PROGETTI OPES FORMAZIONE - FORMAZIONE UNIVERSITARIA 2019_2020

Luglio 29, 2019

O.P.E.S. Formazione è una associazione senza scopo di lucro, che svolge la sua attività nell’amb...

ASSICURAZIONI UIL FPL 2019

Aprile 11, 2019

Vi informiamo che in allegato trovate, le SLIDE create da AON inerenti i prodotti assicurativi : Rc ...

ALTRE CONVENZIONI SUL SITO UIL DEL LARIO

Aprile 08, 2019

  SUL SITO DELLA UIL DEL LARIO SONO DISPONIBILI LE CONVENZIONI ELABORATE DALLA UIL CONFEDERALE ...

Convenzione Studio Legale

Marzo 26, 2019

  Al fine di supportare i nostri associati anche in tematiche diverse dai contesti lavorativi, ...

Tariffe per gli iscritti UIL FPL del Lario - 730/2019

Marzo 11, 2019

Anche per quest'anno vengono garantite pratiche gratuite e agevolate per i nostri associati al momen...

CONVENZIONE - DOTT. S. Barca - Pediatra

Novembre 30, 2018

CONVENZIONE TRA Il sindacato U.I.L. F.P.L.  del Lario , con sede in Como, via Torriani n. 27/29...

Banco di Desio e della Brianza - Convenzione per i nostri associati

Novembre 27, 2018

Vedi i contenuti della convenzione :   Cessione del quinto offerte su conti correnti Rinegoziaz...

Convenzione 2018/19 con Piscina Olimpica di Como Centro FIN

Settembre 05, 2018

Per la stagione 2018/19 siamo lieti di informarvi che è rinnovata la convenzione con la Piscina Oli...

Bluwater

Aprile 12, 2018

Vincenzo

Vincenzo

17 Set 2019
#Rinnovoccnlsanitaprivata
 
Nella mattinata di oggi si è tenuto l’incontro convocato dal Ministro della Salute circa la vertenza per il rinnovo del contratto della sanità privata al fine di superare questo stallo.
 
All’incontro, presieduto dal Ministro Speranza, erano presenti le delegazioni di Aiop ed Aris e quella della conferenza delle Regioni, oltre a FP Cgil, Cisl FP e Uil Fpl.
 
Si è ribadito la necessità di avere la piena disponibilità delle controparti a concludere in tempi rapidi un rinnovo contrattuale, atteso ormai da 13 anni, che realizzi la piena equiparazione stipendiale e normativa fra professionisti che operano nel settore privato e  professionisti che operano nel settore pubblico, superando le non più tollerabili differenze.
 
La presenza del Ministro al tavolo, l’impegno delle Regioni, l’esplicitazione per la prima volta di Aris ed Aiop a quantificare gli impegni sulla parte economica, ci hanno consentito di procedere con la sospensione dello sciopero nazionale del prossimo 20 settembre e tornare immediatamente al tavolo di trattativa per chiudere nel più breve tempo possibile.
 
Nell’incontro è stata confermata la disponibilità delle Regioni a mettere in campo soluzioni concrete per contribuire al rinnovo del ccnl.
 
In ragione della dichiarata volontà e della calendarizzazione dei prossimi incontri, si è deciso di sospendere lo sciopero, fermo restando che rimane confermato lo stato di agitazione al fine di sostenere il tavolo e la vertenza nazionale in corso.
 
Come sempre vi terremo tempestivamente informati del proseguo della trattativa.
 
 
Il Segretario Organizzativo UIL FPL del Lario
Alessandro Micello
 
13 Set 2019

 

Continuano le nostre richieste riferite all'emergenza del territorio di Campione d'Italia, oggi più che ieri è necessario prendere atto dalla situazione in corso e porre in essere correttivi e piani di sviluppo.

Non è possibile abbattere servizi, prospettive lavorative e lasciare il territorio in balia di se stesso.

