaliero.

Nonché illustrazioni di protocolli emergenziali in casi eccezionali. SCARICA LA DOCUMENTAZIONE

Verranno rilasciati 30 crediti formativi ECM in modalità FAD tramite il Provider Nazionale Opes Formazione per i soli professionisti sanitari.

Il costo, riservato agli associati UIL FPL, è di euro 500,00 a partecipante, che comprende corso Esecutore e corso Istruttore (2 certificazioni).

Per info e/o partecipare, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro e non oltre il 23/01/2019 con i seguenti dati:

  1. Nome e Cognome
  2. Qualifica
  3. Indirizzo Mail
  4. Recapito Telefonico
Venerdì, 04 Gennaio 2019 11:05

Comune di Como: Bandi di concorso

Written by

Per opportuna informazione, in allegato, si provvede a trasmettere i bandi di seguito specificati,  pubblicati sul sito istituzionale www.comune.como.it, nella sezione “Bandi di Concorso e Avvisi di Mobilità e Selezione” dell’Albo Pretorio e nella sezione accessibile dalla Home Page cliccando il link: “Concorsi”, nonché sulla Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale - n. 102 del 28.12.2018, e la cui scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata per lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 12.00:

- Bando di concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di n. 1 posto di “Assistente Sociale” (categoria D posizione economica D1) a tempo indeterminato, per le esigenze del Settore “Politiche Sociali” – approvato con determinazione dirigenziale n. 246 del 7 dicembre 2018, R.G. n. 2623; SCARICA BANDO

- Bando di selezione pubblica, per soli esami, per la copertura, mediante contratto di formazione e lavoro della durata di n. 12 mesi, di n. 10 posti di “Agente di Polizia Locale” area vigilanza (categoria C posizione economica C1) – approvato con determinazione dirigenziale n. 248 del 11 dicembre 2018, R.G. n. 2651.SCARICA BANDO

Mercoledì, 02 Gennaio 2019 11:14

CENTRI PER IMPIEGO - NOVITA' LEGGE DI STABILITA 2019

Written by

Oggetto: Novità Legge di Bilancio 2019 – Centri per l’impiego

Vuoi ricevere le informazioni riguardanti i nostri settori di competenza?

Registrati alla nostra pagina Facebook della UIL FPL del Lario o seguici su twitter.

Visita il nostro il sito internet: www.uilfpldellario.it

Scarica le novità

Sabato, 29 Dicembre 2018 14:47

CONCORSI AL COMUNE DI MILANO : 53 ASSUNZIONI

Written by

C1 ISE – C. 2018 - SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 51 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI EDUCATIVI - CATEGORIA C - POSIZIONE ECONOMICA 1 - PER L’AMBITO DI ATTIVITÀ: SCUOLA DELL’INFANZIA.

Scarica Bando

 

C1 ISSA - C. 2018 - SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI – CATEGORIA C – POSIZIONE ECONOMICA 1.

Scarica Bando

Sabato, 22 Dicembre 2018 14:44

Grazie Sabrina per il tuo valoroso gesto

Written by

In occasione del nostro Consiglio Territoriale di fine anno, abbiamo voluto grazie alla Segreteria Nazionale della UIL FPL, premiare l’agente Sabrina Bianchilli, che con il suo valoroso gesto e coraggio ha evitato che un principio d’incendio si tramutasse in qualcosa di più grave.

Il gesto compiuto da Bianchilli, dimostra il valore di una categoria, come quella della Polizia Locale molto spesso bistrattata e a cui mancano da tempo le giuste tutele anche di equiparazione con le altre forze di Polizia.

Grazie a Sabrina per l’impegno quotidiano e a tutti gli operatori del settore che ogni giorno fanno del proprio meglio per rendere migliore questo Paese. (Scarica articolo di giornale)

Auguri,

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

Giovedì, 20 Dicembre 2018 14:57

Piano della Formazione 2019 - 300 crediti ECM

Written by

vi trasmettiamo il Piano Formativo ECM 2019 che sarà disponibile, in concomitanza con il primo corso, da gennaio 2019 anche sulla piattaforma di Opes Formazione.

 

Scarica il piano della Formazione 2019

Fraterni saluti.

SEGRETERIA UIL FPL del LARIO (Como e Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì, 13 Dicembre 2018 18:44

Ipotesi CCDI 2019 - 2021 - Comune di Como

Written by

 

Siamo soddisfatti della pre intesa sottoscritta che contiene tra i punti l'avvio del percorso delle progressioni economiche orizzontali e individua per la polizia locale del Comune di Como l'indennità di servizio esterno più alta di tutta la provincia di Como, proprio per valorizzare l'attività e il lavoro svolto dal comparto.

 

Scarica intesa e comunicato stampa Scarica intesa e comunicato stampa 

Da giovedì 20 dicembre partirà il tour delle assemblee per la presentazione del contratto al personale coinvolto.

 

Un plauso al lavoro svolto dall'intera RSU del Comune di Como.

 

Saluti

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 16:06

Sottoscritto CCDI 2018_2020

Written by

Il Comune di Mariano Comense è il primo comune di medie dimensioni della nostra Provincia che recepisce nel proprio contratto decentrato di secondo livello i contenuti del rinnovo contrattuale degli Enti Locali.

Complimenti a tutto il gruppo di lavoro, delegazione di parte pubblica compresa.

 

Scarica il CCDI

 

 

Como, 3 Dicembre 2018

LETTERA APERTA

Al prossimo

Segretario Generale

del Comune di Como

 

Oggetto: dicono che “il Comune di Como non funzioni più” …..

Egregio prossimo Segretario Generale del Comune di Como,

abbiamo atteso qualche giorno prima di lasciarci andare a qualche considerazione dovute dalle notizie apparse a mezzo stampa lo scorso 2 dicembre e pertanto con questa breve nota, desideriamo rappresentarLe le nostre considerazioni sul come poter migliorare le condizioni del nostro maltrattatissimo Comune di Como.

Vogliamo rappresentarLe, forse la realtà meno importante ma probabilmente più semplice da poter riportare direttamente, una realtà quella sindacale che da sempre si è assunta con responsabilità il peso di affrontare tutte le questioni che hanno interessato il personale e le ricadute delle mancate scelte delle diverse Amministrazioni di questo Comune.

Abbiamo fin dal mandato Lucini (ma anche prima non ci siamo sottratti), chiesto ai diversi Segretari Comunali la necessità di intervenire concretamente sulla gestione delle politiche del personale poiché le scure di questi anni hanno portato ad una drastica riduzione dei dipendenti in tutti i servizi dell’Ente con evidenti difficoltà nell’erogazione delle attività e dei servizi comunali.

Abbiamo a questo proposito chiesto di intervenire su quei settori più esposti all’impatto mediatico e con l’utenza come ad es.. la Polizia Locale, il Servizio di Refezione Scolastica, i Servizi Demografici, i Servizi Cimiteriali, le attività Educative e di Assistenza Sociale, tutti ambiti interessati in questi anni da episodi di diversa entità e volte anche con gravità.

Per il senso di responsabilità che ha contraddistinto la delegazione sindacale, ci siamo sottoposti ad interminabili tavoli “tecnici” dove ogni volta si ripartiva dalla radice del singolo problema senza mai abbozzare concretamente a delle soluzioni anche minimali.

La nostra sensazione è stata quella che, tra le diverse sfaccettature, peculiarità e diversità del Comune di Como, sia mancato il “collante” tra tutti coloro che sono deputati ad assumere le decisioni finali. Dobbiamo ammettere che nell’ultimo periodo è mancato un coordinamento tecnico – giuridico, alla cui latenza ha cercato di sopperire, l’Assessora al Personale, la quale anche in più di una occasione si è assunta responsabilità operative al di là del proprio ruolo.