Ecco la nostra nota unitaria del 13 settembre Scarica il file

13 Set 2019

 

Continuano le pressioni delle OO.SS. in merito alle criticità legate allo scorrimento delle graduatorie in scadenza e rispetto alle novità di gestione previste con la legge di stabilità per il 2019.

Scarica la nota unitaria

09 Set 2019

Carissimi,

vi informiamo che in collaborazione con la segreteria regionale UIL FPL MILANO e Lombardia congiuntamente al supporto del dott. Gianni Sansone Commissario del Corpo di Polizia Locale del Comune di Milano è stato programmato per il prossimo 30.10.2019 dalle 14.00 alle 18.00 presso il JUST Hotel a Lomazzo apposito corso di formazione riservato agli Agenti ed Ufficiali di Polizia Locale.

Scarica Locandina e modulo pre adesione

 

In allegato vi inviamo modulo di pre adesione da compilare e trasmettere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Sperando di farvi cosa gradita,

Un caro saluto

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

09 Set 2019

Carissimi,

vi informiamo che in collaborazione con la segreteria regionale UIL FPL MILANO e Lombardia congiuntamente al supporto del dott. Gianni Sansone Commissario del Corpo di Polizia Locale del Comune di Milano è stato programmato per il prossimo 30.10.2019 dalle 14.00 alle 18.00 presso il JUST Hotel a Lomazzo apposito corso di formazione riservato agli Agenti ed Ufficiali di Polizia Locale.

Scarica Locandina e modulo pre adesione

 

In allegato vi inviamo modulo di pre adesione da compilare e trasmettere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Sperando di farvi cosa gradita,

Un caro saluto

 

Vincenzo Falanga

SEGRETARIO GENERALE UIL FPL del Lario (Como –Lecco)

Via Torriani n. 27 – 22100 Como

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell. 320.81.60.615

www.uilfpldellario.it

04 Set 2019

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’AVVISO PUBBLICO DI ORGANIZZAZIONE E INDIZIONE EX. ART.1, COMMA 88, DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56 DI SELEZIONE, PER SOLI ESAMI, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 4 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA C1 DI CUI N. 3 CON RISERVA PRIORITARIA PER LE FF.AA. AI SENSI DEGLI ARTT. 1014 E 678 D.LGS. N. 66/2010

Scarica Bando e Domanda di partecipazione

03 Set 2019

 

Articolo de La Provincia di Lecco del 3 settembre 2019 - Scarica il file con le dichiarazioni di Massimo Coppia Segretario Responsabile Sanità Pubblica 

27 Ago 2019

Con l’adozione del DM del 12.8.2019 sono stati istituiti i 17 elenchi speciali ad esaurimento, previsti dal comma 537 della L. 145/2018 al fine di consentire legalmente la prosecuzione dell’attività a tutte quelle lavoratrici ed a tutti quei lavoratori che hanno avuto, nel corso degli anni, regolare accesso al lavoro per lo svolgimento di una professione tecnico sanitaria, riabilitativa o tecnica della prevenzione ma che sono risultati in possesso di un titolo non valido per l’scrizione all’albo (laurea o titolo equipollente/equivalente).

Gli elenchi speciali,sono previsti per le seguenti figure e profili:

  1. a) Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  2. b) Tecnico audiometrista;
  3. c) Tecnico audioprotesista;
  4. d) Tecnico ortopedico;
  5. e) Dietista;
  6. f) Tecnico di neurofisiopatologia;
  7. g) Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  8. h) Igienista dentale;
  9. i) Fisioterapista;
  10. j) Logopedista;
  11. k) Podologo;
  12. l) Ortottista e assistente di oftalmologia;
  13. m) Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva;
  14. n) Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  15. o) Terapista occupazionale;
  16. p) Educatore Professionale;
  17. q) Massofisioterapisti;