In questa fase storica che sta attraversando il nostro Ente, siamo consapevoli che ci sia molto lavoro “arretrato” dovuto ad una molteplicità di fattori che non possiamo ricondurre alla sola “paura” di assumersi responsabilità, 10 anni di blocco totale delle assunzioni aggiunto alle scelte personali di cambiare ambiente lavorativo in conseguenza delle vicende giudiziarie, sono a nostro avviso ulteriori fattori di valutazione rispetto a quanto dichiarato dal Segretario generale pro-tempore il 2.12.2018.

Siamo convinti che il Comune di Como, abbia delle potenzialità importanti da tutti i punti di vista, pertanto, occorre pensare a “rimettere” in moto un motore che sembrava aver riavviato il proprio meccanismo ad inizio di questa legislatura.

Non possiamo più permetterci di affrontare superficialmente i problemi e non possiamo più correre il rischio di restare fermi, perché così facendo danneggiamo il personale e i Cittadini tutti.

La “macchina comunale” ha bisogno di una “guida” che sappia dare il giusto input “motivazionale” ma che sappia indirizzare sul giusto binario i Settori Comunali, cercando di ottimizzare e semplificare l’apparato burocratico, anche allo scopo di ottimizzare i processi lavorativi e le risorse umane impiegate. A tutto ciò è comunque necessario ripristinare un “clima lavorativo” più sereno e che sia capace di “valorizzare” il capitale umano.

Abbiamo tutti bisogno di risposte anche di quelle che magari per noi sono un po’ scomode, ma che siano certe e definitive rispetto alla risoluzione di problematiche.

Se nel corso del Suo operato emergeranno tali attitudini e modalità di gestione crediamo fermamente che la situazione possa migliorare e il motore possa ripartire.

Insomma, dicono che “il Comune di Como non funzioni più” noi siamo convinti che il Comune abbia bisogno “di qualcuno che lo faccia funzionare e che abbia tanto coraggio”.

Con cordialità.

                                                              Scarica la nota

 

                                            Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                          Dott.Vincenzo Falanga

Giovedì, 29 Novembre 2018 15:20

TRATTENUTA 2.5 % TFR - LA CONSULTA CHIUDE LA VICENDA

Written by

Con la sentenza n. 213/2018, la Consulta ha dichiarato non fondata la questione di costituzionalità sulla norma che disciplina il passaggio dei dipendenti pubblici assunti dopo il 2001 dal trattamento di fine servizio a quello di fine rapporto.

Come noto, la nostra Organizzazione Sindacale nel 2010 aveva avviato la procedura vertenziale al fine di dissipare i dubbi applicativi in merito all'articolo 26, comma 19, della legge 448/1998, che, disciplinando il passaggio dal TFS al TFR, impone ai dipendenti pubblici assunti dopo il 31 dicembre 2000 la riduzione della retribuzione lorda, nella misura del 2,5% sull'80% dello stipendio, al lordo di tutte le trattenute.

Si era costituito il Governo insistendo per l'infondatezza della domanda e affermando che la decurtazione della retribuzione dei dipendenti in regime di Tfr sarebbe stato l'unico strumento atto a garantire l'invarianza della retribuzione tra i dipendenti assunti prima e quelli assunti dopo il 31/12/2000 da una parte, mentre dall'altra avrebbe scongiurato nuovi e pesanti oneri a carico del bilancio dello Stato.

Senza decurtazione, infatti, si sarebbe determinato un aumento della retribuzione lorda e della retribuzione netta a tutto vantaggio dei dipendenti in TFR, producendosi così una disparità di trattamento economico fra dipendenti aventi la stessa retribuzione complessiva.

La Consulta con la sentenza 213/2018 ha deliberato che l'articolo 26, comma 19 riguarda il personale che è sin dall'origine assoggettato al regime del Tfr, pertanto, la riduzione del 2,5% risponde all'esigenza di apportare gli adeguamenti della struttura retributiva e contributiva del personale che transita al regime del TFR, così da salvaguardare l'invarianza della retribuzione netta.

A tal fine, vogliamo evidenziare che la circostanza stessa che la questione sia giunta fino alla Corte Costituzionale è segno certo che si trattava di una controversia problematica dal punto di vista giuridico e applicativo. Tutto ciò confermato anche dagli altalenanti giudizi dei tribunali della nostra Penisola.

A questo punto, è del tutto evidente che, dopo la sentenza della Corte Costituzionale, non avrebbe più senso continuare a promuovere ricorsi, o proporre impugnazioni, poiché, i lavoratori potrebbero essere esposti al rischio di sopportare inutili spese degli ulteriori giudizi.

È perciò nostro avviso che non debbano essere proposti appelli o impugnazioni avverso le sentenze sfavorevoli; mentre, nei giudizi in corso, procederemo in seguito alla sopravvenuta decisione della Corte Costituzionale al chiusura delle liti al fine di non gravare il costo della vertenzialità.

Anche se a nostro avviso permangono dubbi rispetto alla decisione assunta prendiamo atto del giudizio della Consulta, rimane la soddisfazione di aver aperto un dibattito giuridico sulla vicenda i cui dubbi sono stati sciolti solo dopo 8 anni dall’avvio.

SCARICA LA SENTENZA

 

Como, 29 novembre 2018

                                                                                                          Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

                                                                                                                      Vincenzo Falanga

 

Le OO.SS. e la RSU constatano che dal mese di Marzo 2018, e non fa eccezione l’ultimo incontro del 16 novembre u.s., nulla o quasi è stato affrontato o risolto dalla Direzione Strategica alle molteplici tematiche più volte evidenziate.

Le Lavoratrici e i Lavoratori della ASST Lariana di Como, attendono risposte e soluzioni oramai storicizzate che fanno parte della consuetudine Lariana.

Alle nostre rivendicazioni come si è cercato di risolvere i problemi?

Così:

  • Esternalizzazione del Personale OSS Medicina 1, Radiologia PS, trasporti interni;
  • Esternalizzazione sale Blocco Operatorio, e Recovery Room;
  • Mancato concorso OSS da tre anni;
  • Trasferimenti di Personale da Cantù a San Fermo, dall’oggi al domani per la grave carenza organica;
  • Mancato riconoscimento ai sensi di Legge nr. Paziente/Infermiere in Dialisi;
  • Sospensione della fruizione “a ore” per i possessori della Legge 104/92;
  • Posticipazione di due mesi del pagamento delle attività aggiuntive;
  • Sospensione dei permessi sulla fruizione della “malattia programmata”;
  • Disapplicazione dell’accordo sindacale per il riconoscimento delle progressioni economiche orizzontali per il Personale;
  • Ritardi nell’avvio dei tavoli tecnici e sospensioni del tavolo tecnico già in essere del blocco operatorio in risposta alle problematiche organizzative attuali;
  • Mancato riconoscimento delle ore di malattia sul turno programmato di sabato.

Però di contro la Direzione bada bene ad indire per “pochi intimi”, l’indizione a tempo indeterminato   di  concorsi ad hoc per dirigenti amministrativi!

Queste sono alcune delle criticità più volte lamentate ai tavoli istituzionali, rimane a tutt’oggi molta delusione se pensiamo che questa Azienda gestisce oltre 2600 Dipendenti.

A nulla sono valse le nostre richieste, come il rispetto della sicurezza per i Cittadini e i Lavoratori.

La rigidità più volte evidenziata alla Direzione ad opera degli uffici giuridici sta di fatto creando una “diaspora” del Personale sia sanitario sia Medico. 

Infatti, stiamo pagando la formazione alla vicina Svizzera e al Privato convenzionato dei nostri Professionisti.  Chi la paga tutta questa perdita di know how?

Se, il datore di lavoro non migliora le condizioni lavorative dei propri Operatori come pretende di essere competitivo sul territorio provinciale?

Purtroppo, le mancanze di questa organizzazione interna così com’è non tiene più

Le Lavoratrici e i Lavoratori della ASST Lariana di Como dicono basta.

È ora di cambiare rotta! Non ci sono politiche di assunzione, solo atti per scongiurare le emergenze. Ma quando investirete più sulla valorizzazione degli Uomini e le Donne della nostra Azienda?