Scarica la sintesi del provvedimento

25 Ago 2019

I NUMERI DEL COMUNE DI COMO - SCARICA IL FILE

ANNO

DIP. TEMPO INDETERMINATO

DIP. A TEMPO DETERMINATO

2010

857

87

2011

839

67

2012

805

54

2013

849

 

2014

835

 

2015

810

75

2016

799

77

2017

768

59

2018

735

88

2019

735

 

ASSUNZIONI

71

 

PENSIONAMENTI

29

 

2019

777

34

I numeri sono da sempre gli elementi che danno risposte alle nostre domande o dubbi, dal 2010 ad oggi il Comune di Como ha sostanzialmente ridotto di 80 unità il personale a tempo indeterminato e 53 unità a tempo determinato, con una complessiva ridotta capacità di 133 unità.

Al di là delle considerazioni politiche sul tema delle assunzioni del Comune di Como è necessario, dal nostro punto di vista analizzare la questione dal punto di vista oggettivo affinché si possa dare all’opinione pubblica un quadro chiaro e preciso ma soprattutto, si possa spiegare perché riteniamo che comunque le 105 assunzioni previste dal piano occupazionale saranno comunque poche e non risolveranno tutti i problemi dell’Ente.

Dal 2010 ad oggi abbiamo assistito ad una drastica riduzione del personale che ha fortemente ridotto le potenzialità degli enti locali e le possibilità di erogare servizi all’utenza di riferimento, in aggiunta il blocco assunzionale ha sostanzialmente fermato il cambio generazionale determinando di conseguenza che i carichi di lavoro si riverberassero sul personale rimanente, la cui età media si attesta intorno ai 55 anni.

Le capacità assunzionali delle Regioni e degli enti locali sono quelle fissate da ultimo dal Dl 4/2019 e non sono destinate a essere modificate, salvo eventuali provvedimenti dovuti alla crisi politica in corso nel nostro Paese.

Quindi ad oggi, le amministrazioni che sono soggette al patto di stabilità (cioè i Comuni sopra i mille abitanti, le Regioni e le Province) possono effettuare nuove assunzioni a tempo indeterminato nel tetto del 100% dei risparmi delle cessazioni dell'anno precedente. A queste somme gli enti possono aggiungere il 100% dei risparmi delle cessazioni dello stesso anno (garantendo che le assunzioni così finanziate siano completate -e non che le relative procedura siano indette - solamente dopo la effettiva cessazione).

Dall’analisi di tali possibilità si evince sostanzialmente che gli Enti locali non possono in realtà mettere in campo una vera politica assunzionale basando le procedure concorsuali sulle proprie capacità di bilancio ma andando sostanzialmente a sostituire il personale senza possibilità di potenziare o investire su settori o servizi strategici per il territorio e per le peculiarità del comune.

Dal nostro punto di vista è ingiusto dire che le assunzioni di questo piano assunzionale sono troppe, anzi, dai dati della tabella sopra proposta, si evince chiaramente che le assunzioni saranno insufficienti a garantire i livelli occupazionali ante 2010, pertanto, sarà necessario aprire un confronto per analizzare gli aspetti organizzativi che si determineranno subito dopo aver concluso le procedure assunzionali.

Il piano assunzionale è una “boccata d’ossigeno” in una situazione complicata come quella del Comune di Como e di conseguenza sarà nostro impegno monitorare la situazione affinchè il personale venga assunto entro il 31.12.2019.

Tale monitoraggio si rende necessario per almeno due ragioni, la prima è nei confronti del personale che rappresentiamo che evidentemente si attende un cambio di passo nelle politiche di gestione del capitale umano e la seconda è nei confronto della nostra utenza che fruisce dei servizi territoriali al fine di garantire attività adeguate alla realtà del nostro Comune.

Dunque, potrà essere sostenuto tutto e il contrario di tutto sulle politiche assunzionali ma evitiamo di fare demagogia e populismo, perché ai numeri non si può dire bugie.

 

Como, 25 agosto 2019

             

Il Segretario Generale della UIL FPL del Lario

               Vincenzo Falanga