La RSU e le OO.SS. al fine di risolvere le criticità inevase e oramai “stabilizzate” da questa Direzione, rappresenteranno dinanzi a Sua Eccellenza il Prefetto di Como le preoccupazioni e le carenze organizzative della ASST Lariana.

Nel frattempo, organizzeremo assemblee generali su tutti i presidi e il territorio allo scopo di procedere alla dichiarazione dello sciopero generale.

Vogliamo rispetto e pretendiamo rispetto per chi, giorno dopo giorno con l’altissimo senso del dovere si adopera con la propria professionalità all’assistenza della Cittadinanza comasca! 

Scarica il verbale di conciliazione

 

Martedì, 20 Novembre 2018 16:43

Stato di Agitazione alla ASST Lariana

Written by

Oggetto: dell’attivazione della procedura di raffreddamento e conciliazione previsti dalla legge n. 146/1990 e s.m.i.,

            Ill.mo Sig. Prefetto,

La Scrivente Rsu congiuntamente alle OO.SS. di CGIL FP – CISL FP – UIL FPL, NURSING UP, FSI, FSI – USAE, Nursind di Como, procede all’attivazione della procedura di cui all’oggetto, le motivazioni che ci portano all’attivazione di quanto sopra indicato, sono in riferimento a quanto riportato nel comunicato stampa che si allega alla presente.

Ulteriori motivi a supporto della nostra richiesta saranno comunque forniti nel corso della convocazione delle parti.

Con l’occasione si porgono Distinti Saluti.

 

Comunicato Stampa

                              

                                                                                                                   Il Coordinatore RSU    Massimo Coppia

 

 

Venerdì, 09 Novembre 2018 17:53

PDL - Sicurezza sui luoghi di lavoro #StopAggressioni

Written by

 

Nei prossimi giorni procederemo alla calendarizzazione delle giornate in cui procederemo alla raccolta firme.

 

 

Mercoledì, 31 Ottobre 2018 15:25

Prontuario Permessi Enti Locali

Written by

Carissimi,

al fine di agevolare i nostri delegati nei luoghi di lavoro nel fornire supporto a tutti i lavoratori, abbiamo predisposto un prontuario relativo alla concessione dei permessi retribuiti e non del nuovo contratto Enti Locali.

 

Sperando di fare cosa gradita,

 

Fraterni Saluti

 

Scarica il prontuario 

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario

Carissimi,

            come definito durante i lavori dell’ultima riunione dell’Esecutivo Nazionale vi inviamo la proposta di legge nazionale che intendiamo presentare in Parlamento per garantire la sicurezza nei posti di lavoro contro le aggressioni fisiche e/o verbali ai danni  dei dipendenti  che operano in tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Sempre più spesso vengono riportati dalla cronaca casi di lavoratori che durante lo svolgimento delle proprie funzioni subiscono aggressioni di vario genere, al tal fine la legge ha lo scopo di far sì che tutte le amministrazioni pubbliche tutelino i propri dipendenti e garantiscano assistenza nella redazione di atti di querela, denuncia, e richiesta di risarcimento danni nei confronti dei propri aggressori.

In allegato vi inviamo il testo della proposta di  legge che vi invitiamo a far conoscere in tutti i posti di lavoro con il documento apposito per raccogliere le firme dei cittadini.

La petizione è anche on-line e si può sottoscriverla al seguente link https://www.change.org/p/luigi-di-maio-stop-aggressioni-sul-lavoro .

A tal fine vi alleghiamo le locandine da affiggere, una appositamente creata per il comparto Sanità e l’altra per il comparto Funzioni Locali.

Non ci sarà bisogno di aspettare l’approvazione del disegno di legge «concretezza» per escludere dai tetti di spesa del fondo decentrato gli aumenti stabiliti dal contratto nazionale. Il via libera è arrivato dalla sezione Autonomie della Corte dei conti, che nella delibera 19/2018 diffusa ieri ribadisce un concetto fondamentale per la gestione della spesa di personale: gli aumenti stabiliti a livello nazionale non possono finire per tagliare altre voci per rispettare un vincolo complessivo di spesa.

 

Scarica la delibera